Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Serie A2 Softball: fuga per New Bollate e Nuoro; Macerata stoppa l'imbattibilità di Parma

Weekend degli opposti in Serie A2 Softball: nel Girone A prendono il largo in classifica Monzesi New Bollate e Banco di Sardegna Nuoro, entrambe uscite dal fine settimana con una doppia vittoria. Nel Girone B si ferma la cavalcata da imbattute del Taurus-Donati Gomme Old Parma, che nel big match del fine settimana cede una partita a Macerata; pareggio con molti punti segnati anche nella serie tra Castionese e Rovigo, mentre ne approfitta l’US Massa Lucca che con due vittorie contro le Stars Ronchi si riporta a quota .500.

GIRONE A

Mantiene la vetta il Monzesi New Bollate che sul campo di casa passa due volte contro La Loggia: 12-5 in 6 riprese il punteggio di gara 1, con le lombarde trascinate da una prestazione da 4 RBI di Linda Rampoldi, mentre più combattuta è gara 2, nella quale da sotto 3-1 il New Bollate reagisce con i tripli decisivi di Elisa Raviola e Silvia Torre per ribaltare il match fino al 4-3 finale.

Doppio successo netto per il Banco di Sardegna Nuoro sulla Reale Mutua Avigliana Rebels: 8-1 e 9-1 i risultati delle due sfide, entrambe conclusesi prima dei sette inning, dominate dalla coppia di lanciatrici della compagine sarda Paola Cavallo e Nienke Weiss – capaci di tenere a sole 4 valide battute le avversarie nel corso totale della doppia sfida. In attacco si scatena Thompsonova che colpisce due fuoricampo (per un totale di 5 RBI) nella prima sfida e aggiunge altri due punti portati a casa nella seconda con un triplo.

RISULTATI E CLASSIFICHE

GIRONE B

Grandi emozioni doveva regalare lo scontro al vertice tra Taurus-Donati Gomme Old Parma e Macerata e così è stato. Gara 1, decisa solamente dopo un extra-inning, si è mossa sui binari del perfetto equilibrio fino al tie-break in cui le parmigiane hanno segnato ben cinque punti, frutto di due volate di sacrificio e le valide al momento giusto di Mori e Gregnanin. Macerata, già due volte rientrata da una situazione di svantaggio, ha provato a reagire con il triplo di Tittarelli ed il singolo di Mengoli – riuscendo però solamente ad accorciare sul 9-6 finale. Storia opposta in gara 2, nella quale sembra decisivo il triplo a basi cariche di Tagliavini nel quarto inning per regalare a Parma la quinta doppietta in stagione; invece nell’ultima ripresa, entrate sotto di due, Tittarelli suona immediatamente la carica delle marchigiane con un triplo e l’immediato punto del meno uno su un errore di tiro, rinfrancando così la squadra che, in una situazione di corridori in seconda e terza con due out, si garantisce la vittoria per 8-7 con il walk-off double di Elena Roganti a destra.

Una vittoria per parte anche nella serie tra Rovigo e Castionese. Nella prima partita la squadra rovigotta riesce ad uscirne vincitrice in otto inning con il punteggio di 12-10 nonostante il minor numero di valide (10-15) ed il maggior numero di errori (4-1), trascinata soprattutto da una grande prova offensiva di Sara Temporin (4-5, 3 R, 7 RBI e ad un fuoricampo dal cycle). Chiave del match il controllo dei lanci in pedana: la stessa Temporin, impiegata come lanciatrice per tutta la sfida, ha concesso solamente due basi su ball a fronte delle 10 da parte del parco lanciatori della Castionese. In gara 2 la compagine di Castions di Strada si dimostra invece più fredda nello sfruttare gli errori avversari (ben 6) e trovando in Sara Napolitano una presenza di spessore nel cuore del lineup, con tre valide messe a segno e tre punti portati a casa decisivi nel 9-6 finale.

Unica doppietta di giornata nel Girone B quella dell’Unione Massa Lucca che si impone entrambe le volte sulle Stars Ronchi con due sfide molto diverse. Nella prima partita, da sotto 4-1, le toscane riescono nella rimonta segnando tre punti nel quinto inning (decisivo un triplo di Bramati) e completando l’opera nel loro ultimo attacco sfruttando due errori difensivi delle padrone di casa, costrette ad arrendersi per 5-4.
Molto più netto invece il risultato di gara 2, un rotondo 8-0 in cinque riprese con one-hit shutout in pedana per Giulia Verrecchia, che – dopo il leadoff single di Morettin – è impeccabile nel cerchio e riceve immediato run support dalle compagne di squadra, che già nel secondo inning vanno a segno sei volte per mettere l’incontro in ghiaccio.

RISULTATI E CLASSIFICHE