Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

MONDIALE JUNIOR: UN'ALTRA SCONFITTA PRIMA DEL LIMITE PER L'ITALIA CONTRO I CANADESI

da Thunder Bay, Marco Landi

Singolo a destra e rubata di Mirco Caradonna (2 su 3 a fine gara), singolo fra esterno sinistro ed esterno centro di Davide Benetti (2/3 anche per lui) e l'Italia scatta avanti 0-1 al primo attacco nella sfida con il Canada, la prima delle partite ‘che contano', quelle che portano all'assegnazione delle medaglie.

Il vantaggio dura però un attimo: dopo il singolo del primo uomo Calbick, i canadesi battono in campo due palle consecutive da potenziale doppio gioco, che però producono soltanto un'eliminazione e un errore di Mercuri in seconda. I sacchetti si riempiono con la base per ball concessa da Andrea Zambelloni a Deglan e arriva subito il doppio di Diedrick a svuotarli, immediatamente seguito dal fuoricampo di Rowan Wick per il 5-1.

È solo il primo inning. Zambelloni si ricompone e lancia due buone riprese senza far segnare gli avversari, nonostante non sia, di nuovo, aiutato dalla difesa. Al quarto, è un errore di Benetti che consente a Ralph di siglare il 6-1, battuto a casa da Pompey, mentre un pioggerella fastidiosa inizia a cadere sul Subway Field del Port Arthur Stadium.

Il quinto inning lo inizia sul monte Yomel Rivera, ma sulle sue curve mancine si avventa Rowan Wick, che batte Uno streaker 'scivola' a casa base (FIBS)di nuovo la palla oltre la recinzione, con Harris in base per ball.

Ormai è festa grande per i 5.000 appassionati (anzi, 4.500, visto che una consistente parte del pubblico ha il cuore azzurro e il tricolore dipinto addosso, e la gara "gode" anche della poco aggraziata performance di uno streaker.

Gli ultimi 2 inning sono affidati ad Alessandro Tiberi, che concede 2 segnature al sesto (doppio di Atkinson) e 1 al settimo, quello che fa chiudere la partita anticipatamente, ed è il secondo fuoricampo della serata per Wick.
Dopo la segnatura iniziale subita dagli azzurri, Paquet si trova a gestire un vantaggio importante. Concederà solo altre 2 valide, mettendo a segno 9 strikeout.

IL TABELLINO

Per l'Italia, sabato 31 un nuovo capitolo dell'eterna sfida con l'Olanda (reduce dalla sconfitta 4-2 con Taipei), in programma alle 12:30 (18:30 in Italia), nella partita che vale l'accesso alla finale di domenica per il 5° posto, o per il 7°, in caso di sconfitta.
Il Canada incontra invece alle 19:00 Cina Taipei, per agganciare la finale.

LE ALTRE PARTITE DELLA PRIMA GIORNATA DI SEMIFINALE

TUTTO SUL MONDIALE JUNIOR 2010