L'Italia travolge la Grecia (13-3) nell'esordio europeo di Settimo

L'Italia travolge la Grecia (13-3) nell'esordio europeo di Settimo
12/09/2021
Sorretti da Claudio Scotti, che ha messo in base solo un avversario, senza concedere valide e con 9 kappa, gli azzurri hanno vinto in sette riprese. Dieci le valide di un line-up che ha fatto intravedere grandi potenzialità

La nazionale italiana targata Mike Piazza, assente in quanto impegnato nella toccata e fuga a New York nelle commemorazioni del ventennale dell'attentato alle Torri Gemelle, si presenta al 36° Europeo di baseball travolgendo, sul diamante di Settimo Torinese, la Grecia (13-3 il finale al 7° inning) al termine di un incontro senza storia, che gli azzurri hanno messo da subito sulla strada giusta, prima di toccare duro i rilievi del partente Pantos e accumulare un vantaggio tale da andare sotto la doccia con due riprese d'anticipo.

A dare la giusta tranquillità al line-up azzurro è stato Claudio Scotti, stella italiana promosso dalla nazionale under 23 a quella maggiore, che ha fornito una prova superlativa: cinque riprese senza subire punti, con un solo battitore messo in base, dopo aver fatto il giro completo dei giocatori avversari, e ben nove eliminazioni al piatto.

Perfetta in difesa, la squadra italiana ha chiuso con dieci valide, non facendo passare nemmeno una palla buona da battere. Sicuramente un buon segnale in vista del duello con il Belgio di lunedì sera al Passo Buole di Torino, che potrebbe già permettere di mettere in tasca la qualificazione ai playoff. Partente azzurro sarà Tiago Da Silva, MVP delle Italian Baseball Series.

L’Italia sblocca il risultato al primo tentativo, approfittando della partenza lenta di Nick Pantos. Il lanciatore della Old Dominon University concede la base al lead-off Noel Gonzalez ed una valida a Leo Ferrini. Friscia porta a casa il primo punto con un singolo a destra, mentre la rimbalzante di Alberto Mineo permette di segnare il 2-0.

La nazionale italiana va invece sul 4-0 al 3°. L’esterno Dario Pizzano piazza la palla sulla sinistra,va in seconda sulla base a Friscia (che nella prima uscita con la casacca azzurra ha chiuso a 2/2) e a casa sul singolo di Liberatore. Friscia fa invece il giro delle basi grazie ad un errore difensivo sulla battuta di Celli.

Il partente azzurro Claudio Scotti mette insieme nove eliminazioni di fila, firmando tre riprese perfette. Il primo battitore greco ad arrivare in prima è dunque Alejandro Torres, al quale viene concessa una base.

Al 4° l’Italia dà un’altra spallata all’incontro sul rilievo Christidis, che concede due valide e tre basi ball, che permettono la segnatura di altri tre punti, uno forzato che porta a casa Epifano e due sulla hit del neo capitano Mineo.

Le mazze italiane, sostenute dal buon pubblico accorso all’Aluffi, hanno allungato definitivamente su Alex Gounaris che con molta fatica è riuscito ad arrivare in fondo alla quinta ripresa, dopo aver affrontato dieci battitori. Sei i punti messi a referto con i doppi di Leo Ferrini (3/5) e Alberto Mineo (2/5 con ben 5 punti battuti a casa), ma anche grazie a ben cinque basi ball. 

Al 6° la Grecia riesce ad accorciare il divario colpendo il rilievo Murilo Gouvea con quattro valide (doppio del sammarinese Sechopoulos), che hanno fatto permesso ai ragazzi di Rye Pothakosdi di mettere sul tabellone tre punti.

Lomis e Gouvea conservano il risultato al settimo inning, prima della conclusione anticipata.

IL TABELLINO DI ITALIA-GRECIA

In copertina, il lanciatore vincente Claudio Scotti, autore di una gara straordinaria (foto EzR/NADOC)