Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Diciamolo: è stato bellissimo!

di Riccardo Schiroli

Prima di tutto: è stato bellissimo.
L'esperienza del World Baseball Classic 2013 è stata davvero il massimo a cui mi sia capitato di partecipare da quando seguo eventi sportivi. Per tutta una serie di motivi, non ultimo (e piuttosto ovviamente) il risultato della nostra nazionale. Che, curiosamente, scende nel ranking IBAF dopo questa prestazione. Ma sono dettagli.

La mia ultima Cartolina non sarà quindi malinconica, bensì piuttosto carica.
Iniziamo da questa considerazione: quando si arriva al massimo, è difficile non iniziare a scendere. E io credo che, con questo Classic, il progetto che Marco Mazzieri ha portato avanti con successo crescente e incontestabile (2 titoli europei, una medaglia di bronzo all'Intercontinentale, la qualificazione tra le prime 8 del Classic) sia arrivato al massimo.
Non voglio parlare in questa sede di programmi tecnici, un po' perchè non sono nella posizione di anticipare decisioni di altri e anche perchè non voglio dare l'impressione di tentare di influenzarle. Quel che mi preme sottolineare è che di questo risultato bisogna gioire, ma sapere fin da subito che non è che possiamo cristallizzare gli eventi. Voglio dire: arriveranno giorni peggiori, i protagonisti di questi splendidi anni fatalmente usciranno dal giro della nazionale e nessuno di noi (mi ci metto tranquillamente anch'io) si rivelerà eterno. E' così che va il mondo.
Se abbiamo veramente vinto, lo dimostreremo riuscendo a non fermarci.

E adesso parliamo anche di qualche aspetto negativo.
Gli americani con il Classic hanno fatto una gran cosa, ma non mi è chiaro perchè il loro atteggiamento,I leoni di mare del Pier 39 di San Francisco è sempre stato così negli ultimi 70 anni, sia quello di chi manda i soldati a distribuire chewingum, sigarette e cioccolata a chi non ne ha.
L'organizzazione non fa difetto, negli Stati Uniti. Dove però a volte finisce con il mettere in secondo piano il buon senso. A me è capitato di dover dare il numero della mia carta di credito alla stessa persona non meno di 10 volte, perchè gli dicevano "chiedi il numero della carta di credito" e la persona in questione non aveva il coraggio di dire che me lo aveva già chiesto (anticipando una domanda ovvia, che gli sarebbe stata fatta di certo, visto che non si può rischiare che ciascun membro di una delegazione di 45 persone lasci il conto del frigo bar da pagare; ma questo è buon senso, non buona organizzazione...) e quindi lo aveva già.
Sul media guide del Classic appare che l'Italia ha vinto l'Europeo 2010 e 2012, ma non che ha vinto nel 1954, '75, 77, '79, '83, '89, '91, '97. Perchè? Prima del 2006 il World Baseball Classic non c'era. Quindi...

Ho già scritto in un'altra Cartolina che io amo gli Stati Uniti. E in un'altra ancora che gli Stati Uniti mi danno l'immagine di quel che l'Italia sta diventando. Amo anche l'Italia, è naturale. E per questo sono preoccupato. Perchè se diventiamo come gli Stati Uniti, dobbiamo mettere anche in conto una ignoranza tragica che deriva da un sistema scolastico gestito con criteri turbo capitalisti (quindi: i più tonti, si arrangino).
Sia chiaro, siamo un passo avanti già da soli: un ex Presidente del Consiglio cade nel luogo comune che Il Fascismo ha fatto anche cose buone. Lasciamo perdere il dettaglio che lo dice nel giorno Della Memoria, il giorno in cui si vuole commemorare l'eccidio degli Ebrei, e che il Fascismo ha istituito Leggi Razziali. Sarebbe troppo facile argomentare così. Meditiamo invece sul fatto che a noi queste cose ce le insegnano a scuola, da generazioni. I Fascisti erano meno cattivi dei Nazisti, gli Unni erano Tedeschi o forse Svedesi, nella Seconda Guerra Mondiale per un po' eravamo da una parte e poi siamo passati dall'altra...ma succede, noi quando colonizzavamo i negri li trattavamo bene, gli Italiani quando emigravano lo facevano allegramente, mica come gli albanesi oggi.
Ma con tutti i nostri limiti, anche l'Italiano più ignorante non potrebbe fare la domanda che mi ha fatto un'inservente dello stadio di San Francisco: "Ma in Italia, che lingua si parla?".
Non l'ho potuta insultare, perchè stava ripulendo un danno incalcolabile fatto da me. E invece di mandarmi a quel paese sorrideva e diceva "It's OK".
Guardando il boccione di dolci che avevo mandato in frantumi, con tutti i dolci sparsi ovunque, in parte incastrati dove sarebbe stato difficile recuperarli, con un filo di voce ho detto: "It's not OK, but"...

Al Capone il giorno in cui venne rinchiuso ad AlcatrazLa cultura popolare americana è straordinaria. Le Fiction televisive a volte sono veri e proprio trattati di sociologia. Ma noi non vogliamo diventare una società organizzata sui meccanismi della Fiction e che insegna una storia modellata da Hollywood, giusto? Quella storia che ha fatto diventare eroi nazionali una banda di ubriaconi e schiavisti che volevano la secessione del Texas dal Messico perchè il Messico aveva abolito la schiavitù e sono stati così furbi da farsi assediare in una missione dalla quale non potevano uscire. Ce la ricordiamo (soprattutto grazie ai film) come battaglia di Alamo. E David Crockett è passato alla storia, col suo copricaco con la coda di castoro che dubito indossasse in Texas, come un ingenuo eroe senza macchia, ma in verità era un deputato in protesta perchè nessuno lo voleva candidare più e cercava pubblicità.
E la Guerra Civile (tutti da bambini abbiamo giocato a nordisti contro sudisti) non è un'epopea, ma una tragedia.
E Al Capone era americano, mica Italiano. Non lo parlava neanche, l'Italiano.
E se gli Stati Uniti danno la cittadinanza a chi nasce negli Stati Uniti, è possibile che ci siano altri paesi che la danno a chi nasce anche fuori, ma è figlio di cittadini di quel paese.

Frequentando il World Baseball Classic mi è chiaro questo punto: quando l'organizzazione americana scade nella mancanza di buon senso e nella piattezza di idee, meno male che c'è il creativo casino che facciamo noi Italiani a correggerla un po'.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });}); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });});