Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Aldo Notati con Gianna Angelopulous Daskalaki, Presidente del Comitato Organizzatore, alle Olimpiadi di Atene (Marco Vasini-IBAF)

Il 25 luglio 2006 moriva a Parma Aldo Notari

Pochi minuti dopo aver ricevuto la notizia della morte Aldo Notari, senza esitazione su questo sito scrivemmo: "Se n'è andato il più grande dirigente della storia del baseball italiano".
La telefonata dall'Ospedale Maggiore di Parma arrivò esattamente 10 anni fa: il 25 luglio del 2006.

Giulio Montanini e Aldo Notari (220-www.tuttobaseball.it)Se si tratta di un giudizio che resisterà alla Storia, lo dirà il tempo. Ma nessuno vorrà contraddire questo: il primo Notari è stato un innovatore.
Nato a Parma nel 1932, giocatore mediocre (67 presenze nel massimo campionato, con 34 valide da una base in 215 apparizioni alla battuta, dal 1958 al 1964), Aldo Notari divenne Presidente del Parma nel 1969. Il racconto che lui stesso faceva di come la dirigenza di allora lo convinse ad accettare la Presidenza, non è necessariamente tutto verificato. Però è molto divertente: "Li incotrai a mezzanotte a Marina di Massa. Eravano tutti piuttosto allegri... comunque diedi appuntamento alle 7 del mattino dopo davanti al mio ufficio per approfondire la loro proposta. Quando arrivai, erano lì ad aspettarmi".
Sarà l'inizio di una storia gloriosa, che porterà Parma (marchi Germal, Parmalat e World Vision) a vincere gli scudetti 1976, 1977, 1981, 1982 e la Coppa Campioni 1977, 1978, 1980, 1981, 1983 e 1984. Per la cronaca, nel 1982 la Coppa non si giocò.

Nell'aprile dello stesso anno Notari fu scelto da Bruno Beneck (assieme a Goliardo Zanella) come suo Vice Presidente al momento dell'insediamento alla guida della FIPAB (Federazione Italiana Palla Base). Beneck succedeva a Giuseppe Ghillini e avrebbe di lì a poco cambiato il nome della Federazione in FIBS, riprendendo lo stesso scelto da Pioniere Steno Borghese (Federazione Italiana Baseball Softball) non a caso: nel 1969 si giocò il primo campionato di softball femminile ufficialmente riconosciuto.
Beneck prese letteralmente in prestito da Notari il manager della nazionale, l'americano Chet Morgan. Per la nuova FIBS fu unAldo Notari investimento superiore al 10% del budget di allora (90 milioni di lire, per la cronaca, in anni in cui un operaio guadagnava 100.000 lire al mese; sarebbe come destinare oggi una cifra attorno ai 400.000 euro).
Notari e Beneck trascinarono letteralmente l'Italia alla prima partecipazione al Mondiale (1970 in Colombia) e assieme furono protagonisti dei grandi mutamenti sulla scena internazionale negli anni '70. Il loro feeling però iniziò a incrinarsi sulla questione dell'utilizzo dei cosiddetti oriundi. Inserendo questi giocatori di doppio passaporto nella rosa della nazionale maggiore, Beneck vinse 3 Europei consecutivi (1975, 1977 e 1979; non è mai più riuscito all'Italia, visto che Ambrosioni nel 1989 e 1991 e Mazzieri nel 2010 e 2012 si sono fermati a 2), ma Notari sarà il padre della regola sull'obbligo di utilizzare giocatori Under 18 (1975) e Under 23 (dal 1993 al 2000) nella massima serie.

Nel 1984 Notari manifestò scopertamente la sua ambizione a guidare in prima persona la Federazione con un telegramma al Consiglio Federale. Poi fece di più: si dimise, assieme ad altri Consiglieri, provocando la decadenza del Presidente Beneck e il Commissariamento da parte del CONI. Venne contestualmente eletto come Vice Presidente della Federazione Mondiale (allora FIBA) in un Congresso che era iniziato con Beneck candidato Presidente, poi Vice Presidente (su direttiva dello stesso Consiglio Federale FIBS, alla quale Beneck si adegò), poi clamorosamente trombato.
In Italia il Commissariamento aveva avuto risvolti clamorosi, che porteranno al Processo per peculato di Bruno Beneck, poi assolto ma solo recentemente davvero riabilitato.
Nel 1985 Notari divenne il nuovo Presidente della FIBS.

