Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Beatrice Salvioni, Rheavendors Caronno, scivola a casa contro l'Old Parma Taurus (Bedodi/Oldman)

Staranzano guadagna il terzo posto in classifica

In una giornata caratterizzata dalle doppiette della prime della classe, sia nel girone A, sia nel girone B, con un derby tra Bollate e Legnano giocato con grande intesità, il turno si conclude con l'ennesimo rinvio per maltempo, L'unica sfida della domenica, infatti, quella tra Metalco Thunders Castellana Stars Tecnovap Staranzano, vede concludersi una sola partita, vinta 6-2 dalla squadra di Pizzolini. Giusto il gtempo per iniziare la seconda e poi tutti a casa. La classifica così rimane invariata, almeno per quel che riguarda le prime posizioni di entrambi i raggruppamenti, salvo consegnare, nel girone B, il terzo posto alle Stars.

Castellana - Staranzano
È una vittoria importantissima per le Stars quella ottenuta da Veronica Comar contro Sara Fogliato. Il manager delle goriziane mette nel line-up Anisley Lopez ma, dopo la scelta dello staff di casa di cominciare la prima ripresa con la Fogliato, manda in pedana la Comar, pronto a tenersi la cubana per gara 2. Una seconda partita che non si è giocata, almeno per ora (rinviata per maltempo a data da destinarsi). Nel frattempo con una agevole vittoria maturata nelle prime 2 riprese, Staranzano scavalca CollecchioBologna, sgancia la Sestese e guadagna la terza posizione in classifica. Decisivi, come detto, i primi 2 inning: 3 punti al primo con i singoli di Concina, Gasparotto, Cernecca, il doppio di Cumero, un paio di errori difensivi e un lancio pazzo; 3 punti al secondo con i singoli di Comar e Concina e un doppio di Bertossi che poi segna su palla mancata e lancio pazzo. Finisce 6-2 con le padrone di casa che riescono a rendere meno amara la sconfitta con 1 punto al primo (volata di sacrificio di Accordi) e 1 punto al sesto (doppio di Giacometti).

IL TABELLINO

Taurus Old Parma – Rheavendors Caronno
Gara 1 vede di fronte le due pitcher d’oltreconfine, ma Caronno parte subito forte e va in vantaggio alla prima occasione su un errore difensivo. La squadra lombarda allunga poi alla seconda ripresa quando un singolo di Salvioni ed un bunt valido di Bertani aprono la frazione di gioco, una doppia rubata ed uno squeeze play mandano Caronno sul 2-0 poi un lancio pazzo fa entrare il terzo punto. Sorretta in pedana da Karla Claudio (12 strike out e 3 valide concesse) la Rheavendors difende il vantaggio sino alla fine e segna altri due punti per arrotondare, arrivando così al 5-0 finale.

IL TABELLINO

Karla Claudio (Bedodi/Oldman)Gara 2 si decide nel finale, dopo sei riprese inchiodate sullo 0-0 con difese attente e lanciatrici protagoniste.
Per la verità tutte e due le squadre hanno diverse occasioni per sbloccare il risultato, Caronno lascia 5 corridori sulle basi tra sesto e settimo inning, stesso numero per Parma tra la quinta e la sesta ripresa.
Si arriva così all’ultimo turno di battuta della squadra di casa, Valentina Tagliavini apre con un triplo al centro e subito dopo Nicole Gaita la spinge a casa con un singolo che dà la vittoria alla squadra di casa, ed alla sua lanciatrice, Alessia Zavaroni.

IL TABELLINO

MKF Bollate – Legnano
Gara 1 della serie è una partita tiratissima fino all’ultimo ma che di fatto viene decisa alla prima ripresa. Dopo tre eliminazioni veloci della difesa bollatese la squadra di Soldi va al turno in battuta, Corn viene colpita da un lancio di Silvia Durot e si accomoda in prima base, avanza su bunt e poi segna grazie e due errori consecutivi della difesa legnanese. La Durot per i restanti sei inning concede solo 2 valide ed una base per ball, ma non basta al Legnano per rimontare, il lineup viene frenato da 12 eliminazioni al piatto di Greta Cecchetti che porta a casa la vittoria.

IL TABELLINO

Gara 2 è un’altra battaglia, il Legnano parte bene e batte due valide (Warwick e Pasca) contro Leslie Jury, due eliminazioni in diamante fanno avanzare l’australiana fino a casa base, mentre Pasca la segue grazie al singolo di Rossini. Bollate dimezza lo svantaggio al cambio di campo, un doppio di Lara Cecchetti si trasforma in un fuoricampo interno grazie ad un errore dell’esterno centro e porta la sua squadra sull’1-2. Tra secondo e settimo inning Jury e Coehn si sfidano a colpi di strike out, finché il Bollate arriva all’ultimo turno in attacco. Nel frattempo un episodio assai curioso obbliga alla sospensione della partita al quinto inning e alla ripresa con una sostituzione arbitrale: una palla toccata in foul, infatti, dopo aver colpito la recinzione, ricade sul volto dell'arbitro capo Biondillo, costringendolo ad alzare bandiera bianca; il caso vuole che tra gli spettatori vi sia un arbitro di baseball, Sergio Radice, che prende il posto di Biondillo e, con lo spostamento a casa dell'arbitro di prima Fior, e di conseguenza Radice sulle basi, si può portare a termine la gara. Al settimo, come detto, il punto del pareggio del Bollate: McGovern guadagna la base e viene sostituita da Radice come pinch runner la quale avanza su bunt e pareggia la partita sul triplo di Elisa Cecchetti. Il primo extrainning inizia con tre eliminazioni in diamante del Legnano, mentre al cambio di campo il corridore in seconda del Bollate avanza sul classico bunt, a quel punto è un lancio pazzo a condannare la squadra ospite alla seconda sconfitta.

