Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

I "Blue" scaldano i motori

Chiamatelo senso di appartenenza, voglia di stare assieme, migliorarsi, perfezionarsi, oppure molto più semplicemente, “l’amore per il gioco”. Tutto questo ha spinto, e spingerà, oltre centocinquanta arbitri di baseball e softball a partecipare ai Camp che il Comitato Nazionale Arbitri (CNA) ha organizzato in vista dell’imminente stagione agonistica. Malgrado le condizioni meteorologiche molto avverse, non ci sono state neve e pioggia che abbiano impedito la partecipazione degli arbitri italiani di partecipare a questi appuntamenti.

Il primo weekend di marzo (3-4 marzo) ha visto il doppio raduno per gli arbitri di baseball (due giorni a Torino), e per quelli di softball (una giornata di “warm up” sempre nel capoluogo piemontese). In contemporanea, dieci arbitri sono impegnati con lo spring training della Nazionale italiana di baseball a Messina e di softball a Pescara. Lo scorso fine settimana, nei giorni 10 e 11 marzo, è stata la volta di Riccione, mentre l’ultimo weekend di marzo (22-25 marzo) vedrà impegnati gli arbitri di baseball, circa una quarantina, ad Anzio mentre i colleghi del softball affronteranno un corso abilitativo per la serie A2, in concomitanza con il Torneo di Pasqua in quel di Macerata.

Il camp di Torino ha inaugurato gli eventi organizzati dal CNA. Hanno preso parte all’iniziativa quaranta arbitri diretti dal Responsabile della Formazione Marco Screti e coadiuvato dagli istruttori nazionali Michele De Notta, Marco Taurelli e Sergio Radice. Il lavoro si è svolto nella palestra dell’impianto di Passo Buole Gli arbitri al camp di Torino organizzato dal CNAcon lavoro a casa base con la macchina lanciapalle, e un approfondimento delle nuove regole per la stagione 2018. Nella giornata di domenica 4 marzo, il softball ha organizzato una giornata di incontro coordinato dal Responsabile Softball Gian Paolo Pelosi. La logistica, nonostante il maltempo, è stata molto ben coordinata dal nuovo membro del Consiglio Direttivo del CNA Vincenzo Sansotta.

A Riccione, invece, oltre cinquanta arbitri, dalla serie A1 sino agli aspiranti umpires, hanno partecipato ad un nutrito programma di attività, sempre sotto l’attenta guida del direttore dei corsi Marco Screti, coadiuvato nella città romagnola dagli istruttori Andrea Caser, Fabrizio Fabrizi e Christian Zannoni. Senza scordare il fondamentale apporto fornito da Lorenzo Menicucci, membro del Consiglio Direttivo del CNA.

Dopo un iniziale e fondamentale lavoro comune per sviluppare chiamate e timing uniformi, tutti gli arbitri sono stati divisi in tre gruppi, alternandosi in varie stazioni di lavoro. Dallo stile e la forma delle chiamate, la posizione a casa base, passando attraverso esercitazioni nella gabbia sui lanci, figure di meccanica simulate, responsabilità su palla buona e palla foul ed altro ancora, tutti i “Blue” hanno potuto arricchire il loro personale bagaglio tecnico. In alcuni casi, imparando e mettendo in pratica per la prima volta, alcuni dei fondamenti di quella che è l’attività dell’arbitro, mentre in certi altri perfezionando, attraverso il confronto con gli istruttori, i loro personali stili di arbitraggio. I più esperti hanno fornito qualche consiglio ai più giovani, rispecchiando al meglio lo spirito di unione, coesione e crescita che ha caratterizzato il Camp romagnolo. Durante la giornata di lavoro, molto gradita è stata la visita del designatore nazionale Rodolfo Cristin, così come la presenza durante tutti e due i giorni dell’arbitro benemerito Giacomo Lassandro. La consegna degli attestati ad ognuno dei partecipanti, ha “concluso” la prima giornata di lavoro. Non sono poi certamente mancati anche alcuni simpatici momenti conviviali, come ad esempio la cena del sabato sera, che hanno rafforzato, se ve ne fosse bisogno, lo splendido spirito di corpo messo in mostra da tutti i partecipanti.

Se durante la giornata di sabato il tempo aveva regalato un bel sole per poter svolgere il lavoro su terra rossa ed erba, la domenica mattina si è aperta purtroppo con un'ora di pioggia che è bastata ad allagare in modo decisivo il campo. Partita rinviata? Nemmeno per sogno. I “Blue” ed i loro istruttori, hanno infatti dirottato sulla vicina tensostruttura, dove si è potuto continuare e completare il lavoro cominciato il giorno precedente. Forti dell’esperienza effettuata il giorno prima, il Gli arbitri al camp di Riccione organizzato dal CNAlavoro è filato via in maniera ancora più proficua con altre serie di esercitazioni per il lavoro da svolgere in base, con alcune figure chiave della meccanica a due ed a casa base, con il protocollo di chiamata del balk, oppure dell’assegnazione delle basi. Il pranzo della domenica ha concluso la due giorni di Riccione, con i saluti e l’augurio di vedersi presto in campo. Fondamentale per la riuscita del Camp di Riccione è stata la collaborazione della Delegazione regionale dell’Emilia Romagna, attraverso il suo presidente Raffaele Finelli, nonché del grande lavoro logistico svolto dall’arbitro Francesco Benevenuti.

In contemporanea gli arbitri siciliani Fabio Fichera, Francesco Virgillito, Gino Galati, Giuseppe Fiorito, Giuseppe Cavallaro, Pietro Fusto, supportati dagli arbitri Alessandro Maestri e Alessandro Spera, stanno dirigendo le gare della nazionale italiana baseball nello spring training a Messina con la Germania e Repubblica Ceca. Gli arbitri coinvolti sono molto soddisfatti dell’esperienza e della possibilità di pratica in campo, utilizzando la meccanica a tre arbitri visto che verrà utilizzata nuovamente per il prossimo campionato di serie A1.

Non va dimenticato che anche il softball in questi giorni con la presenza degli UDG Giuseppe Campa e Andrea Giannunzio sta supportando la nazionale di Softball a Pescara.

E non finisce qua, perchè il prossimo fine settimana sarà prevista la presenza di ulteriori 50 arbitri al camp finale di baseball a Anzio, che oltre alla preparazione teorica saranno coinvolti nella direzione del torneo “Pizza League” e nella settimana di La locandina della brochure degli Umpire Camp 2018Pasqua durante il torneo di Macerata sarà previsto un corso di certificazione di nuovi arbitri di serie A2 softball, coordinati da Gian Paolo Pelosi e Fabio Capitoni.

“Siamo molto soddisfatti del lavoro sin qui svolto – ha detto il presidente del CNA Pierfranco Leone – dopo l’ottimo successo della Convention3, il Comitato Nazionale Arbitri ha intensificato il lavoro su tutti i livelli e su tutto il territorio nazionale. Mai come quest’anno è stata organizzata una attività cosi completa e non va dimenticato che stiamo cercando di supportare e di essere presenti in tutti i tornei ed amichevoli che le singole società hanno previsto prima dell’inizio del campionato. La volontà è quella di proseguire sulla strada già tracciata con rinnovato entusiasmo per una costante crescita della nostra classe arbitrale e solo il campo e la pratica e l’approfondimento della teoria lo permette. Sono sicuro che l’impegno profuso dall’inizio del mio mandato, sta incominciando a dare i suoi frutti e dimostra un innalzamento del livello arbitrale. Non dobbiamo fermarci qui, bensì abbiamo l’obbligo di continuare così”.