Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

1° Maggio sui campi della A1 softball

Un nuovo turno infrasettimanale costringe le squadre di A1 softball a fare gli straordinari nel giorno della festa dei lavoratori. A dare il via, appunto, ai lavori sarà lo scontro Caserta-Thunders. Se la prima viene da una doppia sconfitta e cerca un immediato riscatto, la seconda non vede l'ora di scendere in campo visto che la scorsa domenica la partita era stata rinviata per pioggia. Le friulane fanno affidamento sulla coppia Carlotta Salis e Tarango Chayanne sia per la pedana che per il box di battuta mentre, l'Academy affida il tutto alle proprie straniere, schierando in pedana Tornes Yilian e in attacco Lozada Milagro.

All'ora di pranzo a Milano sarà un Mezzogiorno di Fuoco visto che sul campo si affronteranno le squadre ai vertici della classifica: MKF Bollate contro Bussolengo e Saronno contro Forlì. Nel primo incontro Bollate deve riscattare la sua pesante doppia sconfitta e arginare lo strapotere del Bussolengo, che per ora è in testa alla classifica con una sola partita persa contro le tre del bollate. In pedana, ad affrontare le pesanti mazze venete (avg. 324 dopo 12 partite giocate, 91 battute valide e un complessivo di 10 homerun), sarà Greta Cecchetti (6 vittore e 1 sconfitta con totale di solo 14 valide subite e 6 basi su ball concesse) che si alternerà con Laura Bigatton e Sara Riboldi. Nel secondo incontro invece il Forlì farà visita al Saronno di Giovanna Palermi. Le due squadre si trovano non solo con gli stessi punti in classifica, ma anche a livello di statistiche generali sono più o meno sullo stesso piano. Per quanto riguarda la difesa Saronno farà ancora affidamento al suo capitano Giulia Longhi, mentre in pedana schiererà la sua straniera Aimee Greger che nell'ultima partita ha subito una sola valida e zero punti. Sul fronte avversario Forlì ha il suo punto di forza in Ilaria Cacciamani e Sara Pauly per la pedana (entrambe con 5 vittorie e una sola sconfitta e entrambe 21 valide subite), Erika Piancastelli ed Elisa Grifagno nel box di battuta.

A chiudere la serie ci penseranno nel tardo pommeriggio: Parma contro Pianoro e Collecchio contro Caronno. La squadra di Marina Centrone farà visita alle parmensi molto probabilmente ancora senza il proprio capitano, Eva Trevisan, infortunatasi al ginocchio, e con ancora l'amaro in bocca per le due partite perse contro Saronno nello scorso weekend. La squadra bolognese si presenta al Quadrifoglio di Parma con una Michel Floyd (3 vittore e 3 sconfitte e 19 valide subite) ancora poco decisiva per la pedana e una Priscilla Brandi che cerca riscatto nel box di battuta dopo l'ultima gara. La squadra di Andrea Longagnani invece si trova a metà classifica e, dopo il pareggio nel derby, spera di fare una doppietta in casa propria. In pedana per lui ci saranno: Trinity Harrington e Natascia Ablondi mentre nel box di battuta gli occhi sono puntati su Giorgia Migliorini e Sarah Edwars.

L'ultimo scontro della giornata si giocherà sul bellissimo diamante di Caronno. La Rheavendors nello scorso week non ha giocato per colpa del brutto tempo e si ritrova quindi ora a metà classifica con un distacco consistente dalla capolista, ma gare da recuperare. Il Collecchio invece, dopo il pareggio nel derby, è scivolato in fondo alla classifica. Malgrado la differenza di punti in classifica, le due squadre si equivalgono a livello di statistiche sia sul monte di lancio che nel box. Le padrone di casa hanno battuto, fino ad ora, 50 valide contro le 52 delle parmensi, mentre sul monte di lancio il Collecchio ha concesso 72 valide contro le 67 di Caronno. Per entrambe le squadre questo 1° maggio è sicuramente occasione di riscatto. Il Caronno deve vincere, se non vuole perdere già il passo nei confronti delle grandi in testa alla classifica e Collecchio deve riscattarsi da questo avvio di stagione non al meglio per non esser più il fanalino di coda della classifica.