Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'Italia chiude in crescendo: perde con i Nationals, ma gioca 13 riprese alla grande

da Viera, Riccardo Schiroli

L'Italia ha chiuso la serie di amichevoli  dello Spring Training 2011 con una sconfitta (2-1) contro una selezione di Il partente dei Nats Solis (Baldhead-Oldman)giocatori di Singolo A avanzato dei Washington Nationals, rinforzati da un paio di pitcher di Grande Lega, sulla inusuale distanza delle 13 riprese, soluzione preferita dagli staff tecnici all'iniziale programma di 2 partite di 7 inning. Per la cronaca, si è giocato in un clima inaspettatamente freddo ma con un cielo terso.
La squadra di Mazzieri di certo può prepararsi ad intraprendere il viaggio di ritorno provando grande soddisfazione. Gli azzurri hanno infatti tenuto il campo alla grande, mostrando lanciatori di livello e una difesa che certo non sfigura, nel confronto con i professionisti. L'attacco ha segnato un solo punto, ma ha sempre messo la palla in gioco, almeno nelle 9 riprese giocate contro i pitcher di Singolo A. Quando in pedana sono saliti Coffey (classe 1980, lanciatore destro con 369 presenze in Grande Lega in carriera) e il suo coetaneo Slatan (mancino con 175 apparizioni) le mazze azzurre sono apparse onestamente in difficoltà, tanto che hanno subito 8 strike out in 4 inning.
Per dare un'idea di quanto buona sia stata la prova dell'Italia, prendiamo a prestito le parole di commiato dell'hitting coach Mike Piazza dagli azzurri: "Ragazzi, oggi sono rimasto veramente impressionato. Abbiamo fatto una grande partita e possiamo dire che torneremo a casa migliorati. Complimenti davvero".

L'Italia ha ottenuto la prima valida della mattinata (con De Simoni contro Solis), ma sono stati i Nationals a passare per primi. Al terzo l'ottimo partente italiano Cooper ha concesso una base al catcher avversario Ivany, che è avanzato su un lancio sfuggito al controllo di Angrisano. Il singolo dell'esterno centro Oduber è valso il primo punto.
Anche al quinto l'Italia ha messo in prima il lead off della ripresa, visto che Sambucci ha guadagnato la base per ball. Il prima base del Parma è arrivato fino in terza su 2 successive rimbalzanti, ma lì si è dovuto fermare.

Mentre un Da Silva capace di mostrare il controllo dei giorni migliori limitava ad una valida i Nats nelle successive 3 riprese, proprio nella prima parte del sesto è arrivato il pareggio italiano. Lo hanno confezionato i primi 2 battitori: DeStefano De Simoni e il coach Marco Nanni (Baldhead-Oldman) Simoni, in base per ball, e Infante, che ha colpito contro Cole un doppio a destra. Il pitcher dei Nats ha spedito in base anche Chiarini, ma la battuta in doppio gioco di Ramos ha stroncato le velleità azzurre di mettere in piedi un big inning e Infante, approdato in terza sull'azione, lì è rimasto.

Il punto che sarebbe stato della vittoria i Nats lo hanno segnato al settimo contro Cillo. Il designato Freitas ha guadagnato la base, è avanzato su un bunt valido del velocissimo esterno centro Perez e ha segnato sul singolo di Ivany, che era appena subentrato a Leonida come catcher. La difesa azzurra ha poi evitato il terzo punto giocando una difesa chiusa sul seconda base Sanchez, la cui rimbalzante ha provocato il secondo out dell'inning a casa.

Superato il black out indotto dalla presenza di Coffey e Slaten in pedana, l'attacco italiano si è fatto pericoloso all'undicesimo contro Skinner. L'inning si è aperto con i singoli di Infante e Chiarini. Dopo l'eliminazione di Reginato, la base a Bertagnon ha riempito i cuscini. Sambucci (al piatto) e Pantaleoni (al volo al centro) non sono riusciti a portare a casa punti.
Al tredicesimo contro Felix, una base a Reginato e il singolo di Sambucci, che ha guadagnato la seconda su una indifferenza della difesa, hanno creato un altro pericolo per i Nats. La battuta in diamante di Pantaleoni ha però chiuso la ripresa.

ITALIA 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 = 1 (BV 7, E 0)
NATIONALS 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 = 2 (BV 7, E 1)

ITALIA EC De Simoni (1 su 4), INT Infante (2 su 5), ED Chiarini (1 su 4 - Caradonna 0 su 1), DH Ramos (1 su 4), RIC Angrisano (0 su 3 - Bertagnon 0 su 1 - Reginato (0 su 1), 1b Sambucci (1 su 5), 3b Sgnaolin (0 su 3 - Pantaleoni (0 su 3), ES Ambrosino (0 su 3 - Zileri 0 su 2), 2b Santora (0 su 3 - Vaglio 1 su 2)
LANCIATORI Cooper rl 3, so 2, bb 1, bv 2, pg 1; Da Silva rl 3, so 0, bb 0, bv 1, pg 0; Cillo (p.) rl 2, so 1, bb 1, bv 3, pg 1; Richetti rl 1, so 0, bb 0, bv 0, pg 0; Di Roma rl 1, so 2, bb 0, bv 1, pg 0; D'Amico rl 1, so 0, bb 0, bv 0, pg 0; Grifantini rl 1, so 0, bb 0, bv 0, pg 0; Cicatello rl 1, so 1, bb 0, bv 0, pg 0

WASHINGTON NATIONALS 2b Kobernus (1 su 2 - 3b King 1 su 3), INT Hague (0 su 4 - Martinson 1 su 3), ES Ramirez (0 su 2 - Douber 1 su 3), 1b Moore (0 su 2 - 2b Antonelli 0 su 3), DH-1b Freitas (0 su 2- DH Lombardozzi 1 su 3),  3b Sousa (0 su 2 - EC Perez 1 su 2), RIC Leonida (0 su 2 - Ivany 1 su 3)
LANCIATORI Solis rl 2, so 1, bb 0, bv 1, pg 0; Meters (v.) rl 3, so 2, bb 1, bv 1, pg 0; Cole rl 1, so 0, bb 2, bv 1, pg 1; Coffey rl 3, so 3, bb 0, bv 0, pg 0; Slaten rl 2, so 5, bb 0, bv 1, pg 0; Skinner rl 1, so 1, bb 1, bv 2, pg 0; Felix rl 2, so 1, bb 1, bv 1, pg 0