Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Una nuova ricerca: Sport&Stop, l'attività agonistica ai tempi del Coronavirus

Il CNT comunica che è possibile, per tutti tecnici di baseball e di softball (e per gli atleti maggiorenni…) partecipare ad una nuova ricerca.

L'indagine è organizzata dal gruppo di psicologi ed esperti in psicologia dello sport, che lavorano in ambito applicativo e di ricerca (Sergio Costa, Luana Morgilli, Edoardo Giorgio Ciofi, Selenia Di Fronso, Francesco Di Gruttola, Cristina Montesano) alcuni dei quali stanno collaborando con il CNT per la strutturazione di un percorso formativo sui temi della psicologia dello sport.

La ricerca, finalizzata a comprendere l'impatto del Coronavirus (COVID-19) sugli atleti e sugli allenatori, nell’ambito di un più ampio progetto di indagine sul bilanciamento stress recupero e sull’infortunio nello sport è promossa dall’Università G. d’Annunzio di Chieti-Pescara.

Per partecipare è sufficiente compilare un questionario on-line su aspetti legati allo stress percepito, all’identità personale, alla consapevolezza emotiva e corporea, nonchè alla regolazione delle emozioni durante situazioni come quella attuale.

Il questionario, che sarà usato solo per SCOPI SCIENTIFICI (i dati verranno analizzati in FORMA AGGREGATA) è disponibile seguendo questo link.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Nel frattempo sono stati pubblicati gli articoli relativi alla ricerca sull'attività agonistica ai tempi del Coronavirus - COVID-19,  e che sono reperibili ai seguenti link:

Atleti e avversità: identità atletica e regolazione emotiva nel tempo del COVID-19.

Gli effetti della pandemia COVID-19 sullo stress percepito e sugli stati psicobiosociali negli atleti italiani.

Un grazie a tutti i tecnici della FIBS che hanno partecipato alla ricerca precedente e che vorranno partecipare a questa nuova indagine.

 

#neverstoplearning