Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Forlì corsaro a Bollate si porta in vantaggio nella serie

Il Poderi Dal Nespoli firma la sua seconda shutout nelle Italian Softball Series e piega l'MKF nella terza sfida per l'assegnazione del titolo 2017 (4-0). La prima partita in terra lombarda non è un vero e proprio replay della prima gara in Romagna ma quasi. Un'Ilaria Cacciamani sopra le righe, vincente in pedana e decisiva nel box con 2 su 3 e 2 punti battuti a casa, è la condottiera di un Forlì cinico, bravo a sfruttare le difficoltà iniziali di Greta Cecchetti e solido nel difendere il vantaggio acquisito nella prima parte. Al contrario Bollate non rende produttivo il maggior numero di valide colpite, spreca qualcosa quasi in ogni inning, ad eccezione del quarto, e lascia sulle basi ben 8 corridori.

Nulla di nuovo o quasi nei lineup di Bollate e Forlì, che propone Andrea Montanari nel ruolo di dp, e come preannunciato è di nuovo duello azzurro in pedana con Greta Cecchetti e Ilaria Cacciamani.
L'inizio è di quelli che non ti aspetti, perché la partente lombarda non trova immediatamente le misure alle avversarie e alla partita e dopo aver concesso 4 ball a Gano, con il conseguente sacrificio di Grifagno ed intenzionale a Chidester, subisce la prima valida della gara, un doppio di Ricchi, con un'incertezza dell'esterno centro di casa, che porta al vantaggio del Forlì. Con corridori in zona punto Cacciamani tocca una volata a destra su cui Buila fa una grande presa raccogliendo in allungo al volo, ma nel tentativo di assistere a casa inciampa con la palla che le casca dal guanto e Chidester ne approfitta per correre a punto (0-2).

Anche la partenza di Cacciamani non è ottimale perché Bollate mette pressione conquistando 2 basi ball con le prime 2 giocatrici del lineup. Una situazione difficile da cui però la lanciatrice romagnola esce senza danni con 2 strikeout ed un'eliminazione in diamante. E nella seconda ripresa è invece una bella presa al volo di Zanotti trasformata in doppio gioco che toglie ogni paura al Poderi Dal Nespoli.

E se Bollate non sfrutta, Forlì punisce, seppur siano più i demeriti delle padrone di casa che i meriti delle romagnole. Infatti il Poderi Dal Nespoli si trova con il terzo punto a tabellone con 2 errori ed altrettante basi ball, la seconda che forza il punto a casa. Poi è uno squeeze di Cacciamani, ancora una volta protagonista anche nel box, a regalare lo 0-4. E il tutto lasciando le basi cariche senza eliminati. Qui entra finalmente in scena Cecchetti che infla 3 strikeout consecutivi per togliere le castagne dal fuoco.

Non si può dire che la squadra di Luigi Soldi si abbatta perché inizia il suo terzo attacco nel migliore dei modi: Bigatton batte un singolo sulla terza e Vonk una valida a destra che porta ad una situazione di seconda e terza occupate senza out sul tabellone. Ma anche questa finisce nella lista delle occasione mancate. Elisa Grifagno esulta subito dopo aver siglato lo 0-4 per Forlì (K73-Oldmanagency)Buila non riesce nello squeeze e poi rimane al piatto, Parisi tocca una battuta profonda a sinistra che illude prima di finire di pochi centrimetri in foul per poi rimanere anche lei al piatto. Dopo l'intenzionale ad Ogle a riempire le basi, Perricelli tocca un pop sul prima base e chiude la ripresa.

La sentenza che la serata non sia quella giusta arriva nel quinto inning quando Vonk batte un doppio in mezzo agli esterni e prova a forzare l'arrivo in terza con la palla già in mano a Ricchi: arrivo stretto sull'hot corner che l'arbitro capo chiama out scatenando le proteste dello staff tecnico del Bollate che vede prima espluso il coach di terza Parise, poi il manager Luigi Soldi.

E più va avanti la partita e più aumentano i rimpianti dell'MKF che non riesce nemmeno a spezzare la shut-out di Cacciamani. Anche al sesto sempre il solito copione. Bollate costruisce con pazienza come una formichina con i singoli di Parisi e Olge, si porta in zona punto sull'eliminazione in diamante di Fumagalli, riempe le basi con i 4 ball a Zambelan e poi manca di nuovo la zampata per riaprire la gara. Costa infatti tocca una facile grounder in diamante e svaniscono le ultime speranze del nove lombardo, arrivato a 8 corridori lasciati in base.

Alle 20.40 di nuovo in campo per gara 4, il primo match point per Forlì.

da Bollate, Fabio Ferrini

IL TABELLINO

LA PHOTOGALLERY DELLE ITALIAN SOFTBALL SERIES 2017