Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Il Presidente FIBS Andrea Marcon insieme alle ragazze di Italia Softball (Joke Productions)

Gli auguri del Presidente Marcon al movimento italiano del baseball e del softball

Carissimi arbitri, atleti, classificatori, dirigenti, genitori, tecnici e innamorati in genere del baseball e del softball,

nel momento in cui mi sono seduto per scrivere questo augurio, non ho potuto fare a meno di constatare quanto questo 2019 sia stato un anno diverso dagli altri, in particolare per l’intensità delle emozioni, pur di segno opposto, che lo hanno caratterizzato.

Su tutto, penso sia indiscutibile, l’immensa gioia che ci hanno fatto vivere le ragazze di Italia Softball in quel di Utrecht, riportando, con il loro luglio da manuale, la bandiera tricolore sui diamanti olimpici dopo sedici anni, ma soprattutto conducendo alla sua conclusione perfetta un progetto lungo, fatto di impegno, sacrificio, programmazione e caparbia determinazione. Il messaggio più bello per il 2020 è senz’altro il loro esempio e quello del loro staff.

Non nego che, se da un lato la gioia rivive intatta ogni volta che il pensiero va a quei giorni, allo stesso modo non scompare il senso di delusione per quanto accaduto nella Qualificazione Olimpica di baseball. Non parlo solo del risultato, perché credo che chi non riesce a concepire la sconfitta non debba occuparsi di sport, ma di come si è chiuso un programma al quale i ragazzi, Gibo Gerali e i suoi collaboratori non hanno certo dedicato meno attenzione o passione. Non meritavano e, insieme a loro, tutti noi come movimento, non meritavamo un finale così. Ma dalla sconfitta, nello sport e non solo, bisogna trovare lo stimolo per migliorarsi e la forza per ripartire con più ‘fame’ di prima e sono certo che non poteva esserci miglior segnale di resilienza di quello di mettere il programma Italia Baseball nelle mani di un hall-of-famer come Mike Piazza, uno che quelle cuciture le porta su un cuore azzurro.

Quest’anno abbiamo salutato il ritorno in Italia della European Cup ad opera della UnipolSai Bologna e la prima vittoria dell’MKF Bollate in Premiere Cup, nonché la Coppa Coppe nella bacheca del Poderi dal Nespoli Forlì.

Il 2019 ha anche visto la conferma della Nazionale Baseball U12 sul tetto d’Europa, il dominio praticamente assoluto delle nostre selezioni nella fase EMEA della Little League, il secondo posto continentale e il conseguente ritorno al Mondiale della U15 e, al contempo, ha confermato quanto occorra lavorare per colmare il gap che ancora emerge quando i nostri giovani talenti, nella palla piccola come in quella grande, si trovano a competere fuori dai confini europei.

Su questo, sullo sviluppo dei nostri ragazzi e ragazze, si gioca tanto del nostro presente e del nostro futuro. Abbiamo iniziato a lavorarci da tre anni a questa parte e continueremo su questa strada, perché il successo di tutto il sistema dipende da questo e non solo in termini strettamente sportivi: quando abbiamo avviato il nostro percorso, uno degli obiettivi dichiarati da sempre, da subito, era il risanamento della situazione economica e patrimoniale che si era fatta insostenibile per una Federazione delle nostre dimensioni; bene, oggi possiamo dire che questo risanamento si compirà addirittura con due anni d’anticipo sul previsto e per me, per il Consiglio Federale che guido, per chi quotidianamente lavora in questa e per questa Federazione, ma per tutto il movimento italiano in generale, ciò deve essere considerato un successo condiviso di proporzioni enormi.

Come ci siamo riusciti? Con un controllo strettissimo e una pianificazione che, nonostante le difficoltà nel gestire risorse limitate, ne ha trasferito sensibilmente l’impiego dal mantenimento della struttura all’attività sportiva, facendo ripartire tanti programmi giovanili, aumentando smisuratamente le ore di lavoro sul campo per tutte le categorie. Proprio questo parametro, l’aumento dell’attività rispetto al funzionamento, è stato cruciale per l’assegnazione di nuove, importanti risorse alla FIBS, consentendoci oggi di potere programmare con maggiore tranquillità, ma anche, ad esempio, di ridurre i costi di tesseramento per tutte le categorie giovanili e mettere in cantiere una serie di provvedimenti a favore delle nostre Società, rendendo inoltre disponibili ulteriori strumenti di promozione anche, se non soprattutto, per la scuola.

Il 2019 ci consegna a un 2020 fatto di compiti importanti e grandi opportunità: a tutti voglio augurare, insieme a un buonissimo Natale, un anno di chiamate imparziali, di battute e strike vincenti, di grandi numeri e record, di conti che tornano e successi che gratificano, di figli felici nella vittoria e sereni nella sconfitta, di passioni trasmesse con la mente e col cuore e di enormi soddisfazioni. In sintesi, un grande anno di Baseball e Softball per tutti. 

Andrea Marcon

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });}); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });});