Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Il punto della vittoria dello Joudrs Praga (Grega Valančič)

Joudrs-Bussolengo 1-0, lo Specchiasol campione uscente è solo quarto

La seconda sconfitta del torneo costa allo Specchiasol Bussolengo, campione d’Italia, ma soprattutto detentore della European Premiere Cup, vinta lo scorso anno a Praga, l’eliminazione dalla massima competizione europea per club. La legge del contrappasso vuole che sia proprio una squadra ceka, lo Joudrs Praga, ha eliminare le ragazze di Enrico Obletter. Che sarebbe stata una partita decisa da un episodio era preventivato e preventivabile e alla fine così è stato.

Il primo acuto della partita arriva nella parte bassa della terza ripresa ed è di Valeria Bortolomai: il catcher biancoverde batte un doppio lungo linea a sinistra su un cambio di Veronika Peckova. Situazione propizia che Bussolengo non sfrutta, anche perché la stessa Bortolomai, sulla successiva battuta in diamante di Noa Brand (eliminata in prima su assistenza dell’interbase Apolena Vyborna), cerca di guadagnare la terza ma è eliminata sul tuffo. Anche Elisa Princic, con un bunt spinto sulla prima base, arriva in prima nel corso della medesima ripresa, ma tutto è inutile sulla volata a sinistra di Nathalie Gosewehr e il match prosegue in parità.

In precedenza lo Joudrs era arrivato fin sul sacchetto di terza con Jakesova (dopo valida e un paio di avanzamenti su battute in diamante facili prede della difesa biancoverde). La stessa Jakesova, nella parte alta della quarta ripresa, tocca la seconda valida della serata su Brandice Balschmiter, facendo avanzare Vyborna, che in base era arrivata su errore del prima base olandese del Bussolengo, Noa Brand. Una bella presa di Giulia Longhi e un K su Coufalova chiudono anche il quarto inning.

Veronika Peckova sembra sempre in pieno controllo della pedana, anche quando, nella parte bassa del quarto Lisa Birocci ottiene un contatto secco e pulito, ma la linea che ne esce è diretta nel guanto del terza base. Poco dopo è proprio un errore del terza base Anna Lemberkova a mettere in base Giulia Longhi, poi su un chopper (sempre sulla terza base) Kelly Sheldon mette Bussolengo in condizione di avere prima e seconda occupate, ma la battuta di Silvia Refrontolotto è facile preda dell’interbase e lo 0-0 rimane.

Una buona opportunità per lo Joudrs nasce da un paio di errori difensivi, ma con 2 out e Patlichova in terza, Balschmiter esce dal quinto attacco ceko facendo battere a Podziminkova una facile rimbalzante.

Anche al quinto lo Specchiasol lascia 2 corridori (Princic e Gosewehr) in base. Risolve con un rise Peckova su McIntyre, dopo una visita chiamata ad hoc dal manager blu-arancio.

Nella parte alta del sesto il punto che decide  la partita: lo segna, con 2 out, Tereza Jakezova l’unica, fino al momento del singolo di Lemberkova che la spinge a casa, a battere valido contro Balschmiter (3 su 3). Dopo le eliminazioni di Pfeiferova (rimbalzante sulla terza) e Vyborna (strike-out) Jakesova batte una smanicata al centro ed è salva, ruba la seconda e poi, con un chopper valido di Lemberkova sulla testa del lanciatore, corre fino a casa. Tiro di Gosewehr, l’arrivo è stretto, Obletter protesta, ma le immagini sembrano dare ragione alla chiamata dell’arbitro capo Leanne Gearside e lo Joudrs si trova in vantaggio 1-0.

Bussolengo non riesce a toccare i lanci di Peckova al sesto (2 K e una rimbalzante) mentre, al settimo, con 1 out, Valeria Bortolomai batte il primo lancio della lanciatrice ceka e lo stampa contro la recinzione a sinistra, arriva in seconda e avanza fino alla terza per una indecisione dell’esterno sinistro. Una grandissima occasione per poter provare a ribaltare l’inerzia del match, ma il pop in zona di foul di Noa Brand lascia la più giovane, Elisa Princic (16 anni) nella situazione più difficile in assoluto. Non riesce a interpretare i lanci di una Peckova dimostratasi lanciatore di alto livello e lo Specchiasol lascia la coppa al quarto posto, mentre lo Joudrs può ancora provare a centrare la finale, passando dalla semifinale di recupero.

IL TABELLINO DI BUSSOLENGO-JOUDRS

RISULTATI, CLASSIFICHE, STATISTICHE DELLA EUROPEAN PREMIERE CUP

Tutte le partite che si giocano sul campo di Ronchi dei Legionari sono trasmesse in diretta streaming da Playo.tv.

GUARDA IL LIVE DELLA EUROPEAN PREMIERE CUP

da Ronchi dei Legionari, Michele Gallerani

65 20160819 assistenza di giulia longhi bussolengo epcw grega valani
65 20160819 assistenza di giulia longhi bussolengo epcw grega valani
66 20160819 giulia longhi bussolengo epcw grega valani
66 20160819 giulia longhi bussolengo epcw grega valani
67 20160819 jakesova joudrs scivola in terza epcw grega valani
67 20160819 jakesova joudrs scivola in terza epcw grega valani
68 20160819 valeria bortolomai bussolengo contro joudrs epcw grega valani
68 20160819 valeria bortolomai bussolengo contro joudrs epcw grega valani
69 20160819 tuffo in terza di valeria bortolomai bussolengo contro joudrs epcw grega valani
69 20160819 tuffo in terza di valeria bortolomai bussolengo contro joudrs epcw grega valani
70 20160819 il punto della vittoria dello joudrs contro bussolengo primo scatto epcw grega valani
70 20160819 il punto della vittoria dello joudrs contro bussolengo primo scatto epcw grega valani
71 20160819 il punto della vittoria dello joudrs contro bussolengo epcw grega valani
71 20160819 il punto della vittoria dello joudrs contro bussolengo epcw grega valani
72 20160819 il punto della vittoria dello joudrs contro bussolengo terzo scatto epcw grega valani
72 20160819 il punto della vittoria dello joudrs contro bussolengo terzo scatto epcw grega valani