IL TABELLINO

Saronno – Rhibo La Loggia
Il Rhibo espugna il campo di Saronno con il risultato di 7-1, maturato nelle riprese finali soprattutto nelle proporzioni. La squadra torinese con Ellen Roberts in pedana segna due punti nella prima e terza ripresa grazie alle valide risolutrici di Beatrice Ricchi e Sara Avanzi, mentre Saronno pareggia temporaneamente al secondo inning grazie ad un singolo di Susanna Soldi con due out e corridori in seconda e terza base. La Loggia poi allunga nella seconda parte della gara, un punto arriva nella quinta ripresa su errore difensivo , e ben 4 nella settima dopo ben 5 valide battute di cui 2 extrabase.

IL TABELLINO

Più combattuta gara 2, che si decide solo all’ultimo inning quando il Rhibo rimonta lo svantaggio (4-3) e fa bottino pieno in trasferta. Le torinesi segnano 2 punti al terzo inning, ma vengono sorpassate dal Saronno tra quarto e quinto, un lancio pazzo aiuta le lombarde a dimezzare le distanze e la volata di sacrificio di Fumagalli decreta il pareggio, una ripresa più tardi tre singoli consecutivi (Betti, Soldi, Grazzi) portano al 3-2 parziale per la squadra di casa. Nell’ultima ripresa però la Loggia ribalta il risultato, Vigna apre con un singolo e corre a casa sul triplo di Ricchi, che a sua volta segna il punto del 4-3 sulla volata di sacrificio della Roberts.

IL TABELLINO

Specchiasol Bussolengo – Labadini Collecchio
Nella prima partita della giornata i manager scelgono le lanciatrici italiane, e Bussolengo fa tutto nelle prime tre riprese. Sheldon apre con un doppio, segue Marrone con un singolo e Longhi fa avanzare la compagne con un bunt di sacrificio, Refrontolotto spinge a casa il primo punto con un singolo e Bortolomai fa segnare il 2-0 grazie ad una volata di sacrificio. Nella seconda ripresa un'altra valida di Kelly Sheldon spinge a casa il 3-0, e nel terzo inning è Bortolomai a battere il singolo decisivo che manda Giulia Longhi a segnare il 4-0. Il Collecchio non riesce più a recuperare, Serena Boniardi termina la partita con 5 valide concesse ed una sola base per ball guidando la sua squadra alla vittoria.

IL TABELLINO

In gara 2 si fronteggiano Kylee Studioso e Kelly Sheldon ed il Labadini va in vantaggio per primo, al terzo inning Coleman va in base su walk, ruba la seconda e segna sul singolo di Elena Chiesa (battuto con due eliminati sul conto). Bussolengo non perde il controllo ed al quarto inning ribalta il punteggio, Marrone inizia con un singolo, il successivo doppio di Longhi la spinge a punto per il pareggio ed il doppio di Bortolomai decreta il sorpasso, 2-1. Sheldon tiene la pedana sino alla fine e nelle restanti tre riprese non concede valide, la difesa l’aiuta con 7 eliminazioni al volo e due a terra negli ultimi 9 battitori affrontati.

IL TABELLINO

Forlì - Tecnolaser Bologna
Forlì viene trascinata alla vittoria (2-0) in gara 1 dalla sua pitcher Emily Vincent, che in 7 riprese concede solo 2 valide, una base e lascia al piatto 8 avversarie. Bologna arriva in terza 20160528 Emily Vincent nel box (Forlì)base solo nella settima ripresa, e la Vincent chiude comunque con l’ultimo strike out della partita. Alle ragazze di Soca Miyar bastano 2 punti, uno arriva nella prima ripresa sul solo-homer della Vincent, decisiva anche in attacco, il secondo nella terza, quando auli viene colpita a basi piene (e con due out a carico).

IL TABELLINO

La squadra romagnola fa il bis nella seconda partita (3-2), decisa nell’ultima ripresa dopo il vantaggio iniziale.In pedana si affrontano Carlotta Onofri per la squadra di casa e Claudia Banchelli per la Tecnolaser, Forlì inizia nel migliore dei modi, segna al secondo inning quando un errore sulla valida di Cerioni permette l’avanzamento sino a casa base di Ghilardi, ed al quinto, quando Onofri batte un triplo e completa il giro della basi su un lancio pazzo, ma Bologna recupera con un colpo di coda. Al sesto inning Brandi corre a casa dalla terza su scelta difesa sulla battuta di Oliveti, ed al settimo un doppio di Monari spinge a casa Mengoli per il 2-2. Forlì però rimette le cose a posto al cambio di campo, Grifagno batte un singolo al centro, Vincent va in base su ball e Parrish batte il singolo che decreta il 3-2 e pone fine alla partita.

IL TABELLINO

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE A

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE B