Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Italian Softball Series: Saronno contro Bollate, un derby per il tricolore

Meno di dodici chilometri a separare i due diamanti, mai nella storia delle Italian Softball Series due squadre tanto vicine si sono ritrovate faccia a faccia a contendersi lo Scudetto.
Quella tra Inox Team Saronno e MKF Bollate a inizio stagione era una delle sfide più papabili come candidata per l’ultimo valzer d’ottobre, con il nuovo ciclo di Bussolengo che aveva tolto dalle contender per la finale la squadra capace di vincere quattro titoli negli ultimi cinque anni ed il Poderi dal Nespoli come terzo incomodo tra le due lombarde, uscito però sconfitto in semifinale, e così effettivamente sarà, in una rivincita della finale di Coppa Italia dello scorso anno – vinta da Bollate.

In quello che sarà il secondo derby regionale in una finale scudetto (l’altro, anch’esso lombardo, nel 2007, con l’AMGA Legnano che trionfò sul Sanotint Bollate) l’Inox Team Saronno arriva sulle ali dell’entusiasmo: la formazione guidata da Giovanna Palermi nel dugout è alla prima finale della sua storia ottenuta dopo una stagione regolare da 14 vittorie e 2 sconfitte e lo sweep in semifinale ai danni dell’altra “vicina di casa”, la RheaVendors Caronno. Le aggiunte di Laura Vigna e Veronica Comar, in uscita da Bussolengo, si sono rivelate decisive per aggiungere ancora più profondità ad una squadra che lo scorso anno era arrivata ad una sola partita dall’accesso alla finale.
Nel Girone A, raggruppamento in cui erano inserite entrambe le finaliste, Saronno ha chiuso in testa non solo in classifica (ottenendo così il fattore campo e giocando sul proprio diamante gara 3 e le eventuali gara 4 e gara 5) ma anche alle principali voci statistiche: l’attacco – che ha sofferto i problemi fisici occorsi durante la stagione a Vigna ed il capitano Longhi – propone un lineup profondissimo composto quasi interamente da giocatrici nell’orbita della Nazionale italiana, tra cui la giovanissima classe 2000 Alessandra Rotondo che ha conquistato il batting title del girone chiudendo con una media battuta di .500.
In pedana la mancina Alice Nicolini (9-2, 0.51 ERA, 56/7 K/BB) è stata la miglior lanciatrice del girone A, a formare una straordinaria coppia in pedana con Veronica Comar (5-0, 2.46 ERA, 58/19 K/BB) che ha chiuso in crescendo la stagione e che viene da due successi consecutivi all’Italian Softball Series proprio contro Bollate, artefice di due vittorie nella passata edizione.
Il softball saronnese, che ospiterà sul suo diamante il più importante evento dagli Europei 2003, arriva a questa finale sull’onda di undici vittorie consecutive e senza aver mai perso un match casalingo, una vera e propria roccaforte che spera di avere dalla propria parte anche nel momento della verità.

Dall’altra parte l’MKF Bollate si trova in questo 2020 davanti alla sedicesima ISS della sua storia da quando si è adottato il formato dei playoff, la quarta consecutiva. Al neo manager Ramon Vazquez Cedeno tocca però un compito arduo, ovvero quello di riportare nella città regina del softball italiano un titolo che manca ormai dal 2005, quel tanto agognato tredicesimo tricolore sfuggito nelle ultime sette volte che Bollate è giunta in finale.
Per arrivare a questo appuntamento la squadra detentrice di Coppa Italia e Premiere Cup ha chiuso il Girone A al secondo posto con un record di 13-3, dovendo poi affrontare lo spareggio contro la Sestese (2-0) e la semifinale contro il Poderi dal Nespoli Forlì (3-1) in cui, in gara 3, Bollate ha subito l’unica sconfitta in postseason dal 2017 ad oggi escludendo le finali (15-1 il record, a fronte del 2-9 nelle finali nello stesso arco temporale).
Con il ritorno di Greta Cecchetti dopo l’infortunio, Bollate ha però modificato molti suoi equilibri in stagione: l’asso della pedana bollatese ed azzurra ha lanciato 12 shutout inning consecutivi per iniziare il suo 2020 prima di soffrire, senza conseguenze per la sua squadra, nell’ultimo weekend di semifinali a Forlì. Il ritorno di Cecchetti ha però dato nuova linfa a tutta la squadra, con Marta Gasparotto – già fatale a Saronno un anno fa in semifinale quando vestiva la casacca di Bussolengo – che dietro al piatto si è ritrovata a casa e ha impennato le proprie statistiche anche offensive, avendo chiuso la semifinale con 9 su 13 in battuta, due doppi ed un fuoricampo. Insieme a Gasparotto sono altre tre le giocatrici di Bollate che hanno chiuso la semifinale battendo sopra quota .500, e se una (Elisa Cecchetti) è stata la leader per fuoricampo nella stagione regolare, le altre due – Amanda Fama e Jamee Juarez – giunte a campionato in corso sono le due atlete che hanno ulteriormente cambiato il volto di questa squadra: Fama in semifinale ha ottenuto 8 basi su ball e battuto un decisivo grande slam in gara 2, mentre Juarez offre un’ulteriore alternativa in pedana (il roster di Bollate vanta ora cinque lanciatrici) ed aggiunge una veterana molto ostica anche nel box di battuta.

In stagione regolare l’Inox Team Saronno si è imposto tre volte a fronte dell’unica vittoria dell’MKF Bollate, con due match conclusisi solamente agli extra-inning e con tantissimi spunti che quegli incontri hanno potuto offrire, nonostante in particolar modo Bollate arrivi a questo appuntamento finale con una pelle diversa.

Le Italian Softball Series, meteo permettendo, prenderanno il via sabato 3 ottobre a partire dalle ore 17 con un doppio incontro sul diamante di Bollate, gara 3 e l’eventuale gara 4 si giocheranno il 10 ottobre a Saronno a partire dalle ore 17 e l’eventuale gara 5 domenica 11 alle ore 11 sempre sul campo del varesotto.
Tutte le sfide saranno visibili su FIBS TV, mentre l'accesso ai due impianti, in ottemperanza alle disposizioni vigenti in Regione Lombardia, sarà possibile solo previa prenotazione a questo link (al momento disponibile per i primi due match).

CALENDARIO

LINK PLAY-BY-PLAY

STATISTICHE

di Nicolò Gatti