Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Briana Gatlin, Nuoro (K73-Oldmanagency)

Bollate allunga su Caronno. Sorpresa Sestese che ferma Forlì. Bussolengo mette a segno la doppietta

Rischia di diventare un monologo la stagione dell’MKF Bollate che, sebbene spaventato in gara da un inizio deciso del Taurus Donati Gomme Parma, infila la nona doppietta di stagione e allunga sulla Rheavendors, fermata sul pareggio dal Banco di Sardegna Nuoro. Bella doppietta del Collecchio in casa con il Saronno e, nel girone B, la Sestese sorprende Forlì. Nella giornata di domenica si gioca solo per il Girone B. Pari e patta tra Castellana e Montegranaro mentre Bussolengo rischia in gara uno ma si porta comunque a casa una doppietta contro Pianoro.

Castellana-Montegranaro
L’Unione Fermana si scrolla di dosso l’etichetta di matricola e si porta a casa il primo match in casa delle Thunders Castellana.Partenza sprint di Montegranaro che apre la partita portandosi subito vantaggio per 1-0  su singolo di Badagliacca, che viene poi spinta a casa su singolo più errore di Tittarelli. L’Unione fermana incrementa il vantaggio al 2 inning portandosi sul 3-0 grazie al singolo di Fagioli, che segna grazie a un errore difensivo sulla battuta di Cameron Prantl. Le Thunders provano a reagire nel box, ma il loro attacco si infrange contro i lanci dell’americana Arianna Paulson. Ma è al terzo inning che Montegranaro mette la marcia in più e segna 5 punti. Apre prima con un colpito di Renzi e poi mette di fila le valide di Fagioli, Roganti, per chiudere con un gran doppio di Tittarelli che porta il punteggio sul 8-0. Le MetalcoThunders provano a reagire al 3 inning infilando 3 battute valide consecutive di Cecchin, Fabbian e Casetta senza risucire però a concretizzare punti. Unione Fermana ci crede e dopo aver incrementato il vantaggio grazie alle battute di Salvi e Cameron Prantl, fa salire in pedana il nuovo acquisto Salvatore che chiude la partita senza subire valide e con il punteggio finale di 9-0 per Montegranaro.

Il secondo incontro della giornata se lo aggiudicano le Thunders Castellana con il punteggio di 5-0. La squadra veneta si porta in vantaggio al terzo inning: Giacometti batte un singolo, ruba la seconda e segna sulla battuta di Sbrissa. L’Unione Fermana prova a reagire, ma può poco contro i lanci precisi della lanciatrice Rachel Knapp. Le MetalcoThunders allunga ancora al quarto inning: Gamba apre con un singolo e avanza su bunt valido di Giacometti. Le marchigiane provano a mischiare le carte in pedana, ma nulla riesce a fermare le Thunders, che si presentano concentrate nel box: la valida di Cernecca porta a casa 2 punti per il definitivo 5-0. L’Unione Fermana prova ad avere una reazione al sesto inning, con la battuta valida di Baldagliacca (l’unica dell’incontro), ma non riesce a concretizzare. L’incontro quindi termina 5-0 in favore delle MetalcoThunders

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

Pianoro-Bussolengo
Pianoro prova a guastare la festa al Bussolengo che si vede costretto ad arrivare agli extra inning per aggiudicarsi gara1. È la solita Gasparotto che apre la gara piazzando un solo-homer. La gara poi entra in una fase di equilibrio: si deve arrivare al sesto inning per vedere di nuovo lo Specchiasol segnare il 2-0  grazie alla coppia Marrone-Gasparotto, che sfrutta due errori difensivi del Pianoro. Ma è al settimo inning che la gara entra nel vivo. Le padrone di casa della Tecnolaser Europa si svegliano su singolo di Mattioli e, su successivo errore di presa sulla battuta di Trevisan, entrano i 2 punti del pareggio. Si arriva cosi al primo extrainning a disposizione. Mentre le padrone di casa del Pianoro non riescono a concretizzare nulla nel box di battuta, il Bussolengo sfrutta al meglio le basi e gli errori difensivi concessi riuscendo a segnare il definitivo 4-2 su una volata di sacrificio di Longhi.

È ancora Marta Gasparotto a portare in vantaggio Bussolengo con un doppio che si stampa sulla rete, che si trasforma successivamente in un punto grazie alla battuta di Vigna. Pianoro prova a farsi sentire al quarto inning con una battuta valida di Trevisan, ma un’ottima difesa dello Specchiasol realizza prima un doppio gioco sulla battuta di Brandi e poi elimina Minardi. Lo Specchiasol, dopo la grande performance difensiva, fa valere il suo attacco e al quinto arriva un big-inning con una lunghissima serie di battute valide (6 in totale) che fruttano il 7-0. Le padrone di casa di Pianoro, che scontavano anche molte assenze nella rosa titolare a causa di alcuni infortuni, non riesce a reagire e la partita termina con il risultato di 7-0

La Sestese espugna Forlì (3-1) nella prima partita della giornata, una partita strana che vede molte valide sul ruolino (17 totali) e pochi punti. Il Poderi Dal Nespoli va in vantaggio subito grazie ad un solo-homer di Annie Aldrete, poi non si vedono punti per tre riprese, dove peraltro le due squadre lasciano 4 corridori in base ciascuna. Forlì nel frattempo sostituisce Ilaria Cacciamani con Matilde Zanotti, e la Sestese al quinto impatta e sorpassa, Martini e Vicky McFarland aprono con due singoli, Jasmine Bernardini riempie la basi con un’altra valida e Carletti mette 3 punti sul tabellone con un triplo al centro, proprio contro la rientrata Cacciamani. Chelsea Cohen entra in pedana per la Sestese con il compito di mantenere il vantaggio, Forlì batte due valide al sesto ma non riesce ad arrivare a casa base, ed al settimo tre eliminati su tre giocatori nel box chiudono definitivamente la partita a favore delle toscane.

Forlì inizia in vantaggio anche gara 2, Aldrete batte un doppio con due eliminati, Ricchi va in base su walk ed un errore sulla battuta di Cacciamani fa segnare alle romagnole 2 punti. Un triplo di Grifagno al secondo inning manda il Poderi Dal Nespoli sul 3-0, ma la Sestese risponde nella parte alta del terzo, McFarland batte valido, ruba la seconda e segna su singolo di Bernardini. Nuovo allungo Forlì nella parte bassa del terzo (solo-homer di Aldrete) e nuova risposta della Sestese al quarto (triplo di Cohen e punto su lancio pazzo) che fissa il parziale sul 4-2 per le padrone di casa. Al quinto però Forlì si scatena, Cacciamani apre con un singolo ed approfitta di un errore difensivo sulla battuta di Zauli, seguono una base per ball a Maroni ed un singolo di Cerioni (RBI). A questo punto un out produttivo di Grifagno ed un doppio di Laghi spingono a casa altri due punti, Aldrete riceve una base intenzionale ed il doppio di Ricchi porta a 6 i punti nella ripresa, ed il punteggio totale a 10-2, che fa terminare la partita per manifesta inferiorità al quinto inning.

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

 

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE B

LIVE PLAY BY PLAY DELLA DOMENICA

 

Bollate-Parma
Partita chiusa e dominata, come sempre, da Greta Cecchetti la prima tra milanesi e emiliane. Il pitcher della nazionale infila un’altra prestazione di alto livello e chiude le 7 riprese con una no-hit con 14 strike-out e un solo arrivo in base del Parma (base ball al primo inning all’americana Kellye Kincannon). Dall’altra parte l’americana Courtney Auger e Alice Ghillani (3 riprese a testa in pedana) concedono 2 punti e una sola valida (colpita da Laura Bigatton su Auger). Partita decisamente chiusa, caratterizzata da due episodi: al primo Amanda Fama va in base con 4 ball, ruba la seconda, ruba la terza e segna su errore di tiro del catcher; al terzo singolo di Laura Bigatton, Fama colpita, bunt di sacrificio di Lara Cecchetti e doppio avanzamento, volata di sacrificio di Alice Parisi e punto del 2-0.

Protagonista di gara 2 ancora Lura Bigatton, che parte in pedana e chiude come dp realizzando il punto della vittoria (su doppio di Lara Cecchetti), dopo aver battuto il singolo di apertura dell’ultima ripresa. A inizio partita, Parma, con due doppi (Stephani Ray e Giorgia Migliorini) passa in vantaggio. La squadra di Andrea Longagnani allunga con una base ball, un singolo di Giorgia Migliorini e un errore della difesa di casa. Subito dopo Bollate accorcia con i singoli di Amanda Fama e Lara Cecchetti e un doppio di Alice Parisi. Il pareggio arriva al quinto con singolo di Elisa Cecchetti che spinge a casa la cugina Lara e infine il settimo inning si cui abbiamo detto in apertura. Finisce 3-2 per la squadra di Luigi Soldi che continua a dominare, apparentemente senza rivali.

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

Caronno-Nuoro
È pareggio tra Rheavendors e Banco di Sardegna. Per le varesine si tratta di un piccolo passo falso, per cui vedono Bollate allontanarsi; al contrario per il Nuoro è un leggero vantaggio nei confronti di Parma (ultimo). Nella prima partita Michelle Floyd fronteggia Janine Petmecky ed è una sfida equilibrata fino alla quarta ripresa, quando Nuoro passa in vantaggio. Prima di quel momento la squadra di casa spreca un paio di occasioni con corridori in base. Il vantaggio è firmato da Briana Gatlin (base ball e rubata) su valida di Mayra Liori. Nella parte bassa del quinto la Rhea passa in vantaggio sfruttando ben 3 errori della difesa del Nuoro, ma la squadra sarda torna subito avanti con una ripresa da tre punti, frutto di due valide, un errore difensivo e tutta una serie di battute in scelta difesa che consentono all’attacco isolano numerosi avanzamenti. Il punto del definitivo 5-2 arriva al settimo inning con un errore difensivo sulla battuta di Zidda in apertura e poi un doppio di Petmecky.

Nella seconda partita, quando in pedana per il Nuoro sale Kirsten Scheele, il Caronno gioca sul velluto, tanto da battere 8 valide contro il lanciatore olandese (altre 3 arriveranno poi con Anna Pirisinu). Floyd è il partente per Caronno che, già alla prima ripresa, con 4 punti mette il match in discesa: 5 singoli e un doppio (di Floyd) fanno del primo attacco caronnese un big-innig. Un singolo di Elisa Oddonini e un errore difensivo portano il parziale sul 5-0 al secondo; fuoricampo da un punto di Melany Sheldon per il 6-0 al terzo; infine un triplo di Yuruby Alicart e i singoli di Floyd e Silvia Durot fissano l’8-0 per la manifesta.

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

Collecchio-Saronno
Il Collecchio si aggiudica gara 1 con il punteggio di 3-1, una partita equilibrata dove la pitcher Courtney Mirabella fa praticamente tutto da sola. La lanciatrice del Collecchio rimane in campo tutta la partita, realizza 12 srike-out, per 6 riprese tiene a zero le avversarie e batte anche la valida decisiva.
Dopo due inning sullo 0-0 con qualche rimasta in base, Mirabella elimina tre battitori al piatto nella parte alta del terzo e la formazione parmense va in battuta; Moreland va in base colpita, Bassi la fa avanzare con un bunt di sacrificio e Chiesa riceva la base intenzionale. A questo punto va nel box Mirabella che batte un doppio a sinistra a spinge a casa i punti del 2-0, l’americana va in terza su errore ed la successiva volata di sacrificio di Ravanetti le fa completare il giro della basi per il 3-0. Nei seguenti 3 inning il Saronno batte una sola valida ed arriva al massimo in seconda base, solo all’ultima ripresa la squadra lombarda accorcia le distanze con un triplo di Betti, che segna poi su lancio pazzo.
Per la rimonta è però troppo tardi, Mirabella raccoglie le forze per gli ultimi due strike out e chiude l’incontro.

La seconda partita si chiude in 4 riprese con un Saronno evidentemente scosso, Collecchio batte ben 10 valide (9 contro Nicole Boughton) ma la squadra di Larry Castro commette ben 5 errori che spianano la strada alle ragazze di Marco Villani. Ben 3 sono gli errori in una disastrosa seconda ripresa che manda Collecchio già sul 7-0 in due inning, e di fatto rende la rimonta quasi impossibile. La partita termina 10-0 solo due riprese più tardi, Alessia Colonna che batte un fuoricampo, Zavaroni vince in pedana e chiude con un 3 su 3 in battuta, 2 RBI per Moreland e Colonna, ed un Collecchio che si rilancia in classifica.

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE A