Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Rivero entra troppo tardi, al Rimini basta un attacco

Da Bologna, Riccardo Schiroli

Al Rimini basta il terzo attacco per segnare tutti i punti di cui ha bisogno e vincere (3-1) la prima partita contro l’Unipol Bologna. I Pirati prendono il sopravvento su un Luque che fa molta fatica a centrare gli angoli del piatto, al punto da accumulare rapidamente 80 lanci. Con Rivero in pedana, la musica cambia. Il rilievo nasconde letteralmente la palla al line up ospite, che sembra in sua balia. Ma per Bologna è troppo tardi. L’attacco di Nanni, da parte sua, non ha troppo successo contro Bazardo (vincente) e Marquez (salvezza); l'unico punto arriva su un fuoricampo di Infante. Il mancino oltretutto si aiuta, appena entrato, cogliendo al volo una gran linea di Reyes e dando il via a un doppio gioco che incanala la partita nella giusta direzione per la squadra di Catanoso.

Il partente del Rimini Bazardo (Simone Amaduzzi)Le squadre sono in campo nelle formazioni annunciate e Roger Luque sfida dal monte della Fortitudo l'altro venezuelano Yorman Bazardo.
Luque apre con 4 ball a Zileri. Poi, sul bunt di Santora, assiste in seconda per l'out forzato, con il risultato che sia ZIleri che Santora sono salvi. La debole rimbalzante di Chiarini sposta i corridori e, dopo l'eliminazione al piatto di Romero, che gira a vuoto il cambio, la base a Gomez riempie le basi. Castro prima spaventa Bologna, battendo una linea a destra che finisce in foul di poco, poi tocca una violenta rimbalzante sulla quale infante assiste per l'out forzato in seconda.
Il vantaggio ospite è solo rimandato e arriva al terzo. Con Chiarini in prima e un out, Romero porta il conto sui 3 ball e 2 strike e poi batte valido. Il successivo singolo di Jim Buccheri, 2 punti battuti a casa (Simone Amaduzzi)Gomez vale il primo punto. La corta rimbalzante di Castro permette a Infante di ottenere un difficoltoso out in prima, grazie anche a un'ottima difesa del cuscino di Malengo, ma i corridori avanzano. Buccheri batte una rimbalzante tra terza base e interbase che spinge a casa altri 2 punti. Il veterano poi ruba la seconda, ma la ripresa si chiude sulla volata al centro di Spinelli.

Il secco singolo al centro di Bertagnon che apre il quarto attacco dei Pirati è anche l'ultimo atto della partita di Luque, che lascia il monte a Raul Rivero.
Al quinto anche l'Unipol toglie lo zero dalla casella dei punti. Con 2 out, Infante incassa un ball e poi spedisce il secondo lancio di Bazardo oltre la recinzione a destra. Il suo solo homer è solo la terza valida della serata per la Fortitudo.
Nel frattempo la prospettiva per i battitori del Rimini è cambiata. Rivero impressiona con una pallaJuan Infante, anche questa sera protagonista (Simone Amaduzzi) veloce scintillante e un controllo impeccabile degli effetti. Arriva al sesto senza concedere valide e basi e mettendo al piatto 6 avversari.
La partita di Bazardo finisce quando il venezuelano colpisce Liverziani in apertura di sesto attacco Fortitudo. Catanoso chiama dal bull pen Enorbel Marquez. Reyes colpisce una gran linea verso il monte, che il tedesco di origine cubana coglie al volo con un riflesso straordinario. La sua assistenza in prima trova Liverziani lontano dal cuscino e vale il doppio gioco.

All’ottavo, con un out, un lungo linea di Gomez a destra, ben difeso da Liverziani, che lo contiene in un singolo, è la prima valida che il Rimini ottiene contro Rivero, dopo 13 out consecutivi. Anche Castro va profondo a destra e anche sulla sua volata Liverziani difende molto bene, ottenendo il secondo out al volo. La ripresa si chiude poi sulla battuta in diamante di Buccheri.
Al cambio campo Infante prova ad arrivare in prima, senza successo, con un drag bunt. Ermini invece Un grande Rivero non è bastato alla Fortitudo (Simone Amaduzzi)tocca un singolo al centro, che dà vigore al pubblico di casa. Marquez mette al piatto Liverziani con un paio di lanci ad effetto che dipingono letteralmente l’angolo esterno della zona dello strike. Il pitcher del Rimini commette poi balk, permettendo così a Ermini di guadagnare la seconda e la posizione punto. Sul conto di 2 ball e 2 strike, Reyes picchia una gran linea, che finisce di poco in foul. Dopo un altro foul, batte duro al centro ma trova Zileri ben piazzato per la presa al volo che chiude anche l’ottavo inning.

Spinelli apre il nono inning con un singolo. Rimini gioca per il bunt con Bertagnon, ma la smorzata del catcher si impenna in zona di foul e l’attento Malengo riesce a ottenere il primo out al volo con un gran tuffo. Gli altri 2 arrivano con gli strike out numero 10 e 11 di Rivero, che esce accolto da una meritata standing ovation.
Al cambio campo Vaglio va in base per ball ma, sulla corta battuta di Bischeri, Zileri ottiene l’out al volo con una gran corsa in avanti. Sulla volata a destra di Malengo, l’altro velocista del Rimini Chiarini sembra arrivare sulla palla, che però cade con una traiettoria strana e finisce con l’uscirgli dal guanto. Chiarini avrebbe comunque tutto il tempo per ottenere l’out forzato in seconda, ma finisce con lo sbagliare il tiro.
Bologna però non approfitta del regalo. Sabbatani batte una rimbalzante su Castro, che assiste in seconda dando il via al doppio gioco che chiude la partita.

IL TABELLINO

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });}); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });});