Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Un tuffo a casa di Marta Gasparotto, Specchiasol Bussolengo (K73-Oldmanagency)

Nella Serie A1 di Softball i numeri non mentono

Bollate in testa al girone A, ancora senza sconfitte. Bussolengo in testa al girone B, con un pronto riscatto dopo il pareggio del turno precedente. Dopo la terza di ritorno, che doveva essere un turno moderatamente interlocutorio, nulla è cambiato. Tutto prosegue sul canovaccio che è stato progettato fin dall’inizio della stagione, con la costruzione di due squadre che, sulla carta come sul diamante, appaiono nettamente favorite.

La formazione milanese è chiaramente la migliore sulla pedana di lancio, con due pitcher, Greta Cecchetti e Sarah Pauly che mantengono una media pgl di 0.59 di squadra, hanno subito solo 11 punti (compresi quelli non guadagnati) e viaggiano a 1,94 strike-out per ogni ripresa lanciata. Un andamento semplicemente impressionante, che al momento preclude ogni velleità delle avversarie.

La squadra veronese è invece (e insieme a Forlì lo è in assoluto, non solo nel girone B) quella che ha il migliore rendimento in attacco: .322 di media battuta, con 48 battute da extrabase, ma ciò che colpisce maggiormente è il rendimento individuale di molte delle sue atlete; tre (Marta Gasparotto 22, Fabrizia Marrone e Laura Vigna 21) nelle prime cinque della classifica delle battute valide, guidata da Beatrice Ricchi (Forlì) con 24; due (Gasparotto che guida con 22 e Vigna 16) tra le prime cinque nella classifica dei punti segnati; tre (Longhi 16, Gasparotto e Vigna 14) nelle prime quattro della classifica degli RBI, guidata da Ricchi (21); 8 doppi di Gasparotto (prima in classifica) e 5 di Marrone; Gasparotto è anche nelle top five dei fuoricampo con 4 (guida Annie Aldrete del Forlì con 5) e in testa al numero totale di basi (26).

Il dominio di queste due formazioni non è dunque in dubbio. Dietro di loro, e lo dicono anche i numeri delle statistiche, si consolidano le posizioni della Rheavendors Caronno (che nello scorso fine settimana ha vinto lo scontro con il Collecchio, mettendo tra sé e la squadra di Marco Villani un bel 4-0 per il confronto diretto tra andata e ritorno) e del Poderi Dal Nespoli Forlì che, come abbiamo visto dai numeri, soprattutto con Ricchi e Aldrete, ha potenti mazze che risolvono situazioni.

In coda alle classifiche, bel balzo in avanti del Banco di Sardegna Nuoro, che ha completato una preziosa doppietta a Parma, mentre nel girone B le squadre dietro Bussolengo e Forlì continuano a togliersi importanti opportunità l’una con l’altra.

LE STATISCHE DELLA STAGIONE REGOLARE

Bollate impeccabile, Bussolengo riprende la marcia; l'unico pareggio arriva domenica tra Sestese e Pianoro

La pedana di lancio val bene il primato

Difficile pensare a un cambio di rotta

Lo strapotere di Bollate e Bussolengo, dietro è lotta

Bollate e Bussolengo: percorsi paralleli

Il segreto della "fuga" di Bollate e Bussolengo: la pedana di lancio