Il Senago festeggia la no-hitter di Belisario, Camec Collecchio a 10 vittorie

Il Senago festeggia la no-hitter di Belisario, Camec Collecchio a 10 vittorie
13/06/2021
Il Camec Collecchio è la prima squadra a raggiungere i 10 successi, Samuele Gamberini e Angelo Torrelas protagonisti con due walk-off HR.

Un no-hitter (di Johan Belisario del Senago Baseball) e due walk-off HR in una domenica di Serie A Baseball che regala le doppiette esterne di Senago, Camec Collecchio (con 10 vittorie), Ecopolis BBC Grosseto, Paternò Red Sox e Itas Mutua Rovigo.

Risale in classifica il Senago Baseball di David Sheldon che grazie allo sweep sull’Ecotherm Brescia (7-4 gara uno, 7-0 gara 2) sorpassa i bresciani mettendosi alle spalle del Cagliari, in debito di due partite. In gara uno un ottavo inning da quattro punti ha consentito ai milanesi di conquistare il primo incontro: decisive le valide di Riccardo Suardi e Luigi Rotondo (triplo da due punti) oltre al bunt di sacrificio di Matteo Franco che fa entrare il punto del definitivo 7-4. Su due piani diversi il secondo match, che ha visto il no-hitter di Johan Belisario (con 14 strikeout), in corsa per il perfect game fino ad un out dalla fine della partita (base su ball conquistata da Andrea Vinetti) ed i “multi-hit game” di Matteo Armigliati, Niccolò Milani, Giuseppe Betti e Stefano Pistocchi.

Il Camec Collecchio spazza a domicilio il Ciemme Gruppo Oltretorrente, sconfitto al “Cavalli” in entrambe le partite con i risultati di 14-4 e 11-3, e diventa la prima squadra di Serie A Baseball a raggiungere le 10 vittorie. In gara uno fanno la differenza i giri di mazza di Alessandro Deotto (solo HR), Davide Trolli (due doppi da 5 punti in totale), di Manuel Joseph (fuoricampo da due punti nel sesto inning preceduto da un doppio da tre punti di Davide Benetti) e Simone Calasso (3-6, 2PBC). In gara due l’Oltretorrente segna due punti contro Elkin Alcala (tre in totale) ma non basta, perché il Collecchio risponde con 11 punti mandando in base con almeno una valida tutti i battitori del lineup titolare. Particolarmente in palla Maicol Lori (3-6, 3PBC) con Calasso (3-5, 2PBC ed altrettanti doppi) e Joseph (2-5, 2PBC).

Doppietta esterna anche per l’Ecopolis BBC Grosseto che espugna Lastra a Signa con i risultati di 8-0 e 18-0 contro il CSO Panamed Lancers. Nel match mattutino una partenza di qualità di Federico Cozzolino contribuisce a mantenere i Lancers a zero punti mentre il veterano Riccardo Ferretti (4-5 con due doppi) ed Yuri Sarrocco (2-4) contribuiscono a 7 degli 8 punti segnati dall’attacco maremmano. Musica completamente diversa nel match pomeridiano, concluso al settimo per differenza punti.

Il Paternò Red Sox archivia la pratica WiPlanet Montefiascone vincendo gara due per 3-0 nonostante un tenace Giacomo Polanco che tiene i laziali in gioco per due terzi di gara. Il Paternò del lanciatore partente Ruben Hernandez, capace di sei inning senza battute valide e con otto strikeout, dopo averci provato nel primo inning con le basi piene, apre le danze nel sesto segnando su errore del seconda base Edward Perez per poi blindare il risultato un inning più tardi segnando prima su un altro errore difensivo (questa volta dell’interbase Francesco Vaglio) e con un singolo di Wilfredo Aroche.

L’Itas Mutua Rovigo fa doppietta (3-1; 8-3) ed allunga in classifica sul Bologna Athletics, battuta al “Pilastro” di Bologna. In gara uno ai rodigini bastano tre punti segnati tra terzo e quinto inning per archiviare gara uno grazie ad una convincente prova di Enrico Crepaldi (6RL, 3BV, 3BB, SO) sul monte di lancio. Al Bologna Athletics non basta un singolo a basi piene di Mirco Monda per rimontare. Gara due è più combattuta con gli Athletics che chiudono il terzo inning avanti di un punto. La squadra veneta però recupera in fretta, segna tre punti tra quarto e quinto inning ed allunga con altre tre segnature nella parte alta del nono grazie alle battute di Saul Angelotti, Nick Morreale (determinante sul monte di lancio con una partita completa) e Alessandro Frigato (sac fly).

Primo sweep stagionale per il Longbridge 2000 che al “Gianni Falchi” supera il Sultan Cervignano con i risultati di 5-4 e 8-6. Vittoria di rimonta in gara uno grazie a tre punti nella parte bassa del sesto inning (singolo da due punti di Riccardo Tassoni e triplo da un punto di Pietro Perilli), che neutralizza il solo homer di Alberto Tomasin nella parte alta, ed al punto del K.O. arrivato nell’ottavo con doppio di Andrea Ferini. Un walk-off two-run HR di Samuele Gamberini regala al Longbridge il successo di gara due in un match movimentato e che ha visto il Cervignano chiudere la prima metà di gara avanti per 6-3. La rimonta dei bolognesi comincia nella parte bassa del sesto con un punto forzato dalla base ball guadagnata da Rondelli per proseguire poi nel settimo con triplo da punto di Canuti e singolo di Borghi.

Un successo per parte tra Milano 1946 e BC Settimo. Un big inning da quattro punti (punti battuti da Riccardo Cirillo, Yoel Roque e Alessio Salvatore) nella parte alta del quarto inning vale una grossa fetta del 6-4 finale con cui il BC Settimo ha espugnato il “Kennedy”, battendo il Milano 1946 in gara uno. I meneghini rispondono con la stessa moneta (quattro punti nella bassa del quarto) ma non basta, perché Federico Calvo (5.2RL, 2BV, 2BB, 4SO) è dominante in rilievo del partente Mattia Varalda. Gara due vede il Milano essere più incisivo e vincere per 15-4 nell’ottavo inning dopo aver segnato 11 punti nei primi 4 inning. Nel quinto inning un errore difensivo destabilizza il partente milanese Carrillo, che vede entrare quattro punti con due doppi ed un singolo. Milano risponde nel quinto e nel sesto (valide da punto di Torrelas e Bancora), ristabilendo una distanza più che confortevole, per poi chiudere il match in grande stile, nell’ottavo, con fuoricampo di Torrelas (il primo homer stagionale per Milano).

Dodici punti segnati tra quinto e sesto inning consegnano al Bolzano Baseball la vittoria per manifesta (14-2) al settimo inning in gara uno in casa della Metalco Dragons Castellana. Per i biancorossi brillano Ramon Bonilla (4-5, 3PBC) autore di tre doppi, Alessio Eritale (2-5, 5PBC), Jan Fragiacomo (2-4, 2PBC) e Christian Gaiardoni, autore di un triplo e due punti battuti a casa. Spettacolare gara due, che vede la squadra di Castelfranco Veneto vincere per 11-6. I veneti rispondono ad un triplo da due punti di Jan Fragiacomo con cinque punti segnati tra primo e secondo e dopo aver subito il ritorno dei bolzanini allungano tra sesto e settimo con altri sei punti frutto delle valide di Michele Brunati e Carlos Guevara. Gli ospiti provano a riavvicinarsi nell’ottavo con i due punti battuti da Bonilla ed Eritale, ma Ernesto Garavito non concede più spazi.

CALENDARIO, RISULTATI E LINK AL PLAY-BY-PLAY

CLASSIFICA

STATISTICHE

Foto: Una azione all'altezza del cuscino di seconda base con Fabio Del Priore (Bologna Athletics) e Nick Nosti (Itas Mutua Rovigo). PH: PhotoBass