Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'ITALIA BATTUTA DA TAIWAN, SFUMA IL SOGNO DI GIOCARE LA FINALE

da Taichung, Riccardo Schiroli

Il partente di Taiwan Pan Wei Lun (Ratti/Fibs)Taiwan infligge (6-2) la seconda sconfitta della Coppa Intercontinentale all'Italia in una partita fortemente condizionata da un brutto inizio di partita del lanciatore partente italiano Sandy Patrone. Gli azzurri sono stati capaci di reagire allo svantaggio e di rimanere in partita, ma non sono stati in grado di completare la rimonta. Per l'attacco azzurro (che ha subito in totale 11 strike out) è stata in effetti una partita di sofferenza.

Il partente cinese è Pan Wei Lun, ventottenne stella (tra il 2007 e il 2008 ha firmato 21 vittorie in fila) della Chinese Professional Baseball League con la maglia degli Uni President Lions. Dell'Italia non ha un gran ricordo, visto che il 9 novembre del 2006 fu lui ad iniziare la gara della Coppa Intercontinentale che gli azzurri vinsero in questo stesso stadio per 13-3.
Pan inizia in maniera diversa questa partita: 3 battitori, 13 lanci, 3 strike out.
Sandy Patrone
non esce invece indenne dal primo inning. L'esterno centro Lin Che Hsuan (Doppio A con i Boston Red Sox) lo accoglie con un singolo e l'interbase Kuo Yen Wen lo segue con un doppio dietro l'esterno centro. Così, dopo soli 6 lanci, Taiwan passa a condurre.
Patrone passa in base l'esterno sinistro Lo Kuo Hui (compagno di squadra di Liddi in America) e poi ottiene 2 strike out consecutivi.  Non riesce però a chiudere la ripresa, finendo con lo spingere a casa il secondo punto con 2 lanci pazzi;  dopo i 4 ball al prima base Kao Kuoching e il singolo dell'esterno destro Liu Fu Hao, la palla va va a Panerati, che chiude l'inning con uno strike out. Taiwan conduce 3-0.

L'Italia non ci sta e accorcia le distanze, approfittando di un errore difensivo dello stesso Pan, che permette ad Angrisano di arrivare salvo in prima con un out. Con il catcher del Bologna in seconda e Chapelli (autore di un singolo) in prima, Vaglio batte valido a destra spingendo a casa 2 punti. E' poi il terzo out, colto rubando.
Al cambio campo però l'Italia si complica la vita con un errore di Panerati, che cercava di chiudere un doppio giocoAltri 2 punti battuti a casa per il debuttante Alessandro VAglio (Ratti/Fibs) dopo aver concesso 2 singoli in fila al seconda base Hsiao Po Ting  e a Lin. Panerati coglie al volo la linea di Kuo, ma la sua assistenza errata in prima consente a Hsao di segnare e a Lin di guadagnare la terza. Il doppio di Lo mette toglie per altro ogni rimorso sul peso dell'errore e porta il vantaggio di Taiwan al 5-2.
Uscito Panerati, Taiwan segna il sesto punto al quinto contro Bavera. Il rookie colpisce Liu, che poi guadagna la seconda sul lancio pazzo e ruba la terza. La volata di sacrificio di Hsiao lo porta a casa.
Dopo Bavera Mazzieri alterna Cicatello, Pizziconi e Grifantini e il bull pen azzurro regala l'ennesima buona prova, non concedendo altri punti.

Benchè Pan lanci con un controllo stupefacente, Taiwan non è irresistibile in difesa e qualche chance di rimonta la concede. La migliore è al settimo quando, con un out, Sambucci e Vaglio battono valido in sequenza. Zileri tocca duro al centro, ma Pan ha un ottimo riflesso, raccoglie al volo e trova Sambucci staccato dalla seconda, completando un doppio gioco che chiude l'inning.
Un'altra possibilità l'Italia ce l'ha al nono. Il rilievo Lin Yi Hao avrebbe in verità chiuso la partita con pochi brividi, facendo battere a Vaglio una volata a destra. La palla evidentemente scotta e Liu la fa maldestramente cadere.  La base ball a Zileri riempie le basi e Granato va in battuta rappresentando il punto del pareggio. L'interbase del San Marino tocca a sinistra, ma Lo fa buona guardia e tiene Taiwan in corsa per la finale.

IL TABELLINO

L'Italia gioca l'ultima partita della seconda fase sabato 30 ottobre a Dou Liou contro Cuba alle 14 (le 8 in Italia). Gli azzurri sono fuori dalla finale, ma possono ambire a giocare per il bronzo. L'unica combinazione che li relegherebbe a giocare per il quinto posto è una sconfitta contro Cuba abbinata alle vittorie del Giappone sulla Corea e di Taiwan sull'Olanda.