La sua carriera internazionale è stata formidabile. Dopo l'improvvisa scomparsa di Guus Van der Heyden (Olanda, era stato il successore di 2 italiani: Steno Borghese, 1953-1970, e Bruno Beneck, 1971-1984), Notari ha assunto la Presidenza della Confederazione Europea (allora CEBA, oggi CEB) nel 1987 e l'ha mantenuta fino a tutto il 2004.
Nel 1993, primo non nativo del Continente americano (gli disse Papa Giovanni Paolo Secondo durante un'udienza privata: "Lei è Italiano e Presidente del baseball mondiale? Deve essere davvero bravo..."), Notari venne eletto Presidente della Federazione Mondiale (allora IBA, poi IBAF), guidandola all'apertura ai giocatori professionistiAldo Notari da Presidente del baseball Mondiale si fa fotografare con il Presidente di Cuba Fidel Castro (1998) ma anche subendo l'onta (7 luglio 2005, poche settimane dopo l'elezione alla Presidenza della IBAF per un terzo mandato) dell'esclusione dal programma delle Olimpiadi.
Notari non si faceva una ragione di quanto successo, ma i membri CIO indicarono nella mancanza dei giocatori MLB (Craig Reedle, Gran Bretagna) e nelle politiche antidoping (John Coates, Australia; visti gli ultimi accadimenti nella Olympic Family, è una motivazione che fa tenerezza).
Notari (che continuava a rimuginare sul margine esigui della votazione: 54 contro, 50 a favore) pensava più a un problema politico e riteneva che la chiave fosse nella scarsa presa del baseball sui ben 98 Membri CIO europei: "Non abbiamo bisogno di esperti della politica di cortile" tuonava all'Esecutivo CEB del novembre 2005 "Abbiamo bisogno di gente con una visione di 10 anni nel futuro".

A fine 2005 Notari era gravemente malato. Ricordava Miquel Ortin, suo Direttore Esecutivo alla IBAF, in una intervista del 2011: "Aveva dolori terribili allo stomaco, ma rifiutava il medico e pensava di risolvere tutto con le aspirine, che ingurgitava in grandi quantità".
Notari di fatto si arrese dopo che (9 febbraio 2006) il CIO (46 voti contro, 42 a favore) non concesse al baseball la possibilità di essere preso in considerazione per rimanere nel programma delle Olimpiadi per i Giochi del 2012.
A giugno accettò di entrare in ospedale per una serie di controlli. Non ne uscirà più.

Don Sergio Sacchi tenne l'orazione funebre per l'amico Aldo presso lo stadio Europeo di Parma il 28 luglio 2006: "Questo stadio è nato con Aldo e con lui muore" annunciava con un sorriso il Sacerdote che negli anni '70 organizzava nella sua Parrocchia le proiezioni delle imprese dei Cincinnati Reds di Johnny Bench.
"Grazie a quella Fede che timidamente mostrava, anche in giro per il mondo, Aldo non temeva questo passo".

Notari era stato Presidente in Italia fino a tutto il 2000. Inizialmente con un mandato plebiscitario, poi gestendo un malcontento crescente e che forse non aveva compreso fino in fondo (ancora dopo la sconfitta dirà: "Non mi sembra di avere poco consenso").
Jacques Rogge era Presidente del CIOPochi giorni dopo la sua sconfitta elettorale contro Everardo Dalla Noce (21 gennaio 2001), il 30 gennaio 2001 dichiarava al sito Baseball.it Aldo Notari: "Quando le elezioni sono democratiche, si può vincere o perdere (...) Spero che, chi ha voluto cambiare, abbia considerato che le novità sono positive se si cambia in meglio (...) Dalla Noce?" Era stato il suo Addetto Stampa nel 1985, n.d.a. "Lo aspetta un compito difficile e spero che chi gli ha promesso aiuto glielo dia sul serio (...) Io ho dato la mia vita per il baseball e sono qui, a disposizione, se pensano che la mia esperienza possa essere utile...".

Il successore di Dalla Noce alla guida della FIBS fu, come è noto (8 dicembre 2001) Riccardo Fraccari, Vice di Notari dal 1984 al 2000. Queste le parole che pronunciò in Consiglio Federale in memoria di Aldo Notari: "La sua morte non è una cosa che mi può lasciare indifferente. A stretto contatto con Aldo ho passato 15 anni della mia vita. Certo, a volte non ne ho condiviso le decisioni e siamo anche entrati in conflitto, ma è una persona che mi ha insegnato molto. Voglio ricordarlo come il grande dirigente che era, che sapeva prendersi responsabilità e che tanto ha fatto per il baseball e il softball".

Nel dicembre del 2006 Aldo Notari è stato indotto alla Hall of Fame del baseball e del softball italiani.

di Riccardo Schiroli

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });}); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });});