Con il brindisi del Poviglio, la serie B ha scelto le quattro regine

Con il brindisi del Poviglio, la serie B ha scelto le quattro regine
04/10/2021
Insieme ai reggiani, in A dopo 46 anni di vita, salgono anche Torre Pedrera Falcon (nati nel 1977), Bsc Grosseto (al secondo anno seniores) e Padova Baseball, che torna dopo tre stagioni di assenza

Con la promozione in volata del Poviglio Baseball si è conclusa domenica scorsa anche la stagione della serie B baseball, che oltre alla formazione reggiana, ha promosso alla massima serie anche i Falcons Torre Pedrera, Padova Baseball e Bsc 1952 Grosseto. Un quartetto di formazioni ben assortito, che festeggiano la promozione al termine di un campionato appassionante.

L’impresa più bella l’ha costruita sicuramente il Big Mat Villa Croci Bsc Grosseto, che sbarca per la prima volta in serie A con il miglior record della categoria, 27 vittorie ed una sola sconfitta, con una rosa dall’età media più bassa mai registrata in un campionato nazionale, al secondo anno di attività seniores. Stefano Cappuccini, coadiuvato da Alessandro Cappuccini, Vic Luciani e Marco Felici, ha dominato il girone B dopo aver confermato in blocco il roster dell’under 18 campione d’Italia 2020, al quale ha aggiunto solo il cubano ex Padule Yordany Scull, che ha fatto la differenza nel box di battuta (è stato il migliore della B a 518). E’ stato un assolo fantastico, grazie alle vittorie sul monte del nazionale under 23 Mattia Sireus (13-0, 0.58mpgl e 107so) e Ion Doba (8-0, 2.66) e la grinta di un gruppo nato per andare in serie A nel giro di due stagioni. «Abbiamo coronato un nostro sogno – dice il presidente del Bsc Massimo Ceciarini - Già lo scorso anno con la vittoria del campionato con l’under 18, che poi è la base della formazione di serie B, avevamo gettato il seme che è germogliato in modo incredibile, forse più di ogni rosea previsione. «Quando nel dicembre 2012 abbiamo iniziato l’avventura del Bsc ci eravamo prefissati di raggiungere certi obbiettivi. E con la conquista della serie A ci siamo riusciti. Abbiamo raccolto il frutto di uno staff eccezionale, che lavora e segue con dedizione, scrupolosamente nei dettagli, i ragazzi». E nel 2021 Grosseto avrà il primo derby cittadino con il Bbc Grosseto. 

IL ROSTER DEL VILLA CROCI BSC GROSSETO

Una bella favola è anche quella dei Falcons Torre Pedrera, che ha vinto il girone D con un record di 21-7, e che approdano nella massima serie dopo 44 anni di vita (nacquero nel 1977) al termine di una stagione straordinaria, che tra l’altro è andata in archivio con l’ottavo scudetto giovanile conquistato dalla formazione under 15. Sul diamante di Rivabella, i Falcons, guidati da Willi Lucena, indimenticato lanciatore azzurro,  e dal coach Stefano Emanuelli, hanno regalato grandi gioie ai propri appassionati, con un gruppo che ha vinto divertendosi; un gruppo che dopo aver vinto con gli under 12, under 15 e under 18 ha spopolato anche in serie B. «E’ una grande soddisfazione - sottolinea la coordinatrice tecnica Simona Conti - Fino a un po’ di anni fa, i Falcons producevano risultati solo tra gli Under 12. Negli ultimi anni invece la crescita è stata costante dagli Under 12 agli Under 18 passando per gli Under 15, un cammino che ha avuto la sua ‘esaltazione’ con la promozione in A. Abbiamo trovato la strada giusta  Il lavoro è stato importante, quotidiano ma redditizio».

IL ROSTER DEI FALCONS TORRE PEDRERA

La formazione romagnola ha conquistato il diritto a giocare in serie A dopo 44 anni, ma il Poviglio Baseball, fiore all’occhiello di un comune di settemila anime in  provincia di Reggio Emilia, ne ha attesi due in in più, 46. E il trionfo è arrivato al termine di una domenica dai contorni thiller. Al termine della giornata dei recuperi, Poviglio esulta per aver vinto cinque degli scontri diretti con Junior Parma e Codogno, che hanno chiuso la stagione con lo stesso numero di vittorie, 24, con otto sconfitte. Parma può recriminare per una sconfitta in gara1 di domenica scorsa, che ha negato la promozione, ma è anche vero che Poviglio, allenato dal manager Francesco Marchi è stato per lunghi tratti della stagione in testa da solo al girone A, anche se ad un certo punto credeva di aver perso tutto. «Si potrebbe quasi sostenere che i nostri ragazzi abbiano vinto il proprio campionato in data 1 agosto, allorchè ottennero la storica doppia affermazione con no-hit sul Codogno. «E’ stato  un campionato bellissimo - scrive il Poviglio nel suo profilo Facebook -  lunghissimo, difficilissimo, contro avversarie tutte molto competitive e che si è giocato giornata dopo giornata, vincendo tante battaglie di un solo punto e/o in rimonta con la forza di un gruppo incredibile che non si è disunito nemmeno quando tutto sembrava perso. Forse la fortuna ci ha premiati proprio all’ultimo incastrando tutti i risultati nella direzione a noi favorevole. Ma se fortuna è stata, siamo certi che i nostri atleti, i nostri tecnici ed i nostri dirigenti se la siano meritata, facendo sempre del proprio meglio e conquistando quindi a pieno merito il diritto di disputare la prossima serie A».

IL ROSTER DEL POVIGLIO BASEBALL

Dopo soli tre anni dall’uscita dall’IBL, invece, il Padova Baseball è ritornato sul massimo palcoscenico, superando con due giornate di anticipo il Padule Sesto Fiorentino, al termine di un torneo che ha visto la formazione allenata da Narciso Ferrer Aguilar arrivare a venti successi contro i sedici dei toscani. Un sogno per certi versi inattesi, arrivato a completamento di un progetto nato all’indomani della ripartenza dalla serie C. «Contenti? Di più: quando arriva un risultato del genere in maniera del tutto inaspettata la gioia è incontenibile - dice il presidente Marco Flores D’Arcais, che fa parte dello staff tecnico insieme a Danny Guedes Medina, Mauro Paparone e Gianni Boldrin - Nessuno avrebbe pensato a questo, invece i ragazzi sono riusciti a compiere un’impresa. Non ho voluto crederci fino in fondo., Dopo la promozione dalla serie C eravamo partiti solo per consolidarci, ma dopo i successi con Butrio abbiamo capito di avere tra le mani un grande gruppo e abbiamo proseguito su quella strada».

IL ROSTER DEL PADOVA BSC

In copertina il Bsc Grosseto 1952 festeggia la storica promozione in serie A (foto Carlo Marcocaldi)