Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Italian Softball Series, sarà ancora una volta duello tra Bollate e Bussolengo

Negli ultimi dodici mesi questa sfida ha deciso il precedente Scudetto, vinto da Bussolengo, e la Premiere Cup, sollevata da Bollate. Nel 2019 sarà ancora una volta la serie regina del softball italiano a decidere chi si appunterà il tricolore al petto: l'Italian Softball Series sarà tra MKF Bollate e Specchiasol Bussolengo.

Diciotto titoli in due (12 per Bollate, 6 per Bussolengo) e una lunga tradizione in quelli che sono due fortini del softball azzurro. Come lo scorso anno Bollate è giunta a questo appuntamento dopo aver eliminato – con un secco 3-0 – un'altra avversaria storica come il Poderi dal Nespoli Forlì, mentre Bussolengo, dopo aver chiuso al primo posto la stagione regolare, ha faticato contro l'outsider Inox Team Saronno, riuscendo comunque a strappare il biglietto per la finale in una decisiva gara 5.

Le lombarde arrivano a questo appuntamento sulle ali dell'entuasiasmo, dopo aver vinto da imbattute sul diamante di casa la prima Premiere Cup della loro storia e aver regolato la meglio piazzata in stagione regolare Forlì, ma con un tabù da sfatare: dopo il dodicesimo scudetto nel 2005 si sono presentate in finale altre sei volte, uscendo sempre sconfitte. Da quando è stato implementato il sistema playoff Bollate ha un record poco positivo di 4-10 nelle finali, ma questo potrebbe essere l'anno giusto per la squadra del manager Soldi per sfatare il trend negativo, sia perché gli acquisti statunitensi A.J. Andrews e Samantha Show si sono rivelati di ottimo livello, sia perché lo zoccolo duro azzurro della squadra ha trovato serenità e sorrisi in una splendida estate di gioia. Se, come si dice, vincere aiuta a vincere Bollate si presenta a questa ISS più in forma che mai.

Dall'altra parte Bussolengo può vantare il miglior record della stagione regolare (31-5) ed una storia recente costellata da trionfi: tre degli ultimi quattro Scudetti si sono diretti verso il veronese, mentre nelle uniche altre due occasioni in cui la serie finale è stata tra queste due squadre (1995, 2018) Bussolengo si è sempre laureata campione d'Italia. Gli ultimi risultati non sono però pienamente confortanti: nel corso della Premiere Cup in entrambi gli incroci Bollate ha avuto la meglio sulle neroverdi, compresa la finale, mentre in semifinale scudetto ci sono state molte più sofferenze del previsto per giungere all'ultimo palcoscenico. Il manager Montvidas dovrà dunque ripartire dalle certezze trovate: il lineup potentissimo guidato da Nerissa Myers e Marta Gasparotto e la coppia di straniere in pedana di lancio Aucoin-Dreswick chiamate a non fallire.

La serie, al meglio delle cinque partite, si apre sabato 14 alle ore 17 sul campo di Bollate con le prime due gare, per poi spostarsi il weekend successivo a Bussolengo per gara 3 le eventuali quarta e quinta sfida. Nel primo duello, quello riservato alle lanciatrici italiane, Greta Cecchetti sfiderà Veronica Comar in quello che appare un matchup favorevole a Bollate, mentre a seguire Show si troverà di fronte le due bocche di fuoco di Bussolengo.

Sarà un'Italian Softball Series da vivere fino alla fine e potrete farlo sul canale YouTube FIBS Channel, che trasmetterà tutti gli incontri con il commento di Nicolò Gatti e Daniela Castellani per non perdervi nemmeno un lancio di questo straordinario ultimo ballo della stagione.