Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

MONDIALE JUNIOR: CON UN BIG INNING DA 7 PUNTI L'OLANDA SUPERA GLI AZZURRI

da Thunder Bay, Marco Landi

Mai come in questa occasione si può parlare di partita dai due volti, o, quasi, di due diverse partite in una.
Come contro il Canada, gli azzurri si portano subito in vantaggio: Caradonna apre il primo attacco con un doppio, Benetti è colpito, ed è Matteo Galli a battere a casa l'1-0.

La difesa azzurra, che si schiera con Caradonna al centro, Mercuri interbase e Rasoira in seconda, commette 1 errore in ciascuno dei primi due turni, ma riesce a uscirne indenne e la festa sembra continuare anche al secondo attacco, con Mineo che arriva in terza (base, balk, errore), ma lì rimane, con 3 rimablaznti consecutive dei compagni sulla terza base, che Daal gestisce impeccabilmente.

Filippo Crepaldi è autore sul monte di una prestazione eccellente, tanto da subire la prima valida soltanto nel Matteo Rasoira gira il doppio (FIBS)settimo inning, ma è proprio da qui che inizia la "seconda partita": Arribas picchia secca verso sinistra una palla che Benetti non può fermare e Meer batte a casa entrambi i compagni con un triplo. Scende Crepaldi, ma l'attacco oranje ha trovato la vena e, prima su Yuri Morellini, poi su Luca Panciroli, realizza ben 7 punti, con 6 valide, ma anche 1 colpito, 1 balk e 1 errore degli azzurri.

Questa volta la reazione dell'Italia è immediata: Mercuri batte valido e Caradonna lo porta a casa con un triplo, Ebau va in base per ball, Benetti batte un singolo al centro e Caradonna segna, seguono un balk e un altro singolo di Grimaudo (entrato per Galli) che mettono fine al brutto rilievo di Ronnenbergh. Rasoira ottiene sul terzo pitcher olandese, Bomberg, appena entrato, la volata che fa entrare il quarto punto dell'inning, per il 5-7.

L'Italia mette uomini in terza e seconda con 1 out all'ottavo, ma non ci sono altre segnature, ed è l'Olanda ad allungare ancora di 1 punto nella parte alta del nono, con singolo di Daal (3 rbi nella partita), e 5 a 8 rimane il risultato finale della partita che manda gli azzurri a disputare domenica la gara che assegna il 7° posto del Mondiale, contro la perdente fra Stati Uniti e Corea. L'Olanda si gioca il quinto con la vincente dello stesso incontro.

IL TABELLINO