Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Ti accorgi del tempo che passa anche da una canzone

Di Riccardo Schiroli

"The Boss" Bruce Springsteen in concertoOggi mi sono sentito vecchio.
Dovete sapere che tra i vari canali della radio satellitare, che abbastanza incomprensibilmente ricevo con l'autoradio della mia Chevrolet Impala a noleggio, ho trovato E Street Radio. Si tratta di un canale che trasmette solo canzoni di Bruce Springsteen.
Questo canale trasmette anche diversi spezzoni di concerti del nostro ed è capitato che proponesse la celebre presentazione fatta a Philadelphia negli anni '90 di "Born to run", una delle icone della produzione di colui che gli appassionati di rock chiamano "The Boss".
Springsteen a quell'epoca aveva smesso di suonare la canzone dal vivo, perchè la riteneva troppo legata ai suoi anni giovani (parla di una coppia che se ne va in giro, senza meta e senza soldi e un celebre verso conclude: "Tramps like us/baby we were born to run" ovvero "vagabondi come noi/piccola, siamo nati per correre"...non credo ci sia qualcuno della mia generazione che non si è commosso, prima o poi, per queste parole). Quel giorno decise di cantarla, solo voce e chitarra, presentandola con un discorso che in qualche maniera oggi fa parte della letteratura americana e concludendo: "Questa canzone mi ha fatto compagnia mentre capivo che la libertà non ha senso se non è condivisa con una comunità, con altri individui. Spero abbia fatto buona compagnia anche a voi mentre facevate il vostro percorso".

Bene, avevo le lacrime agli occhi pensando a come Springsteen interpreti l'America e quello che io ho sempre amato dell'America e, con un riflesso incondizionato, ho cambiato canale. In onda c'era una canzone dal suono simil Springsteen, che mi ha incuriosito. Ma quando ho sentito le parole, per poco non sono finito fuori strada. In Italiano suonano più o meno così: "Vai da tua madre/fatti dare la carta/preleva un po' di soldi/poi prendiamo l'autostrada e siamo liberi di andare".
Liberi un corno, ho pensato. Ma con il bancomat della mamma ero capace anch'io!
Ma poi la rabbia mi è passata, perchè ho pensato che crescere cantando "baby we were born to run" è stato un privilegio e per chi ascolta canzoni in cui si incita a farsi dare il bancomat dalla madre per prelevare i soldi per una fuga, proprio mi dispiace.
Comunque, mi sono sentito vecchio.

La sala stampa del "Dodger Stadium" è intitolata a Vin Scully. Un uomo che racconta da 59 anni le partite deiIl leggendario commentatore Vin Scully Dodgers per radio e per televisione e che ha ricevuto tutti i premi possibili ed immaginabili (è nella Hall of Fame della radio, gli è stato da un Emmy Alla Carriera...).
Sinceramente, non so se voglio raccontare baseball per 59 anni. Anche perchè durante la prossima estate celebro i 25 anni della mia prima radiocronaca e li trovo già tantissimi. Andare avanti altri 34 anni sinceramente mi sembrerebbe eccessivo.
Devo però ammettere che avere una sala stampa intitolata non mi dispiacerebbe. Ne riparliamo tra un 20 anni, facciamo così.

Questa sera al "Dodger Stadium" c'è un'atmosfera incredibile.
La finale è stata preceduta da una cerimonia a dir poco perfetta.
Io ho deciso di scrivere queste righe durante la partita nella speranza di trasmettervi l'aria che si respira in questo impianto fantastico attraverso le mie emozioni.
I tifosi della Corea sono in larghissima maggioranza. Il loro "Te-han-min-gu" (almeno, così lo capisco io dalla spiegazione di un collega coreano...significa Corea) mi resterà nelle orecchie per parecchio tempo. E credo resterà nelle orecchie anche di Ichiro Suzuki, che ad ogni turno in battuta viene travolto dai 'buuuu' del pubblico coreano.
Ormai sono apertamente tifoso della Corea. Ho persino comprato la T-shirt della squadra. Perchè trovo la storia del baseball coreano negli anni recenti sinceramente illuminante.
Fuori dalle Olimpiadi del 2004, la Corea si è messa al lavoro con grande costanza. E i risultati parlano abbastanza chiaro: 2 Mondiali Juniores (2006 e 2008, sempre battendo in finale gli Stati Uniti), tra le prime 4 del Classic 2006, la medaglia d'oro ai Giochi di Pechino e ora la finale del Classic 2009.
Chapeau, "Tehanmingo"

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });}); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword880'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform880').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced880'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } });});