Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Elisa Cecchetti, Bollate, scivola in secondo su doppio gioco di Melany Sheldon, Caronno (KR73_Nadoc)

Bollate completa la doppietta nel derby con Caronno

BoIlate conquista la vittoria anche nella seconda partita di recupero della prima giornata di andata. Dopo l’affermazione in gara 1, anche nel secondo match il risultato è ampio per le ragazze di Vazquez Cedeño, ma l’andamento della partita è completamente diverso. A lungo la Rheavendors Caronno rimane in vantaggio e sempre non temere la rimonta delle avversarie, grazie a una ottima prova in pedana di Carlotta Salis. Al momento del cedimento del pitcher partente, per la squadra di Argenis Blanco cambia radicalmente il copione e arriva il 6-1 per l’MKF.

Il punto della Rhea arriva subito, nel primo attacco delle neroverdi (per l’occasione con la divisa rossa da trasferta), grazie al solito atteggiamento aggressivo di Melany Sheldon che, con due out, arriva in base con 4 ball lanciati dal partente bollatese, Sara Riboldi, ruba la seconda, avanza in terza su lancio pazzo e infine corre a casa grazie a una texas di Chiara Ambrosi che scavalcando la prima, cade davanti all’esterno destro. Nel frattempo l’avvio del pitcher del Caronno, Carlotta Salis, tiene l’attacco dell’MKF lontano dal diamante, rimanendo in perfect-game per ben cinque riprese, grazie anche a uno spettacolare tuffo di Sheldon con il quale, l’interbase ottiene il terzo out del secondo inning su linea di Giorgia Fumagalli.

Caronno ha un’altra ottima occasione per cercare di raddoppiare, ma la spreca con una corsa esageratamente forzata di Giulia Marrocchino che, sulla battuta di Gaia Avanzini (nella parte alta del quarto), dopo un tuffo di Marta Gasparotto (proprio a causa del tuffo non riesce a trattenere la rimbalzante), corre verso casa ma viene eliminata da assistenza di Lara Cecchetti per Fumagalli.

Al quinto Bollate rileva Riboldi con Irene Costa, mentre la perfect-game di Carlotta Salis si interrompe proprio nella parte bassa del medesimo inning quando non riesce a eliminare Amanda Fama (passata in base con 4 ball). Un “sacrificio”, quello di non concedere una palla battibile al clutch-hitter del Bollate sul conto di 3 ball e un solo strike, che baratta con il mantenimento delle zero valide subite, visto che, nonostante un bunt di Lara Cecchetti e una rimbalzante di Fumagalli, Fama non va oltre la terza base e Caronno rimane avanti nel punteggio.

La partita di Costa dura una ripresa e un terzo: a quel punto sale in pedana Laura Bigatton che, dopo le 9 riprese del fine settimana contro Saronno e le 3 lanciate nella partita di martedì (vinta 5-0 sempre contro Caronno), è chiamata allo straordinario. Aiutata da una grandissima assistenza di Lara Buila dall’esterno destro, su valida di Chiara Ambrosi, che elimina Beatrice Salvioni a casa, Bigatton esce dalla ripresa tenendo l’MKF in partita, grazie a un K su Gaia Avanzini.

La prima valida del Bollate arriva al sesto inning con un singolo a destra di Irene Costa. Sulla battuta successiva di Laura Bigatton, la cui palla arriva nella zona di Salis che, nel tentativo di eliminare il corridore più avanzato tira in campo esterno, commette un errore e si trova a dover affrontare il turno alto del Bollate con zero eliminati e prima e seconda occupate. Gasparotto batte una texas sulla line a di foul di prima e riempie le basi. A quel punto entra Marta Chiodaroli (come pinch hitter al posto di Buila) ed è lei a risolvere la partita: batte un legno secco al centro che basterebbe a portare a casa il punto del vantaggio ma, addirittura si trasforma in un inside-the-park home-run, grazie a un errore dell’esterno centro e il Bollate si trova avanti 4-1 in una sola azione. Bollate non molla e il battitore successivo, Elisa Cecchetti, colpisce subito duro il rilievo Silvia Durot, battendo un line-drive che il pitcher di Caronno si vede passare a pochi centimetri dal volto. Cecchetti avanza su una volata agli esterni di Amanda Fama e poi, grazie a errore difensivo su battuta di Lara Cecchetti, segna il 5-1. Il sesto punto arriva su una valida interna di Maida Micheloni, che chiude il giro di line-up. Si chiude così anche la partita perché, al cambio campo, Laura Bigatton ottiene 3 out, non senza faticare, concedendo anche una base ball, e la seconda vittoria in due giorni.

IL TABELLINO

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE A