Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Fabrizia Marrone segna il punto dell'1-0 (DFP)

Scudetto 'back-to-back' per Bussolengo: 3-0 la serie su Forlì

Un drammatico tie-break consegna gara 3 e lo scudetto allo Specchiasol Bussolengo. La squadra campione d’Italia in carica, dunque, si conferma a un anno di distanza e conquista le Italian Softball Series 3-0.
Sul diamante della Polisportiva Otello Buscherini di Forlì la squadra di Enrico Obletter vince la terza partita della serie 2-0 e festeggia un titolo meritato. Quella contro il Poderi Dal Nespoli Forlì è stata una sfida lunga una stagione, che si è chiusa con una serie equilibratissima e bellissima, decisa sempre da piccoli particolari. Gare tirate, spettacolari, giocate con grande intensità e sempre chiuse che hanno dimostrato gioco di alto livello. L’equilibrio è stato la caratteristica principale e anche l’ultima sfida è stata incredibilmente appassionante: 2 ore di gioco con 2 squadre che hanno lottato alla pari, lancio dopo lancio. La vittoria è arrivata all’ultimo respiro, in un primo extra-inning che resterà negli albi d’oro, per lo squeeze meno squeeze nella storia del softball.

La serata inizia con un fuoriprogramma emozionante, soprattutto per la destinataria della premiazione: con la collaborazione di entrambe le società, infatti, il manager dello Specchiasol Bussolengo, Enrico Obletter, e il Presidente del Forlì (squadra nella quale ha giocato 13 stagioni della propria carriera), Giovanni Bombacci, hanno consegnato a Sabrina Del Mastio una targa e mazzi di fiori per aver raggiunto il prestigioso traguardo delle 1000 partite giocate (la millesima è proprio gara 3 delle Italian Softball Series 2016).

Bussolengo inizia con Blank (prima base) prima in battuta, Longhi (terza base), Birocci (dp), Sheldon (interbase), Bortolomai (catcher), Del Mastio (seconda base), come già detto alla millesima partita in carriera, Refrontolotto (esterno sinistro), Princic (esterno centro), Marrone (esterno destro), con Lacey Waldrop in pedana.

Il primo attacco delle campionesse d’Italia in carica sarebbe abbastanza veloce se, dopo una rimbalzante sul seconda base di Megan Blank e uno strike-out subito da Giulia Longhi, Martina Laghi non commettesse un clamoroso errore su un facile pop in diamante di Lisa Birocci; con l’italo-americana in prima anche Kelly Sheldon è eliminata al piatto da Emily Vincent.

Forlì mantiene il classico line-up con: Grifagno (seconda base) lead-off, Laghi (interbase), Vincent (lanciatore), Parrish (dp), Montanari (esterno centro), Zauli (esterno destro), Cacciamani (prima base), Zanotti (esterno sinistro) e Cerioni (terza base), con Mazzoni (catcher) che non è inserita nei turni di battuta.

Anche il primo attacco del Forlì inizia con una rimbalzante sul seconda base: Elisa Grifagno è il primo facile out per Lacey Waldrop, che Obletter schiera (un po’ a sorpresa) come lanciatore partente (in gara 1, la prima giocabile dalle straniere era stata Aimee Creger a salire in pedana); Martina Laghi e Emily Vincent sventolano a vuoto e sono secondo e terzo out.

La prima valida della partita è una linea al centro di Valeria Bortolomai: abile, con il conto di uno strike (prima palla battuta in foul) e zero ball, ad aggredire un lancio esterno di Vincent; un solo lancio dell’americana su Sabrina Del Mastio consente a Bussolengo di far avanzare Bortolomai in seconda, grazie a una rimbalzante sulla terza per cui Del Mastio è facilmente eliminata in prima; è il turno di Elisa De Trombetti come sostituto corridore sul cuscino di seconda che, nel turno di battuta di Silvia Refrontolotto, avanza in terza su lancio pazzo; Vincent esce dalla difficile situazione con 2 K consecutivi su Refrontolotto ed Elisa Princic e si rimane sullo 0-0.

Nella parte bassa della seconda ripresa Forlì mette in base il primo corridore: Andrea Montanari (base ball), ma Waldrop continua a dominare in pedana e i successivi battitori (Carlotta Zauli e Ilaria Cacciamani) non riescono a toccare, uscendo dal campo con 2 K.

Con l’andamento della gara anche Emily Vincent acquista controllo e la partita è veloce, con 3 facili out anche nella parte alta della terza ripresa; lo stesso accade nella difesa delle veronesi, per completare l’inning numero 3.

Mano a mano che il match prosegue diventa sempre più evidente che, come era facilmente pronosticabile prima dell’inizio, a determinare il finale possa essere un singolo episodio.

Ci prova subito Valeria Bortolomai, l’unica, fino alla quarta ripresa, in grado di battere i lanci di Vincent: batte una bella linea in mezzo agli esterni a destra e corre fino sul cuscino di terza. Il triplo del catcher bollatese del Bussolengo però non è sufficiente: con 2 strike e zero ball l’esperienza di Sabrina Del Mastio produce un’altra linea a destra, ma Elisa Grifagno, con uno straordinario gesto raccoglie di controbalzo e assiste in prima e tiene lo Specchiasol a zero.

A fine quarto Amber Parrish arriva in base con 2 out: prima dell’attacco forlivese a ottenere una valida (interna sulla terza base) contro Waldrop, ma il risultato finale non cambia: la ripresa si chiude ancora senza punti.

Cominciano ad accorciarsi i tempi per poter risolvere la partita e allora il lead-off del quinto attacco veneto, Silvia Refrontolotto, ci prova con un bunt, ma Vincent non si fa sorprendere e assiste agevolmente sul  cuscino di prima; successivamente elimina al piatto Princic (partendo da da 3 ball a zero) e Marrone e si va al quinto attacco delle padrone di casa. Carlotta Zauli batte valido con un bel giro in ritardo. Giunta sul cuscino di prima, Zauli è sostituita a correre da Elda Ghilardi; Ilaria Cacciamani sul primo lancio mette a terra un bunt di sacrificio, ma con Ghilardi in seconda (prima occasione di corridore in posizione punto per la squadra romagnola) gli strike-out di Waldrop su Matilde Zanotti e Veronica Onofri (pinch-hitter al posto di Miriana Cerioni) mantengono intonse le caselle dei punti nel tabellino.

La partita è bella e la tensione cresce, tanto che si vedono giocate al limite come quando, nella parte alta del quinto inning, Bussolengo riesce a conquistare la prima base con Megan Blank (4 ball); l’americana avanza in seconda su una rimbalzante in diamante di Giulia Longhi che Elisa Grifagno non riesce a giocare per il doppio, limitandosi a effettuare l’out facile in prima; con la prima libera Forlì regala la base a Lisa Birocci (poi sostituita a correre da Giulia Gorgoni): Kelly Sheldon batte sul’interbase, Martina Laghi effettua l’eliminazione più semplice in terza (Megan Blank secondo out) e Forlì si tiene nelle condizioni di poter chiudere, ma nel box arriva Valeria Bortolomai, la mazza più calda delle campionesse d’Italia, poi premiata come MVP della serie. La terza valida della serata del ricevitore delle veronesi è una texas che cade dietro il cuscino di prima: Zauli raccoglie e tira a casa, Gorgoni (partita forse un po’ in ritardo dalla seconda) è colta a metà tra terza e casa base ed è il terzo out: ancora 0-0.

Contro una difesa fantastica di Kelly Sheldon, su una radente in ritardo di Elisa Grifagno, si infrange la speranza del Forlì di mettere un corridore in base senza out nella sesta ripresa seguono 2 eliminazioni veloci per Laghi e Vincent e si va al settimo.

Anche il settimo attacco del Bussolengo è rapido, nonostante con 2 out e terzo strike su Elisa Princic arrivi una palla mancata che consente all’esterno di arrivare in base (poi in seconda su rubata), ma Fabrizia Marrone è eliminata sulla via 53 e Vincent esce ancora positivamente da una situazione difficile.

Nel settimo attacco il Forlì non riesce a sbloccare la situazione a proprio favore si va agli extra-inning.
Il tie-break per Bussolengo inizia con Fabrizia Marrone in seconda e Megan Blank nel box che batte potente sul lanciatore. Il suo singolo consente a Marrone di arrivare in terza mentre Montanari assiste a casa, bloccando la corsa di Marrone, ma consentendo all’americana di arrivare in seconda. Tocca a Giulia Longhi: Obletter chiama lo squeeze, Longhi non riesce a impattare la palla, ma Marrone e Blank sono già, evidentemente e abbondantemente partite per la loro corsa. La confusione difensiva del Forlì, con Mazzoni che, palla in mano, insegue Marrone rientrante verso la terza, non completa l’eliminazione ma si trasforma in un tentativo di trappola con Martina Laghi: Marrone inverte di nuovo la corsa e cerca di conquistare casa base, Laghi assiste sul piatto ma non c’è nessuno e la palla cade. Entrano 2 punti che consegnano, di fatto, lo scudetto al Bussolengo.

L’episodio è arrivato e lo Specchiasol non se lo lascia scappare. Nell’attacco del Forlì c’è Carlotta Zauli in seconda, ma Waldrop mette al piatto Cacciamani e Zanotti, fa battere una volata a sinistra a Cerioni e dopo aver festeggiato la vittoria nel campionato americano (National Pro Fastpich) con le Chicago Bandits, festeggia anche lo scudetto tricolore.

da Forlì, Michele Gallerani

IL TABELLINO

29 20160924 gara 3 bortolomai dfp
29 20160924 gara 3 bortolomai dfp
30 20160924 gara 3 waldrop dfp
30 20160924 gara 3 waldrop dfp
27 20160924 gara 3 del mastio 1000 partite dfp
27 20160924 gara 3 del mastio 1000 partite dfp
28 gara 3 vincent dfp
28 gara 3 vincent dfp
31 20160924 gara 3 ballerina dfp
31 20160924 gara 3 ballerina dfp
32 20160924 gara 3 marrone segna 1-0 dfp
32 20160924 gara 3 marrone segna 1-0 dfp
33 20160924 gara 3 blank segna 2-0 dfp
33 20160924 gara 3 blank segna 2-0 dfp
35 gara 3 festeggiamenti 1 dfp
35 gara 3 festeggiamenti 1 dfp

Match point Bussolengo. Forlì cerca la 'remuntada'

Le gare decisive delle Italian Softball Series sono in diretta su FIBS Channel

Lo Specchiasol vince anche gara 2 e si porta sul 2-0

A Bussolengo, Specchiasol e Poderi Dal Nespoli Forlì ripartono dal quarto inning

Bussolengo vince la prima partita, poi gara 2 sospesa per pioggia

Bussolengo contro Forlì: cominciano le Italian Softball Series 2016