Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

CARIPARMA SENZA PROBLEMI CON I WARRIORS. LA TELEMARKET CONCEDE IL BIS. SHUT OUT DELLA DANESI. LA UGF PAREGGIA LA SERIE

da Parma, Davide Bertoncini

Il Cariparma vince come da pronostico gara 1 della serie casalinga contro i Warriors Catania per 7-1 , la squadra di casa si dimostra superiore in tutti i settori del gioco decidendo la partita nelle riprese centrali.
Unico neo della serata l'infortunio (da verificare) che ha costretto Michele Gerali a lasciare il campo a metà partita, sostituito dall'esordiente Pesci.
Dopo due inning di studio il Cariparma passa al terzo, Yepez batte un triplo e ruba casa base nel successivo turno di battuta approfittando di una distrazione della difesa ospite.
I Warriors provano a rientrare in partita, un singolo di Rosario ed un doppio di Molina portano i Warriors in parità nella ripresa successiva, ma l'equilibrio dura poco, nella parte bassa della ripresa Camilo guadagna la base per ball ed arriva sino in terza dopo una battuta in diamante ed una rubata, il doppio a sinistra di Gasparri lo spinge sino a casa per il 2-1.
Al quinto i padroni di casa allungano, Ugolotti esegue alla perfezione il bunt con prima e seconda occupate ed arriva salvo in prima riempiendo così i cuscini, ma un errore della difesa nella stessa azione permette a Pesci di segnare, dopodiché il singolo di Dallospedale porta il risultato sul 4-2.
Al sesto i ducali mettono l'ipoteca sulla gara, riempiono le basi senza battute valide, e contro il nuovo entrato Marquez segnano tre punti grazie al doppio del giovane Pesci, ed alla battuta in diamante di Yepez, oltretutto sprecando ingenuamente un corridore sulle basi.
Con la partita saldamente in pugno il Cariparma si limita ad amministrare il vantaggio nonostante qualche errore, i Warriors non danno mai l'impressione di poter rientrare in partita.

IL TABELLINO

Una partenza sprint permette alla Telemarket Rimini di fare il bis contro il De Angelis Godo e firmare la seconda vittoria del weekend (10-0), ancora una volta per manifesta. In una serata in cui la parte del leone la fa la Clinton Balgera ha chiuso la serata con 2 su 4 e 3 rbi (Ferrini/FIBS)seconda metà del line-up neroarancio, Enorbel Marquez sfodera una delle migliori prestazioni dal suo arrivo in Italia e limita l'attacco dei Goti ad una sola valida per due terzi di partita.
Un errore difensivo del Godo spiana la strada al Rimini cinico nell'approfittare della situazione. Chiarini invece di essere il terzo out arriva salvo e con Chapelli in base su ball, arriva la doppia rubata che insieme al singolo di Balgera vale il doppio vantaggio. Anche nel secondo inning il De Angelis regala qualcosa perché con le basi cariche Galeotti, abbastanza scontrollato, concede quattro ball a Gonzalez spingendo a casa il terzo punto per poi riuscire a chiudere senza ulteriore danni. Mentre le mazze dei Knights non riescono a venire a capo dei lanci di Marquez, la Telemarket si prende un attimo di pausa prima di tornare a colpire forte il lanciatore ospite. Alla quinta ripresa arrivano a seguire i singoli di Balgera e Crociati ed il triplo a destra di Avagnina (5-0) che poi completa il giro delle basi siglando il sesto punto sulla battuta in diamante di Campanini. Sempre su una valida da tre basi, ma questa volta di Chapelli al sesto contro Del Bianco, Rimini arrotonda con Chiarini. In casa del De Angelis le cose non migliorano nemmeno quando sale sul monte Di Roma che lascia le briciole. Così arriva la vittoria per manifesta perché nell'ottava ripresa Rimini, pur toccando solo due valide, segna i tre punti che servono per ripetere il risultato del venerdì sera.

