Il Giappone si conferma campione olimpico a Tokyo 2020

Il Giappone si conferma campione olimpico a Tokyo 2020
27/07/2021
La finale del torneo di softball di Tokyo 2020 non delude le attese. In una sfida attesa da 13 anni, Yukiko Ueno e un attacco giapponese in grande giornata sconfiggono gli Stati Uniti e regalano al Giappone la decima medaglia d'oro della rassegna olimpica, nonchè la seconda d'oro consecutiva nella storia del softball olimpico.

13 anni dopo è ancora Giappone. La finale contro gli Stati Uniti ha dispensato le emozioni che solo un confronto fra titani sa riservare. Le due squadre hanno preparato la sfida nei minimi dettagli. Questa volta, però, nemmeno i più piccoli dettagli potevano separare l’infinita 38enne Yukiko Ueno da un'altra consacrazione olimpica, questa volta in casa. Suo è stato il dominio nei confronti delle statunitensi, in grado di produrre solo due valide su 6 riprese lanciate. Il Giappone gioca una partita solida e completa e vince la finale per 2-0. È il secondo titolo di fila conquistato dalle nipponiche ai Giochi dopo quello vinto a Pechino nel 2008.

La partita inizia con i fuochi d’artificio con gli Stati Uniti che arrivano ad un passo dal vantaggio. Triplo di Janie Reid con un out, lancio pazzo di Ueno, che però difende casa base in maniera pregevole e impedisce l’arrivo del corridore a casa. Da parte delle mazze a stelle e strisce sarà l’unico assalto su Ueno, in crescita inning dopo inning come suo solito e assistita da una difesa perfetta (0 errori in tutto il torneo).

Anche l’attacco del Giappone è in grande spolvero. Arriva a pochi metri dal vantaggio nel suo secondo attacco con una lunga volata di Ichiguchi che atterra nel guanto dell’esterno destro Michelle Moultrie ad un passo dalle recinzioni. Gli USA mischiano le carte e, al posto del partente Cat Osterman, chiamano Ally Carda a lanciare nel terzo inning dopo la prestazione vincente del giorno prima. Il Giappone piazza i corridori agli angoli al quarto con due eliminazioni e il chopper sul seconda base del nono in battuta Mana Atsumi consente di portare a casa il primo punto della partita. Al quinto il film si ripete. Singolo di Yamamoto, lancio pazzo della neo-entrata Monica Abbott e il singolo a destra di Yamato Fujita materializzano il 2-0.

Ueno lascia la pedana al sesto dopo la seconda valida subita e cede il posto alla giovanissima mancina Goto Miu, rivelazione della Nazionale giapponese in questi Giochi, che elimina subito il miglior battitore del torneo statunitense Haylie McCleney, ma concede un singolo al centro a Janie Reid, autrice di 2 delle 3 valide per gli USA e di una presa sensazionale al settimo inning che nega un home run da due punti al Giappone. Con il punto del pari in prima, Amanda Chidester scarica un bolida sul braccio del terza base Yamamoto, ma la palla rimane in aria e l’interbase Atsumi la intercetta al volo, poi completa la doppia eliminazione tirando in seconda. Chidester resta a bocca aperta. Gli Stati Uniti rimangono a bocca asciutta. Per gli ultimi out torna in pedana Yukiko Ueno che chiude la sua favola e quella del Giappone in 3 semplici passaggi:  volata al centro, rimbalzante sul prima base e pop out sul catcher.

La nazione di casa festeggia la sua decima medaglia d’oro di questa rassegna a cinque cerchi e si prepara ad un torneo di baseball in cui la squadra nipponica è l’assoluta favorita.

IL TABELLINO DELLA FINALE

STORICO BRONZO PER IL CANADA

La medaglia di bronzo del torneo di softball è andata al Canada, che ha superato per 3-2 il Messico nella finale per il terzo posto. Per il Canada è la prima medaglia nel softball ai Giochi Olimpici.

TUTTO SUL TORNEO DI SOFTBALL DEI GIOCHI OLIMPICI DI TOKYO 2020