Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Carol Bruggeman parla della sua esperienza al CON6 di Rimini

"Ho avuto il piacere di parlare in pubblico molte volte, ma quella è stata un'occasione unica", sono queste le parole di Carol Bruggeman, direttore esecutivo della National Fastpitch Coaches Association (NFCA), che è tornata a parlare della CON6 di Rimini dello scorso gennaio nella quale ha partecipato in veste di relatrice.

Bruggeman ha svelato anche alcuni retroscena dei suoi interventi nel corso della convention, a partire dai consigli ricevuti dalla hall of famer Cindy Bristow, già nostra ospite in anni passati, che le ha consigliato di preparare interventi da 40 minuti per occupare l'intera ora dedicata per permettere la traduzione da inglese a italiano. E proprio ai traduttori ha rivolto i suoi complimenti, ringraziandoli per il lavoro e per la scelta di affiancarle degli allenatori, capaci quindi di comprendere le più piccole sfumature delle sue parole e riportarle al meglio. 

Ha poi rivolto i propri complimenti alla Nazionale di softball per l'accesso ai Giochi Olimpici nonostante il duro torneo di qualificazione in casa degli altri grandi favoriti per ottenere il pass, i Paesi Bassi, e ha sottolineato l'importanza di questo traguardo: "Quando le giovani giocatrici vedranno l'Italia ai Giochi inevitabilmente vorranno diventare come loro".

Bruggeman ha poi concluso la sua intervista prima ringraziando per il meraviglioso trattamento riservatole a Rimini e la perfetta organizzazione del CON6, oltre ad essersi detta affascinata per la storia e la cultura che si respira in Europa, prima di congedarsi augurandosi che le relazioni tra NFCA ed Italia possano continuare ad espandere il gioco del softball in tutto il mondo, a maggior ragione dopo la notizia dell'esclusione di questo sport dai Giochi Olimpici di Parigi 2024.

INTERVISTA COMPLETA SUL SITO DELLA NFCA

di Nicolò Gatti