IL TABELLINO

 da Nettuno, Riccardo Schiroli

La Danesi Nettuno ha firmato una shut out (4-0) nei confronti della Montepaschi Grosseto che porta i laziali davanti ai maremmani in classifica. E' stata una partita molto equilibrata e, di fatto, decisa dalle riprese iniziali.
Il Grosseto aveva iniziato in effetti la partita con una serie di buoni contatti contro il partente di casa La Macchia. Al secondo, dopo aver riempito le basi con le valide consecutive di Bischeri, Mazzanti e Toniazzi, i maremmani hanno sprecato l'occasione con la battuta in doppio gioco di Vaglio. Al quarto, dopo un singolo di Ramos e un doppio di Bischeri, La Macchia è uscito dall'imbarazzo mettendo al piatto a suon di slider Leo Mazzanti e Toniazzi.
Tra le 2 occasioni perse dal Grosseto c'è stato il risolutivo terzo attacco della Danesi, che ha spinto a casa il primo punto con un batti e corri di Connell non proprio ortodosso (palla battuta davanti al corridore), ma certamente efficace, visto che Alexander ha segnato dalla seconda. Dopo aver concesso 4 ball a Perez, il partente del Grosseto Cooper sembrava essere uscito dalla situazione critica con gli strike out su Peppe Mazzanti e Schiavetti. Poi però ha colpito Parisi e Renato Imperiali ha spedito una volata fuori di rimbalzo a destra, per un doppio che è valso 2 punti.
La Macchia non ha più avuto problemi, anche perché la difesa dietro di lui ha giocato benissimo, con un paio di prese a sensazione degli esterni Retrosi e Perez capaci di strappare applausi a scena aperta. L'italo americano (7 strike out, una base e 6 valide) ha firmato la vittoria e Leal (1 valida e 1 base in 3 inning) gliel'ha messa in cassaforte.
Uscito Cooper (6 strike out, 7 valide e 3 basi in 6 riprese), il Nettuno ha accolto il rilievo Gutierrez con un doppio di Connell e un singolo di Perez che hanno fissato il punteggio sul 4-0 finale.

IL TABELLINO

da Bologna, Marco Landi

Landuzzi ha chiuso la gara con 3 su 4 nel box (Ferrini FIBS)La T&A San Marino inaugura la seconda partita con tre valide di Granato, Duran e De Biase e si porta subito avanti 1-0 sui lanci di Cody Cillo (3-1, 2.97), ricevuto da Mattia Reginato che ritorna dopo diverse settimane a chinarsi dietro al piatto da titolare (2 colti rubando per lui su 3 tentativi). Sui lanci di Tiago Da Silva (3-3, 2.10) la UGF Assicurazioni va vicina al pareggio nella seconda ripresa, ma, con un out, Ramos in terza e Landuzzi in seconda (doppio al centro), Malengo tocca la palla sul pitcher avversario, che assiste a Rovinelli e questi innesca il doppio gioco cogliendo Ramos troppo lontano dal sacchetto.
Mentre Cillo entra in partita, è il giovane italo-brasiliano di San Marino ad andare in difficoltà al terzo: Santaniello e Infante ottengono entrambi la base per ball, e tutti e due segnano sulla palla battuta al centro da Garabito, che Duran non riesce a raccogliere nella sua corsa in avanti, per il 2-1.
Nel quarto attacco, Bologna mette corridori agli angoli senza eliminati, quindi Reginato batte su Pantaleoni, che elimina Landuzzi a casa base. Santaniello picchia un doppio nell'angolo di destra del campo e spinge a casa base i compagni, andando poi a siglare il 5-1 sull'errore di Imperiali, che non ferma la battuta di Infante. La prova di un Da Silva sotto tono termina qui, dopo 3 inning e 1/3, con 4 punti, 5 valide e 4 basi al passivo e nessuno strikeout. Al suo posto va Alvaro Montes, al secondo esordio nella massima serie dopo le due stagioni a Parma nel 2005 e 2006.
La squadra del Titano trova la vena offensiva al quinto: Sheldon apre con un singolo, ma è eliminato in scelta difesa sulla battuta di Albanese, quindi le basi si riempiono con 4 ball a Granato e il singolo interno di Pantaleoni; il Duran caldissimo di questo periodo (3 su 4 anche stasera) non si fa pregare e piazza un singolo che vale 2 punti. I padroni di casa vanno sul 6-3 al settimo, grazie a capitan Landuzzi che batte a casa Angrisano con la sua terza valida della serata e Montes è rilevato da Bartolucci.
Dopo 7 riprese anche Cillo (vincente) lascia il campo, con 9 valide, 3 punti subiti, 2 bb e 5 so, e cede il monte a Ribeiro, accolto da Duran con un singolo in campo destro; De Biase è colpito, Jansen batte in doppio gioco e porta il compagno più avanzato in terza, pronto a segnare il 4-6 con valida di Imperiali.
La Fortitudo allunga all'ottavo: singolo interno di Reginato, sacrificio di Santaniello e valida di Infante per il 7-4, quindi Ribeiro inizia il nono inning colpendo Sheldon e Nanni lo sostituisce con Fabio Milano. Il closer mancino pota a termine il suo compito con 3 eliminazioni al piatto in fila che gli valgono la terza salvezza della stagione. La UGF si aggiudica una partita gradevole, pur battendo una valida in meno degli avversari (10-11).

IL TABELLINO

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });}); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });});