Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

IL MONDIALE PORTA SVILUPPO: UN NUOVO STADIO A SUNDBYBERG

L'assegnazione della Coppa del Mondo 2009 all'Europa e la scelta dell'IBAF di percorrere sentieri non banali cominciano a dare i primi, concretissimi segnali in termini di sviluppo: la federazione svedese (SBSF) ha infatti annunciato di avere dato il via, di concerto con la Città di Sundbyberg, a una integrale riustrutturazione dello stadio di Örvallen, sede dei locali Heat, che sarà completata entro luglio prossimo, proprio per il girone mondiale in cui saranno impegnati, oltre alla Svezia, i campioni olimpici della Corea del Sud, il Canada e le Antille Olandesi dal 9 al 12 agosto.

Al termine dei lavori, il nuovo stadio, che sarà integrato in un complesso sportivo di cui faranno parte anche un campo da calcio in sintetico e una pista di atletica, rispetterà gli standard internazionali per misure, illuminazione e sicurezza e sarà dotato di una tribuna fissa da 500 posti, tutti con scocche a schienale, espandibili a 2.500 in caso di necessità, strutture per i media e zone ospitalità, negozi, ristorante, oltre a un tunnel di battuta indoor e clubhouse.

"La struttura sarà una sensibile evoluzione rispetto a quanto disponibile oggi in Svezia" afferma il presidente della Federazione Mats Fransson "e sarà la sede nazionale per il baseball svedese. Contiamo che possa essere anche un modello di standard e gestione che possa innalzare il livello degli impianti in Svezia".
Per l'evento mondiale, nei pressi dello stadio saranno allestite aree in cui tutti gli spettatori potranno provare i movimenti e i fondamentali del baseball. "Puntiamo ad avere un impatto importante" prosegue Fransson "soprattutto sui giovanissimi e in particolare nella vasta area di Stoccolma, anche a supporto dei programmi scolastici che stiamo conducendo, in modo da aumentare sensibilmente il numero dei praticanti".