Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Da Mark Twain alla dissoluzione delle Antille Olandesi, riflettendo sulla morte

di Riccardo Schiroli

Facendo ricerche sul clima di San Francisco ho scoperto che la famosa frase di Mark Twain: "L'inverno più freddo è l'estate di San Francisco" è apocrifa. Quel che Twain disse, in risposta alla domanda sull'inverno più freddo fu: "La scorsa estate". Ma si riferiva a un soggiorno a Parigi. E stava riportando il discorso di qualcun altro.

Vi devo comunque confessare che, tra i vari che ho maledetto nella serata di domenica 17 marzo adMark Twain AT&T Park, c'era anche Mark Twain. Stordito dal freddo, non mi rendevo conto che, tecnicamente e ancora per qualche giorno, è in effetti inverno. E poi, come faccio a maledire Mark Twain?
Lessi Le avventure di Tom Sawyer verso i 10 anni di età e decisi in quel momento che volevo vivere anch'io raccontando delle storie come quella di Tom Sawyer, che aveva la mia stessa età. Non lo condividevo sempre, perchè: "Molto irrequieto, Tom non esita a ingannare le persone vicine per ottenere i suoi scopi". E per me, mentire è sempre stato gravissimo (anche se invecchiando, capisco che per molti non è così). Ma ritenni geniale Tom Sawyer quando lessi che, obbligato a dipingere uno steccato dalla zia Polly, ebbe la trovata di far dipingere lo steccato ai suoi amici e riuscì a convincerli del fatto che si trattava di un privilegio, faendosi di conseguenza pagare. Idolo!
E poi Tom Sawyer (che il negoziante che mi ha venduto il libro chiamava Tom Soiler) aveva un'amichetta che si chiamava Becky, bionda e bella. Becky Thatcher, per la precisione. E dovete sapere che io a 10 anni ero innamorato (come può essere innamorato un bambino di 10 anni) di una certa Barbara, che abitava nella mia stessa strada, era stata all'asilo con me e non si ricordava di me (dall'asilo erano passati 3 o 4 anni, che per bimbi di 10 sono un'eternità). E quindi, per me era come Becky che faceva ingelosire Tom con Alfred Temple.

Ieri mi sono commosso vedendo che i tifosi olandesi girano per San Francisco con indosso le maglie numero 56 di Greg Halman.
Quando Halman morì, accoltellato dal fratello, fu CNN a darmi la notizia. Non lo dico per fare il figo, ma
perchè è così: ero a pranzo in un centro commerciale vicino a casa mia, suonò il telefono e una voce
femminile si qualificò come una giornalista di CNN a Londra. "Ci sono dichiarazioni ufficiali di Mr Fraccari sulla morte di Greg Halman...so che sei il suo portavoce" (il mio numero di telefono è sul sito, non è che io millanti familiarità con la redazione di CNN.....).
Risposi che non sapevo nemmeno che Halman era morto, ma che certamente avrei procurato una dichiarazioYadier Pedrosone di Mr Fraccari. Poi ripensai al fatto che, meno di una settimana prima, avevo visto Halman scherzare durante un incontro tra diversi giocatori di Major League (tra cui anche Prince Fielder) e gruppi di bambini a Parma. E scrissi questo articolo sul mio sito personale.
Oggi, salutando la Team Coordinator della squadra di Cuba del World Baseball Classic, che ho incontrato
per caso a San Francisco, ho appreso che il lanciatore della nazionale caraibica Yadier Pedroso (26 anni) è morto sabato in un incidente stradale. Aveva 26 anni.
C'è qualcosa di troppo grande, per la mia capacità di comprensione, nel fatto che la morte si possa portar via un ragazzo nel fiore degli anni e con delle doti fisiche da superman, come erano sia Halman che Pedroso.

Parlando della nazionale olandese al Classic, il New York Times dice: "La squadra olandese è ufficialmente definita Regno dei Paesi Bassi, che è più preciso. Se quasi tutti i lanciatori sono olandesi, leIl manager del Regno dei Paesi Bassi Hensley Meulens e il Bench Coach Rob Eenhoorn (New York Times) stelle che hanno in diamante sono quasi tutte di Curaçao e Aruba".
Poi riporta una dichiarazione di Andruw Jones: "Non è che sia proprio la stessa cosa, l'Olanda è in Europa e le Antille Olandesi" che per la verità, dal punto di vista politico non esistono più dall'ottobre del 2010 "Sono nei Caraibi".
La situazione attualmente è questa: Bonaire, Sint Eustatius e Saba sono Municipalità dell'Olanda, mentre Curaçao e Sint Marteen sono quello che in Inglese burocratico si definisce Constituent Country, ovvero nazioni autonome ma che contribuiscono a Costituire (nel senso che lo stabilisce una Costituzione) il Regno dei Paesi Bassi. Al momento, il Regno è Costituito da Olanda, Aruba, Curaçao e Sint Marteen.
Per l'Unione Europea Curaçao (da cui vengono 8 dei componenti del line up del Regno dei Paesi Bassi nella semifinale del Classic contro la Repubblica Dominicana) e Aruba (da cui viene il nono) sono OCT (Overseas Countries and Territories) e non sono parte dell'Unione. Il Regno dei Paesi Bassi conferisce però un'unica cittadinanza, quella olandese. Ed è per questo che i giocatori antillani possono rappresentare l'Olanda nelle competizioni internazionali.

Ma mi sorge spontanea una domanda: perchè Curaçao non si fa la sua nazionale, come succede con Portorico? Anche gli abitanti di Portorico sono cittadini degli Stati Uniti d'America. Ma al Classic Portirico gli Stati Uniti li ha eliminati.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });}); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });});