Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Chantal Versluis, Sestese, corre sulle basi a Collecchio (K73_Nadoc)

Forlì sempre a punteggio pieno; Sestese prima doppietta di stagione

Nella quarta settimana del massimo campionato di softball, nel corso della quale il girone A ha mandato in scena la quarta giornata di ritorno, mentre nel girone B si è giocata la prima di ritorno, le gerarchie rimangono immutate.

Con Bollate fermo per il turno di riposo, nel girone A, l’appuntamento clou era rappresentato da uno dei tanti derby lombardi. Pareggio tra Inox Team Saronno e Rheavendors Caronno, al termine di due gare combattute, dal risultato chiuso. Mentre due vittorie, così come successo all’andata, nonostante l’assenza del capitano Piancastelli (ora negli Stati Uniti per giocare con le pro), sono arrivate per Poderi Dal Nespoli Forlì contro le Blue Girls Pianoro; doppietta anche della Sestese a Collecchio nella sfida trasmessa dalle telecamere di FIBSTV.

Caronno-Saronno
In gara 1 è una bella sfida tra Alice Nicolini e Silvia Durot: entrambe rimangono in pedana per 7 riprese e per l’azzurra arriva una importante shut-out che consente alla squadra di Giovanna Palermi di chiudere con la vittoria 1-0. Decisivo il punto segnato da un’altra azzurra, Laura Vigna, che sfrutta la propria aggressività in attacco e segna, dopo aver realizzato un singolo al centro e rubato la seconda, grazie a un errore della difesa della Rhea, sul bunt di sacrificio di Fabrizia Marrone. Per il resto sono pochissime le emozioni, in una partita dominata dai pitcher; la dimostrazione sono i due soli rimasti in base per Caronno (un po’ di più per Saronno: 7 in totale con due situazioni da basi piene, al terzo e al quarto, non sfruttate).

IL TABELLINO DI GARA 1

In gara 2 si porta in vantaggio per primo il Caronno (doppio di Francesca Rossini con Chiara Ambrosi sul cuscino di seconda), poi un inning da 4 punti del Saronno illude le nerazzurre di poter raggiungere la doppietta. Il pareggio arriva al settimo e la vittoria (firmata per 8 riprese in pedana da Carlotta Salis) al primo inning supplementare. L’unica difficolta del lanciatore del Caronno arriva proprio nella quinta ripresa quando un po’ di mancanza di controllo e un doppio a basi piene di Sara Edwards fanno la differenza. La Rhea, però, matura l’aggancio con 2 punti al sesto (anche in questo caso è un calo del pitcher partente Veronica Comar a dare l’abbrivio per i punti del Caronno) e uno al settimo: base ball a basi piena concessa da Chiara Rusconi. Nel primo supplementare è un errore sulla volata di Rebecca Caldon (con Giulia Fiorentini in terza) a dare la vittoria 5-4 alle ragazze di Argenis Blanco.

IL TABELLINO DI GARA 2

Bussolengo-Castellana
Incredibile l’andamento della prima partita. Dopo un iniziale dominio del Metalco Thunders Castellana, Bussolengo appare in gradi di ribaltare totalmente la situazione e con una ripresa da ben 7 punti si porta in vantaggio con una sola difesa da gestire, ma le Thunders non ci stanno e con 4 punti al settimo, chiudo a proprio favore con il finale di 11-9. Metalco in vantaggio al secondo grazie a un triplo a basi piene di Chiara Biasi (anche lanciatore partente e successivamente vincente). Al terzo, primo punto delle campionesse d’Italia con un doppio di Elisa Princic che spinge a casa Sara Cianfriglia. Al quinto arriva il punto di Sofia Fabbian (triplo e spinta a casa da volata di Noemi Giacometti), per le Thunders e poi quello di Agnese Giacometti per il Bussolengo. Il sesto inning è quello dei fuochi d’artificio: prima 3 punti delle Thunders per portarsi sul 7-2, poi i 7 punti del Bussolengo (4 valide, 4 basi ball, 2 errori della difesa) con i quali le campionesse d’Italia si illudono di aver ribaltato la partita. Ma nel settimo attacco le Thunders tornano in vantaggio: decisivo ancora un triplo di Chiara Biasi, oltre a un doppio di Martina Sbrissa e un errore della difesa.

IL TABELLINO DI GARA 1

Nella seconda partita Bussolengo si riscatta, pur battendo solamente 2 valide, contro le 7 delle Thunders, che aprono con un fuoricampo interno di Sofia Fabbian, ma si trovano presto a rincorrere e alla fine, dopo due riprese supplementari, perdono 7-6. Il primo di Castellana viene pareggiato da un triplo di Kelly Sheldon, che spinge a casa Sara Cianfriglia. La differenza viene fatta dalle 15 basi ball che Sofia Fabbian concede all’attacco veronese, 5 delle quali nel terzo attacco: combinate con 2 errori difensivi portano 3 punti che danno il vantaggio al Bussolengo. Entrambe segnano al quinto e poi al sesto le Thunders pareggiano con un doppio di Sara Mammarella e a un singolo da 2 RBI di Katarina Prskalo. A quel punto la partita va agli inning supplementari e, dopo un punto segnato da Castellana nella parte alta (singolo di Chiara Biasi) il walk-off è firmato da Martina Ghergolet che spinge a casa Sofia Porro (in base da regolamento)  e Kelly Sheldon (ennesima base ball della difficile serata in pedana per Sofia Fabbian).

IL TABELLINO DI GARA 2

RISULTATI, CLASSIFICA, STATISTICHE GIRONE A

Forlì-Pianoro
Shut-out
in gara 1 per il pitcher della nazionale Ilaria Cacciamani. 3-0 la vittoria per la squadra di Giulio Brusa che, priva di Erika Piancastelli, fa debuttare Aaliyah Gibson. L’americana, utilizzata da lead-off ed esterno sinistro, non fa la differenza e i punti arrivano al terzo, grazie a una base ball, una palla mancata e un errore difensivo, e al sesto grazie ai singoli di Beatrice Ricchi, Ilaria Cacciamani e Virginia Mambelli.

IL TABELLINO DI GARA 1

La seconda partita è decisamente più complicata da decifrare. Partenza letteralmente fulminante (tanto che a ripresa non ancora completata un breve black-out costringe a interrompere il gioco) del Pianoro, con un fuoricampo da 2 punti di Priscilla Brandi, seguito da un bunt valido di Tara Melassi e due errori della difesa del Forlì (che alla fine registrerà un non invidiabile totale di 7), che mette a segno 4 punti. Forlì reagisce con un fuoricampo da 2 punti di Beatrice Ricchi. Le Blue Girls segnano altri 3 punti nella parte alta del secondo con un lancio pazzo che manda a casa Eva Trevisan e un doppio da 2 RBI di Ambra Collina. Al terzo Pianoro si porta sull’8-2 con un singolo di Priscilla Brandi (segna Alisea Minardi). Per la squadra di Marina Centrone sembra essere un match in discesa, ma non è così. Al quarto un errore difensivo spiana la strada al punto di Veronica Onofri e poi, nel quinto attacco il Forlì dilaga con 7 punti. Sono 6 le valide che producono il big-inning: tra questa un doppio di Ilaria Cacciamani e un triplo di Virginia Mambelli.
Risultato completamente ribaltato e ottava vittoria consecutiva in campionato mandata in archivio con il finale di 10-8.

IL TABELLINO DI GARA 2

Collecchio-Sestese
Stefania Balloni e Rebecca Pergola firmano le vittorie della Sestese a Collecchio al termine di due gare vinte con un punteggio netto, ma con un andamento differente. Nella prima partita la squadra di Simona Nava passa subito in vantaggio con un inning “lavorato” in cui arriva un punto anche grazie a due colpiti (di cui uno a basi piene); Collecchio pareggia nella parte bassa della prima ripresa con un fuoricampo da 2 punti di Silvia Gerbella. Successivamente, però, con un totale di 14 valide, le toscane prendo il largo, iniziando subito dal secondo attacco nel corso del quale i singoli di Giulia Mattioli e Giulia Belli portano a casa 3 punti. Arrivano 2 punti anche al terzo: volata di sacrificio di Giulia Mattioli e singolo di Chantal Versluis, che si ripete al settimo per il definitivo 8-2.

IL TABELLINO DI GARA 1

Seconda partita ancora a senso unico: la Sestese riesce a vincere prima del limite delle 7 riprese, grazie a un attacco da 9 valide (9 sono anche i punti) e nessun errore. Al contrario il Collecchio, capace comunque di battere 9 valide, non concretizza, lasciando in base 8 corridori e commettendo ben 4 errori (tutti peraltro nella medesima ripresa). Il vantaggio toscano al secondo inning con i singoli di Teresa Salvatici e Virginia Martina. Poi il big-inning da 5 punti per allungare e mettere pressione sulla difesa emiliana: apre Giulia Mattioli con un bunt valido, prosegue Chantal Versluis che approfitta del primo errore del Collecchio. Da quel momento il pitcher Alessia Melegari e la difesa collecchiese non riescono più a reagire e la Sestese prende totale possesso della partita. Al cambio campo Collecchio spreca addirittura due 2 doppi (di Silvia Gerbella e Alessia Colonna) senza segnare. Non succede lo stesso al quinto, quando un doppio di Elena Slawitz consente alla formazione di casa di segnare 2 punti per accorciare le distanze, ma la Sestese non ci sta e segna di nuovo nella parte alta del sesto con un singolo di Gaia Benvenuti e un doppio di Virginia Martini che portano il risultato sul 9-2, con il giusto divario per applicare la mercy-rule  e andare negli spogliatoi anzitempo.

IL TABELLINO DI GARA 2

RISULTATI, CLASSIFICA, STATISTICHE DEL GIRONE B