Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Comincia il girone di ritorno in A1 softball

Dopo la pioggia che ha costretto al rinvio dell'intera nona giornata, la Serie A1 Softball torna in campo nel weekend con le prime sfide del girone di ritorno nell'attesa di recuperare tutti i match non ancora disputati.

La prima metà di campionato ha incoronato nuovamente lo Specchiasol Bussolengo come regina del softball tricolore, con le venete che si trovano in testa alla classifica con un minuscolo margine di vantaggio sulle dirette inseguitrici. Le neroverdi disputeranno in casa una doppia sfida con il Tecnolaser Europa Pianoro, al momento con otto partite di ritardo rispetto alla vetta, in un match dal pronostico apparentemente facile: non va però dimenticato che all'andata le bolognesi riuscirono ad imporsi in una delle due partite con un importante 8-1 in quella che è stata la prima delle sole due sconfitte incassate da Bussolengo sinora.

In un passo falso delle veronesi sperano le inseguitrici, in particolar modo Saronno che nella giornata di sabato avrà un impegno più complicato rispetto alle altre due, Forlì e Bollate. Le neroazzurre saranno infatti di scena a pochissimi chilometri da casa, sul campo di Caronno Pertusella nel derby con la Rheavendors Caronno che a fine marzo diede tantissimo filo da torcere alla formazione attualmente terza in classifica. Tra le mura amiche Caronno è riuscita a strappare un successo importante nell'altro derby, quello contro Bollate, e per Saronno – che con l'andare delle sfide ha leggermente diminuito la produzione offensiva lasciando la leadership a Bussolengo ma ha migliorato le medie delle lanciatrici – sarà necessario non abbassare la guardia.

Duelli sulla carta più agevoli, come detto, sono quelli che attendono il Podere dal Nespoli Forlì e l'MKF Bollate, impegnati rispettivamente nelle serie contro Caserta Academy e Taurus-Donati Gomme Old Parma, che all'andata si conclusero con un doppio sweep da parte delle compagini maggiormente quotate. Risucchiate nella lotta per non retrocedere Caserta (che giocherà in casa) e Parma (in trasferta sul diamante bollatese) si trovano ad affrontare due corazzate in buona salute, specie Forlì che vanta la miglior pedana di lancio per ERA (0.88) e strikeout (179) grazie alla coppia Cacciamani-Pauly, ed il secondo miglior attacco – al pari di Saronno – per media battuta (.254). La pedana tutta italiana di Bollate sta trovando invece qualche difficoltà nella gara che non vede impegnata Greta Cecchetti dall'inizio, ma le vice-campionesse d'Italia sono comunque attaccate al treno di testa che sta conducendo verso la postseason.

A chiudere il programma l'unica sfida domenicale, quella tra Metalco Castellana e Collecchio, un testa a testa per la salvezza dato che le emiliane si trovano appena una partita sopra Caserta e dovranno recuperare il non semplice impegno contro Bussolengo, mentre la compagine veneta, dovendo ancora giocare ben sei partite del girone d'andata, si trova in una situazione di 4 vittorie ed 8 sconfitte in cui è arduo iniziare a fare conti. Le statistiche, sia offensive sia difensive, premiano Collecchio, ma come detto sono di difficile lettura visto il diverso numero di impegni (Castellana inoltre giocherà due di queste tre serie con squadre non di top-four, unica eccezione Bollate).

CALENDARIO, CLASSIFICA E STATISTICHE

PLAY BY PLAY

di Nicolò Gatti