Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Al via il secondo turno della Slowpitch European Super Cup

Si è conclusa la prima fase della Co-Ed Slowpitch European Super Cup a Riccione (RN) ed è cominciata immediatamente la seconda, dove le migliori quattro dei due gironi si scontreranno per la vittoria finale e scoprire chi succederà agli H2O London, trionfatori due anni fa in Austria.

Nelle ultime partite del girone A i London Chromies hanno superato gli Afterburners per 18-1, Valmarecchia è caduta contro gli UCE Travellers (10-3), i Bandits Witches Linz hanno sconfitto i Dodder Dynamoes con il punteggio di 8-2 e gli Sparks Mladé Buky hanno disintegrato i francesi di Brevannes per 20-0.

Nel girone B la sorpresa è stata la caduta degli H2O London per 18-17 per mano dei Mannheim Tornados, mentre gli altri britannici, i Pioneers London, hanno rispettato le attese sconfinggento Waynes Pardubice per 22-5. Successi anche per l'Akademics Sofia (20-9 contro TNT) e i Mortsel Skywalkers, che hanno condannato a zero vittorie anche l'altra formazione italiana presente nel torneo, i Delfini Riccione, con il punteggio di 16-11.

Nel raggruppamento dei vincitori finiscono dunque le tre londinesi (London Chromies, H2O London, London Pioneers), le due tedesche (UCE Travellers, Mannheim Tornados) e gli irlandesi del TNT insieme ai cechi degli Sparks Mladé Buky. Esso, denominato girone C, terrà conto anche dei risultati ottenuti negli scontri diretti del turno precedente per decretare le due finaliste.
Nei duelli pomeridiani l'H2O si è imposto per 23-8 sugli Sparks, e si è preso la leadership del girone insieme a Bandits Witches Linz (12-9 contro Mannheim) e le altre due londinesi, con i Pioneers che hanno vinto per 16-9 il derby contro i Chromies. Tra TNT e Travellers importante successo per questi ultimi, usciti vittoriosi per 9-5.

Nel girone D, quello “di consolazione”, spazio alle due italiane (Valmarecchia, Delfini Riccione), le due belghe (Afterburners, Mortsel Skywalkers), i francesi di Brevannes, gli irlandesi dei Dodder Dynamoes, i cechi dei Waynes Pardubice e i bulgari dell'Akademics Sofia.
Da questo gironcino esce anche la prima vittoria azzurra, con i Delfini Riccione capaci di imporsi per 16-15 contro Brevannes, mentre Valmarecchia cade per 21-7 contro Pardubice. Successi inoltre per Afterburners nel derby belga contro Mortsel (16-15) e dell'Akademics Sofia contro i Dynamoes (22-6).

CALENDARIO COMPLETO

CLASSIFICA