MLB: 3000 strikeout per Scherzer, crollano gli Yankees

MLB: 3000 strikeout per Scherzer, crollano gli Yankees
13/09/2021
Gli Yankees sprofondano al quarto posto divisionale dopo sei sconfitte su sette partite contro Blue Jays e Mets, Max Scherzer arriva a 3003 strikeout in carriera.

Nella settimana dell’induzione alla National Baseball Hall of Fame, a Cooperstown (NY, USA), di Derek Jeter, Ted Simmons, Larry Walker e Marvin Miller, tanti sono gli argomenti di spunto offerti dallo spettacolo della Major League Baseball. Come ad esempio le prestazioni di Max Scherzer che prima di ritorno a casa (St. Louis), poi a Los Angeles contro i San Diego Padres ha ulteriormente inciso il suo nome nella storia della MLB. Il 37enne asso dei Dodgers non mostra segni di stanchezza ed ha vinto le sue ultime due partite lanciate registrando la bellezza di sedici riprese senza concedere punti e ventidue strikeout. Gli ultimi quattro, realizzati domenica 12 settembre nel successo contro i Padres in una partita nella quale, oltre a lanciare un inning immacolato, ha accarezzato il sogno perfect game per quasi otto riprese prima di mettere in base l’unico uomo della sua partita, gli hanno permesso di rompere il muro dei 3000 strikeout, fermandosi a quota 3003. Da quando è con i Los Angeles Dodgers l’ex Tigers e vincitore di una World Series con i Washington Nationals ha vinto sei di otto partenze con 72 strikeout su 51 riprese lanciate il tutto registrando una media PGL di 0.88. Oltre a quello di Scherzer, nativo proprio di St. Louis, durante la serie di Busch Stadium si è consumato un altro ritorno a casa: quello di Albert Pujols, che ha colpito fuoricampo al suo primo turno in battuta tra le vecchie mura di casa. Sconfitti in gara uno, i Cardinals (73-69) hanno poi risposto vincendo le successive due sfide anche grazie al 40enne Adam Wainwright, sempre più fresco e brillante. I Los Angeles Dodgers (91-53) hanno poi voltato pagina spazzando i San Diego Padres (74-68) e superato così le novanta vittorie, mantenendosi in corsa per il titolo della NL West con una distanza di 2.5 partite dai San Francisco Giants (93-50). A proposito di ritorni a casa, in questo fine settimana si è visto anche quello di Kris Bryant, tornato a Wrigley Field per la prima volta dopo lo scambio di fine luglio. L'ex giocatore dei Cubs resta ancora idolo dei tifosi ed è stato accolto da re nello storico impianto di Chicago Nord. Durante la serie, ha contribuito allo sweep dei Giants con 4-12, cinque corse a casa ed un punto battuto a casa. Per i Giants, prossimi avversaria questa settimana dei Padres e degli Atlanta Braves (76-66, capaci di puntellare il primo posto divisionale anche per demeriti di Phillies e Mets), è stata una sette giorni proficua cominciata con lo sweep sui Colorado Rockies (66-78).

Altro argomento importante degli ultimi giorni di MLB è stato il crollo verticale dei New York Yankees (79-64) che al momento si trovano al quarto posto divisionale (sempre guidata dai Tampa Bay Rays, 89-54) e ad una partita dalle wild card in possesso attualmente di Boston Red Sox (81-64) e Toronto Blue Jays (80-63) secondi nella division. Sono stati proprio i canadesi i protagonisti di quest’ultimo periodo di campionato con uno sweep di quattro partite nel Bronx e le ultime tre vittorie consecutive in casa dei Baltimore Orioles (46-97). I canadesi in questo mese di settembre hanno vinto fin qui 11 partite di 12 disputate e negli ultimi sette giorni hanno goduto delle straordinarie condizioni di forma di Alejandro Kirk, Lourdes Gurriel Jr e soprattutto di Vladimir Guerrero Jr, passato in settimana da 39 a 44 fuoricampo, pareggiando Shohei Ohtani al primo posto nella classifica MLB. Il crollo degli Yankees non si è fermato alle quattro sconfitte consecutive contro i rivali divisionali, ma è proseguito con due sconfitte su tre partite contro i New York Mets (72-72), che provano così a tornare in corsa per la NL East division (4 partite di distanza dai Braves) e per la wild card (3 partite dai Cincinnati Reds, pari con i San Diego Padres). La squadra del Queens vince la prima Subway Series (così è chiamata la “stracittadina” di New York) dal 2013 grazie soprattutto a Francisco Lindor, che nella partita decisiva ha colpito per la prima volta tre fuoricampo in un solo match. Gli Yankees hanno portato a casa solamente la partita dell’11 settembre, ricordato a New York anche con la partecipazione di Mike Piazza, ed hanno adesso la possibilità di provare a riprendere il cammino grazie ad un calendario che per le prossime dieci partite - prima dell’intenso rush finale che comincerà dal 24 settembre con tre partite contro i Boston Red Sox (81-64) – si preannuncia in discesa grazie alle sfide contro Minnesota Twins (63-80), Baltimore Orioles, Cleveland Indians (69-72) e Texas Rangers (53-89). A proposito di Cleveland Indians, sabato 11 settembre è arrivato il terzo no-hitter subito in stagione, questa volta per mano di Corbin Burnes (8RL, 14SO, BB) e Josh Hader dei Milwaukee Brewers, che hanno apposto il sigillo al nono no-hitter di questo 2021. I Milwaukee Brewers (89-55) hanno spazzato la tribù e restano ancorati al primo posto della NL Central, che possono chiudere realisticamente entro la prossima settimana.

Nella American League West i Seattle Mariners (77-66) falliscono nuovamente la missione aggancio perdendo due partite su tre dagli Houston Astros (83-59) ed altrettante dagli Arizona Diamondbacks (47-96), penultimi in MLB. Ne approfittano gli Astros per scappare (+6.5) e gli Oakland Athletics (77-66) per raggiungere in classifica la squadra di Scott Servais. I californiani dopo aver strappato due partite ai Chicago White Sox (82-61) hanno però chiuso male, perdendo gli ultimi due incontri contro i Texas Rangers. Entrambe le rivali, A’s e Mariners, al momento sono a 3 partite dalla wild card ed avranno nel loro futuro i Kansas City Royals (65-78) che dovranno affrontare prima Oakland, poi Seattle (che comincerà la settimana in casa contro Boston).

CLASSIFICA

STATISTICHE

In Italia la Major League Baseball (MLB) è trasmessa su Sky e questa settimana ci saranno altri 2 appuntamenti, da vivere sui canali di Sky Sport:

Mercoledì 15 settembre ore 19 (primo lancio ore 19.10) Milwaukee Brewers @ Detroit Tigers (commento in italiano Freri-Gotta) su Sky Sport Action (canale 206);

Giovedì 16 settembre ore 18 (primo lancio ore 18.20) Colorado Rockies @ Atlanta Braves (commento in italiano Freri-Gotta) su Sky Sport Action (canale 206);

In caso di passaggio del turno da parte dell’Italia di Mike Piazza, Sky Sport trasmetterà le due partite di semifinale del Campionato Europeo di Baseball 2021: quella dell’Italia con commento Gallerani-Costa, la seconda con commento Freri-Gotta. Entrambe su Sky Sport Action (206).

Luca Giangrande

Foto: Max Scherzer saluta e ringrazia la folla di Dodgers Stadium per la standing ovation in occasione dello strikeout numero 3000. Credit: Robert Hanashiro/USA Today Sports