Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Montegranaro sempre imbattuto, La Loggia e Verona sempre in testa agli altri gironi

Il girone A ha avuto un prologo il 23 maggio, quando LaLoggia e Jacks Torino hanno recuperato una gara, la vittoria è andata alle prime per 6-0, frutto di un big inning da 5 punti alla terza ripresa, e di un ultimo punto alla quinta.
Nella giornata vera e propria il Jacks Torino è tornato in campo ma ha subito la potenza del New Bollate, che ha espugnato il campo di Passo Buole con i parziali di 13-6 (6 riprese) e 9-1.
D'Angelosante e Costa sono state, come spesso accade, le più prolifiche nel box di battuta.

Nel girone B il Wild Pitch Bussolengo ha centrato la doppietta contro il Rovigo muovendo la classifica, con i risultati di 9-7 e 12-2.
La prima partita è stata susseguirsi di botta e risposta nel punteggio, fino al sesto inning dove le veronsei hanno segnato 6 punti (con un triplo di Fogliato a basi piene); senza storia la seconda gara, terminata per manifesta inferiorità al quarto inning.
Il match clou della giornata tra Langhirano e Verona si è chiuso con un pareggio dopo due partite diversissime tra loro.
Nella prima Langhirano ha dominato, andando a vincere per 7-0 dopo 5 riprese grazie ad un'ottima Filipini in pedana, ed a 12 valide del lineup (2/2 + 2 RBI per Corvi e Ghirardini).
La seconda è stata una maratona di oltre 3 ore, risolta a favore della Tecnovap per 16 a 14 all'ottava ripresa, dopo che le padrone di casa avevano recuperato uno svantaggio di 3 punti al settimo; nell'ottavo inning Verona ha segnato 3 punti su una battuta in diamante, un singolo di Ederle ed un errore difensivo, al cambio di campo Giorgia Gugole ha impedito alle parmensi un'altra rimonta.

Nella terza serie della giornata il Tommasin ha ottenuto due successi per manifesta inferiorità (14-1 e 18-4) in casa del Dolomiti Bolzano, che resta ancora senza vittorie.

Nel girone C prosegue l'imbattibilità del Diomedi Montegranaro, che ha battuto l'Atoms Chieti per 5-4 e 12-2 (4 inn); in gara 1 le marchigiane hanno recuperato da uno svantaggio di 0-4 nelle ultime due riprese, mentre in gara 2 le valide da extrabase, sommate alle 8 basi per ball concesse dalla pedana abruzzese, hanno fatto prendere il largo alla squadra di Hector Fernandez.

Doppietta anche per il Liburnia, che ha battuto il Macerata tra le mura amiche, 10-0 il risultato di gara 1, terminata dopo 4 riprese anche per causa di ben 6 errori della difesa marchigiana; più incerta gara 2, che le livornesi si sono aggiudicate per 6-5 all'ottavo inning, dopo aver recuperato 3 punti di svantaggio nel settimo hanno seganto il punto decisivo al primo extrainning su lacio pazzo.

 

CALENDARIO E RISULTATI