Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Mazzuca del San Marino eliminato a casa da Camargo del Rimini (Lorenzo Bellocchio)

Walk-Off Single di Bertagnon: il Rimini supera San Marino al termine di una rocambolesca gara

Al termine di una partita ricca di grandi emozioni il Rimini supera per 8-7 il San Marino grazie al walk-off single da 2 punti di Bertagnon e pareggia così la serie. I Pirati, che perdono al secondo inning per infortunio Richetti, vanno avanti 2-0, ma vengono rimontati dal San Marino che passa a condurre 3-2 al quinto inning. Nella ripresa successiva, gli uomini di Munoz sfruttano il calo di Florian, partente avversario, e il difficile ingresso dei suoi rilievi e realizzano 4 punti per il nuovo vantaggio. Quando la gara sembra finita, il San Marino ribalta nuovamente il risultato segnando 4 volte tra l'ottavo e il nono inning. Il Rimini tenta la disperata rimonta nell'ultimo assalto e la realizza, grazie alla valida di Bertagnon, entrato come pinch-hitter in una situazione di basi piene e zero eliminati.    

Dopo la disputa di gara uno sul Monte Titano giovedì sera, la serie tra Rimini e T&A prosegue allo stadioRichetti del Rimini esce infortunato (Lorenzo Bellocchio) dei Pirati. I padroni di casa si affidano ai lanci di Richetti in batteria con Camargo e, a differenza di 24 ore prima, sostituiscono Caradonna con Zappone all’esterno sinistro. Dall’altra parte, invece, il San Marino non apporta modifiche alla formazione uscita vittoriosa giovedì sera e schiera sul monte di lancio Florian.

Alessandro Poggi Rodriguez, prospetto classe 2008 dello Junior Rimini, effettua il primo lancio della partita che sin da subito regala emozioni, con il Rimini che sblocca il risultato alla prima occasione utile. Con uno fuori, infatti, Retrosi va in base per ball e Flores lo spinge in terza con una linea che prima colpisce Florian e poi si perde verso la seconda base, dove il difensore non può arrivare. Dopo essere stato visitato dal proprio staff tecnico, Florian commette un lancio pazzo e permette così ai Pirati di portarsi in vantaggio.

Nella ripresa successiva i padroni di casa perdono per infortunio Richetti. Il partente accusa infatti un problema al braccio e viene sostituito da Cherubini. Il rilievo dei padroni di casa viene subito messo alla prova nella parte alta del terzo inning. Ermini apre l’attacco con una valida e Pulzetti ottiene il passaggio gratuito in base. Albanese però viene eliminato al volo nel tentativo di bunt mentre sia Poma che Santora colpiscono 2 battute raccolte al volo dagli esterni. Al cambio campo il Rimini segna il secondo punto della partita. Dopo l’eliminazione di Retrosi, out in seconda nel tentativo di guadagnare una base dopo aver colpito valido a destra, Flores batte un singolo a destra e Mayora ottiene 4 ball. La successiva valida a destra di Zappone vale il 2-0.

Il San Marino ribalta il risultato nel giro di 2 riprese. Al quarto, infatti, la squadra del Monte Titano accorcia Di Fabio tenta una presa impossibile sull'errata assistenza di Camargo in Rimini-San Marino (Lorenzo Bellocchio)il risultato, sfruttando anche un errore della difesa. Mazzuca colpisce un doppio a sinistra che, di rimbalzo, finisce contro le recinzioni. La successiva base ball di Colmenares riempie il cuscino di prima. I due corridori rubano poi la base con Mazzuca che segna punto sull’errata assistenza in terza di Camargo che si perde all’esterno sinistro. Nell’inning successivo, Pulzetti ottiene il passaggio gratuito in prima con 4 ball, mentre Albanese viene colpito. Il Rimini opta così per il cambio sul monte di lancio con Rivera che prende il posto di Cherubini. Il neo-entrato subisce la valida di Poma che riempie tutti i cuscini. Le successive volate di sacrificio di Santora e Vasquez valgono il 3-2 per gli ospiti.

Al sesto il Rimini effettua il contro-sorpasso. Con uno fuori, Camargo colpisce valido al centro ma viene eliminato in scelta difesa in seconda base sulla battuta di Babini. Di Fabio e Desimoni ottengono poi il passaggio gratuito con 4 ball e costringono il San Marino al cambio sul monte di lancio. Galeotti prende così il posto di Florian sul monte di lancio ma l’ingresso non è quello sperato dallo staff tecnico della T&A. L’ex Godo concede una nuova base su ball a Retrosi per il punto del 3-3 e poi subisce la valida di Flores a sinistra che vale il 5-3. Galeotti concede quindi l’intenzionale a Mayora per obbligare tutti i cuscini prima di lasciare il campo a Crepaldi. Il nuovo rilievo del San Joe Mazzuca del San Marino (Lorenzo Bellocchio)Marino lancia altri 4 ball a Ramos per il punto obbligato del 6-3.

Il San Marino non demorde e ritorna in partita all'ottavo inning. Santora apre l’ottavo attacco con una base per ball e avanza in seconda sulla valida a sinistra di Vasquez. Lo staff tecnico dei Pirati inserisce quindi Corradini al posto di Rivera. Il neo entrato subisce il singolo di Mazzuca che riempie tutti i cuscini. L’ex Parma mette strike out Colmenares, ma incassa il doppio a sinistra di Imperiali che spinge a casa i punti del 6-5. Il Rimini obbliga quindi tutti i cuscini con 4 ball intenzionali a Ermini (sostituito a correre poi da Chiarini) per cercare il doppio gioco. La decisione sembra dare i suoi frutti: Pulzetti colpisce infatti una linea su Corradini, che raccoglie al volo, mostrando grandi riflessi, e assiste in prima per il doppio gioco. Mayora però non trattiene la palla e commette l’errore che permette al corridore di essere chiamato salvo. Albanese colpisce una nuova linea che viene presa al volo da Flores. 

Gli uomini di Mazzotti completano la seconda rimonta della serata nell'ultimo disperato assalto. Poma colpisce valido e viene spinto in seconda dal perfetto bunt di sacrificio di Santora. il Rimini obbliga le basi concedendo 4 ball a Vasquez. Mazzuca colpisce un doppio a destra e spinge a casa il punto del pareggio. Con ambedue i La gioia del Rimini per la vittoria sul San Marino (Lorenzo Bellocchio)corridori in posizione punto, Corradini manda intenzionalmente in prima Colmenares e affronta Imperiali. Il prima base della T&A colpisce la volata di sacrificio del vantaggio a destra. Nel proseguimento dell'azione, Mazzuca viene eliminato a casa base nel tentativo di realizzare l'8-6.

Un errore di lancio di Colmenares sulla rimbalzante di Mayora apre l’attacco dei Pirati. Con l’uomo in prima, Ramos effettua un bunt a sorpresa e arriva salvo in base. Lo staff del San Marino opta per il cambio sul monte di lancio con Oberto che prende il posto di Crepaldi. Ambedue i corridori rubano le basi e spingono il neo-entrato pitcher a concedere il passaggio intenzionale in prima a Caradonna, entrato in precedenza in partita. Il pinch-hitter Bertagnon colpisce quindi una battuta lungo linea a destra che viene reputata valida dagli arbitri nonostante le proteste del San Marino. E' la giocata che decide il match. Il Rimini segna 2 punti e si impone per 8-7.

IL TABELLINO

da Rimini, Daniele Mattioli

Così in gara uno: Monte e difesa impeccabili, San Marino batte Rimini

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });}); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });});