Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Scivolata a punto di Lara Cecchetti, Bollate in gara 1 a Collecchio (Negri-Oldmanagency)

Bollate e Bussolengo uniche a punteggio pieno

Si completa la seconda giornata della Serie A1 softball con una doppietta, quella della Sestese e un pareggio, tra Pianoro e Castellana. Un responso che lancia alla guida della classifica del girone B il Bussolengo che, al pari del Bollate nel girone A, è l’unica squadra a marciare senza sconfitte.

Sestese-Montegranaro
Tutto nel quarto inning, nella prima delle due partite di Sesto Fiorentino. Passa in vantaggio il Guardolificio Diomedi con un solo-homer del catcher statunitense Cameron Prantl, ma la formazione di Simona Nava risponde immediatamente con 3 punti che mettono al sicuro la vittoria. Dopo un errore della difesa marchigiana (sono tre in totale alla fine) che mette in base Martina Calosi, il punto è messo al sicuro da un singolo di Gaia Benvenuti e poi ne arrivano altri due (nel frattempo Vicki McFarland viene passata in base) grazie a un triplo da pinch-hitter di Azzurra Baroncini. Le riprese finali scivolano via senza sussulti, anche se al settimo Montegranaro lascia in base due corridori in posizione punto, sprecando l’opportunità del pareggio o di walk-off.

La Sestese completa la doppietta ma è necessaria una ripresa supplementare per ottenerla. Partita completa e vincente per Mara Papucci contro Luana Luconi (poi rilevata da Kim Reeder). 2-0 vantaggio per la Sestese al secondo inning con 4 singoli (Carletti, Baroncini, Benvenuti e McFarland) che producono avanzamenti continui sulle basi. Il Montegranaro accorcia al quinto con un singolo di Badagliacca al quale segue un errore difensivo della formazione toscana. Arriva il pareggio al settimo con lo stesso metodo: a segnare Anna Mancini, dopo un singolo di Emma Fagioli al quale segue un errore della squadra di Simona Nava. Si va al tie-break. Dall’attacco delle marchigiane Papucci esce con uno strike-out e due rimbalzanti con seconda e terza occupate, mentre poi l’attacco fiorentino segna grazie a una valida di Gaia Benvenuti. 3-2

IL TABELLINO DI GARA  1

IL TABELLINO DI GARA 2

Pianoro-Castellana
Subito in vantaggio, grazie a un singolo di Sara Avanzi, che spinge a casa Denisse Fuenmayor, le Thunders amministrano, allungano e difendono il vantaggio dal tentativo di rimonta all’ultimo del Pianoro per chiudere 3-2 la prima partita. Tutto il resto del gioco è dominato dalle due lanciatrici, Mckenna Bull (10 K) e Rachel Knapp (11 K), fino al settimo. Si scatena l’attacco delle Thunders con un triplo di Francesca Casetta, seguito da due doppi consecutivi di Martina Sbrissa e Denisse Fuenmayor, che portano a casa 2 punti per andare sul 3-0. Al cambio campo le padrone di casa tentano l’aggancio e segnano con Sara Casadio e Luna Oliveti su valida di Giulia Ferrari, ma con al stessa Ferrari in terza, la linea di Trevisan è bloccata dal guanto di Ginevra Gamba e finisce con la vittoria del Metalco.

Il riscatto del Tecnolaser Europa che porta al pareggio dei conti parte subito dalla prima ripresa di gara 2 con un doppio da 2 RBI di Priscilla Brandi (Giulia Ferrari, colpita e Luna Oliveti, singolo in base). Pareggia il Metalco: segnano Francesca Casetta e Sofia Fabbian al secondo inning su valida di Teresa Cernecca ed errore della difesa bolognese. È un pareggio effimero perché, al cambio campo, con un doppio di Giulia Mattioli e un singolo di Giada Giannini, Pianoro torna avanti. Al quinto un triplo a destra di Eva Trevisan fa segnare Giulia Ferrari, poi una volata di Luna Oliveti spinge a casa il capitano. Infine al sesto è Giada Giannini, con un doppio, a far correre a casa Giulia Mattioli e fissare il 6-2.

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARE 2

Bussolengo-Forlì
La prima gara tra Specchiasol e Poderi Dal Nespoli sembra una partita di playoff , le prime due riprese terminano 0-0 con 4 valide a testa e le lanciatrici che dominano.
Ilaria Cacciamani per Forlì e Morgan Melloh per Bussolengo lasciano le briciole ai due lineup, con l’americana che preferisce le eliminazioni al volo (ben 14 alla fine) mentre l’italiana divide equamente gli out. Le due squadre arrivano solo una volta per parte in terza base durante le riprese regolamentari, e si va così agli extrainning. L’ottava riprese viene ben giocata dalle due difese e la partita prosegue al nono: Elisa Grifagno riesce a far avanzare il corridore in seconda con un bunt e la volata di sacrificio di Annie Aldrete vale il vantaggio per le ospiti. Al cambio di campo però lo Specchiasol ribalta la situazione, Marta Gasparotto spara un triplo in apertura e pareggia l’incontro, e dopo due basi intenzionali la volata di sacrificio di Giulia Longhi dà la vittoria alle padrone di casa per 2-1.

Il secondo incontro invece si risolve molto più velocemente, dopo due inning immacolati lo Specchiasol approfitta del momento di crisi in pedana di Carlotta Onofri: il cambio con Matilde Zanotti non serve e al Bussolengo bastano due valide per segnare 6 punti in una sola ripresa. Il Poderi Dal Nespoli non reagisce, Bussolengo segna un altro punto al quarto inning e la partita termina per manifesta inferiorità dopo 5 riprese, Veronica Comar è la lanciatrice vincente, Gasparotto e Laura Vigna le migliori nel box (2/3 con 3 RBI a testa).

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE B

Collecchio-Bollate
A Collecchio la squadra di casa non riesce a opporre resistenza all’MKF Bollate, che completa una doppietta utile a rimanere l’unica squadra senza sconfitte del gruppo A. Gara 1 termina 12-0 in cinque riprese con la formazione milanese che batte ben 9 valide. La squadra di Luigi Soldi va a segno in tutte le riprese tranne la seconda, Lara Buila fa la parte del leone nel lineup bollatese con 3 valide su 4 turni, di cui un triplo e 3 RBI, il Collecchio da parte sua commette 3 errori difensivi che pesano sul risultato finale.

Stesso copione per gara 2, che il Bollate fa sua sempre in 5 riprese ma con un punteggio meno severo, 7-0. Collecchio rimane anche senza guida tecnica per l’espulsione del manager Marco Villani, da parte dell’arbitro Parri. L’MKF segna 4 punti al secondo inning e guadagna la manifesta inferiorità alla sesta e alla settima ripresa. Greta Cecchetti è quasi intoccabile in pedana (una sola valida concessa) e nel lineup vanno tutte a segno dal secondo al settimo spot, in particolare l’MKF batte ben 3 fuoricampo con Amanda Fama (da 2 punti), Linda Leonesio (da 3 punti) e Greta Cecchetti.

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

Saronno-Nuoro
Alice Nicolini è la protagonista della vittoria in gara 1: con la salvezza firmata da Jennifer Boughton, è il pitcher mancino della nazionale a guidare il Saronno al 3-1. Una sola innocua valida concessa e un solo punto subito, quando ormai il risultato era al sicuro, a causa di un errore difensivo, con 10 strike-out realizzati per la partente saronnese. Di contro Martina Blahova non riesce ad arginare l’attacco delle padrone di casa, che passano in vantaggio al terzo inning con un fuoricampo da 2 punti di Valeria Bettinsoli e allungano al quarto con un triplo di Chiara Giudice dopo la base ball concessa ad Arianna Nicolini. Il punto della bandiera per il Banco di Sardegna, al settimo, arriva troppo tardi.

Nella seconda partita arriva la prima vittoria italiana di Krystyna Mala. La diciottenne lanciatrice della Repubblica Ceca, infatti, completa la partita di 7 riprese concedendo solo 4 valide e lasciando a zero l’attacco del Saronno. Di contro l’attacco del Banco di Sardegna produce un punto contro l’americana Jennifer Boughton quando al quarto, con un doppio di Briana Gatlin e un lancio pazzo, nel box di battuta va Raquel Moncho per una volata di sacrificio che è sufficiente per fissare il risultato 1-0.

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

Caronno-Parma
Nella prima partita del “Francesco Nespoli” un lead-off triple di Valentina Tagliavini illude il Taurus Donati Gomme, ma è l’unica valida che le gialloblù riescono a battere contro Michelle Floyd (poi rilevata da Bianca Messina). La Rheavendors, che la settimana scorsa aveva utilizzato lo stesso metodo contro Greta Cecchetti per poi essere punita dalla reazione del Bollate, questa volta è la squadra che reagisce. Il pitcher americano del Parma Courtney Auger soffre il primo inning d’attacco del Caronno e subisce due punti: il primo su lancio pazzo e il secondo su base ball a basi piene. Longagnani nella seconda ripresa effettua il rilievo con Alice Ghillani, ma la Rheavendors è determinata a chiudere velocemente e arrivano ben 5 punti nella seconda ripresa, grazie a quattro valide, una delle quali è un fuoricampo interno (con prima e seconda occupate) di Elisa Oddonini. Finisce nettamente dopo 5 riprese, 7-0.

Finisce anzitempo anche la seconda gara, che la Rheavendors domina senza problemi. In questo caso bastano addirittura 4 riprese per realizzare il finale di 11-1. Fuoricampo in apertura di Yuruby Alicart (solo-homer), poi seguita da una volata di sacrificio di Francesca Rossini per il 2-0 alla prima ripresa. Al secondo inning le varesine si portano sul 5-0 grazie a un fuoricampo da 3 punti di Michelle Floyd (che si alterna in pedana a Silvia Durot), che punisce subito Courtney Auger (entrata a rilevare Sara Riboldi). Nel terzo attacco Parma accorcia le distanze con un triplo di Ilaria Chiari a cui segue un doppio di Kellie Kincannon, ma la squadra di Longagnani si ferma lì. Al quarto inning le padrone di casa sfruttano una crisi di Auger (3 basi ball), che costringe peraltro il manager del Parma a mettere il terzio rilievo, Carlotta Mori, e con 3 valide segnato addirittura i 6 punti utili a chiudere prima del limite.

IL TABELLINO DI GARA 1

IL TABELLINO DI GARA 2

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE A

A Bussolengo il clou della seconda di Serie A1 Softball

Serie A1 Softball: le grandi favorite partono con il piede giusto

Serie A1 Softball: prima giornata con sei sweep

Al via la Serie A1 Softball: edizione numero 50