Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Martina Laghi, Forlì effettua un out in seconda (Ufficio Stampa Forlì)

Doppio sweep per Bussolengo e Forlì

Le serie di semifinale dei Playoff ISL iniziano con il bottino pieno per le squadre appena uscite con le ossa rotte dalla Coppa dei Campioni: Specchiasol Bussolengo e Poderi Dal Nespoli Forlì chiudono con 2 vittorie che pongono entrambe in notevole vantaggio in vista del ritorno. Troppo ampio il divario tra Bussolengo e Stars Tecnovap Staranzano, mentre Bollate (a Forlì) lotta, ma paga chiaramente le 4 importantissime assenze che ne hanno praticamente dimezzato il roster.

Staranzano-Bussolengo
Vittoria netta in gara 1 per le campionesse d’Italia, che hanno sfruttato una ottima serata di Aimee Creger, lanciatore partente, che ha chiuso la sua prestazione con una prestigiosa no-20160903 Aimee Creger, Bussolengo (Dalila Spinello-Oldmanagency)hit: a un colpito dalla perfect-game. Meno incisiva del solito, e della settimana precedente in occasione dell’eliminazione del Rhibo La Loggia, la cubana delle Stars, Anisley Lopez. Fatale le è stato il sesto inning, aperto da un singolo di Giulia Longhi (sostituita a correre da Elisa De Trombetti), poi singolo di Lisa Birocci, bunt valido di Silvia Refrontolotto e, a basi piene, una battuta in scelta difesa di Valeria Bortolomai ha prodotto il primo punto; lancio pazzo per il secondo punto; doppio di Sabrina Del Mastio per il terzo.

IL TABELLINO DI GARA 1

La seconda partita è decisamente meno equilibrata e molto più scontata. Anche in questo caso Staranzano (solo 2 valide, delle quali un doppio di Cernecca in apertura) non riesce a trovare la strada per battere i lanci della pedana veronese, in questo caso di Lisa Birocci; mentre le campionesse d’Italia, dopo un avvio a salve nel primo inning, dilagano contro Veronica Comar e Teresa Cernecca e vincono 7-0 dopo 5 riprese.
Lo Specchiasol approfitta di una difesa friulana un po’ fallosa per incamerare i primi 3 punti (uno ciascuno al secondo, terzo e quarto inning) e poi allunga definitivamente al quinto con una serie di 4 valide (Blank, Longhi, Del Mastio e Princic), 1 errore difensivo, 2 basi ball (Birocci e Waldrop) e una volata di sacrificio di Valeria Bortolomai.

IL TABELLINO DI GARA 2

RIEPILOGO DELLA SERIE STARANZANO-BUSSOLENGO

Forlì-Bollate
Con sole 2 valide il Poderi Dal Nespoli riesce a vincere gara 1, al termine di una bella sfida in pedana tra Emily Vincent (5 valide, 2 punti, 9 strike-out) e Greta Cecchetti (2 valide, 3 punti e 6 strike-out). L’MKF è l’unica squadra del gruppo delle 4 semifinaliste a non poter usufruire del lanciatore straniero (Leslie Jury è rientrata negli Stati Uniti per un infortunio) e dunque Luigi Soldi opta per giocarsi il  suo miglior pitcher contro l’americana delle romagnole.  La partita è molto veloce dominata appunto dalle 2 pedane. La prima valida20160903 Lara Cecchetti, Bollate colta in trappola (Ufficio Stampa Forlì) in assoluto è di Lara Buila, arriva al quarto, ma non porta a molto. Al contrario, nella parte bassa del medesimo inning, la valida di Elisa Grifagno dà il via all’inning che sblocca la partita: errore difensivo sul bunt di Martina Laghi, bunt di Emily Vincent sul quale non riesce alcun out e, con le basi piene, Cecchetti colpisce Amber Parrish e arriva il primo punto; base ball ad Andrea Montanari e secondo punto. La ripresa si chiude con Greta Cecchetti che effettua 3 strike-out consecutivi, il secondo dei quali, su Ilaria Cacciamani, rappresenta il prestigiosissimo traguardo dei 1000 K  in carriera in ISL.
Bollate riesce a rimettere la partita in equilibrio quando, al quinto, Laura Bigatton apre con un singolo interno e poi ruba la seconda; una valida al centro di Lara Buila la spinge a casa; la successiva valida di Brianna McGovern, accompagnata da errore difensivo, consente anche a Buila di segnare e pareggiare.
Una situazione di equilibrio che dura pochissime perché il lead-off del sesto attacco forlivese, Emily Vincent, batte un solo-homer che consente alla squadra di Calixto Soca Miyar di conquistare la vittoria 3-2.

IL TABELLINO DI GARA 1

C’è grande equilibrio anche nella seconda partita che vede Ilaria Cacciamani e Laura Bigatton in pedana come partenti. In questo caso è Bollate a battere solo 2 valide, ma la formazione lombarda tiene comunque la partita in equilibrio, anzi passa subito in vantaggio al primo inning: bunt di Lara Buila e doppio di Elisa Rocchi. Pareggio immediato delle bianconere: errore difensivo sulla battuta di Elisa Grifagno, doppio di Martina Laghi (con Grifagno in terza), base intenzionale a Emily Vincent, strike-out su Amber Parrish, ma poi arriva l’esperta Andrea Montanari, che batte una volata di sacrificio e punto a casa.
Forlì lascia 2 corridori in base al secondo poi Bigatton tiene bloccato il box romagnolo fino al quinto. Bloccate sono anche le mazze bollatesi, però che non riescono mai ad arrivare in base, fatta eccezione per il settimo inning. Al quinto, dunque, i punti decisivi per la vittoria del Forlì: è ancora Andrea Montanari, con un singolo a basi piene, a battere a casa i punti (2) che fissano il 3-1 finale.

IL TABELLINO DI GARA 2

RIEPILOGO DELLA SERIE FORLÌ-BOLLATE