Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Il Campo dello Stadio di Parma dopo la sospensione (zambe)

La pioggia “azzoppa” la prima di ritorno

In totale sono 4 le partite rinviate a causa del maltempo: 2 a La Loggia, dove Rhibo e Legnano torneranno comunque in campo nella giornata di domenica 15 maggio per giocare le partite non disputate (per indisponibilità del campo legnanese) all’andata, 1 a Bussolengo, dove lo Specchiasol ha vinto 4-0 la prima del big-match contro Forlì e una a Parma dove, dopo lunghe interruzioni della prima partita, conclusasi con una agevole vittoria del Nuoro, la giornata non si conclude: sospesa infatti gara 2. Infine tutto regolare a Saronno, dove il Rheavendors Caronno ha fatto proprio il derby.

Bussolengo-Forlì
Vince lo Specchiasol nella prima delle 2 gare contro l’altra capolista e, approfittando della pioggia, rimane solo in vetta alla graduatoria dl girone B, senza giocare la seconda, rinviata a data da destinarsi. Nelle scelte dei manager c’è Aimee Creger in pedana per le veronesi e Carlotta Onofri per le romagnole. Una sfida sostanzialmente equilibrata che lo Specchiasol vince grazie a un primo e un ultimo inning produttivi: in mezzo poche emozioni. Il vantaggio iniziale è propiziato da una base ball conquistata da Giulia Longhi, un lancio pazzo e un singolo di Silvia Refrontolotto. Poi, come detto, poco o niente fino al sesto quando un triplo di Valeria Bortolomai a basi piene (Marrone base ball, Longhi singolo e Refrontolotto colpita) pone il definitivo 4-0 a referto.

IL TABELLINO

PROGRAMMA E RISULTATI, LA CLASSIFICA E LE STATISTICHE DEL GIRONE B

Saronno-Caronno
Derby con doppietta per il Rheavendors, ma senza la possibilità di festeggiare la no-hit di Karla Claudio, rovinata da una valida, al settimo inning, di Susanna Soldi. Prima la Susanna Soldi, Saronno in battuta (Marco Magosso-Oldmanagency)lanciatrice straniera del Caronno aveva tenuto sotto scacco le mazze delle padrone di casa. Caronno, al contrario, si era portato subito in vantaggio grazie a un singolo di Diaz Patterson, più rubata e doppio di Giulia Fiorentini. Un’altra valida di Diaz Patterson in apertura di terza ripresa era costata il cambio in pedana tra Alice Nicolini e il partente Susanna Soldi che, poi, tornerà a lanciare al sesto ma, dopo una base ball a Giulia Fiorentini in apertura, verrà di nuovo sostituita da Francesca Betti. In questa girandola di sostituzioni arriverà anche il punto del 2-0 firmato da Petrosino (entrata come pinch runner al posto di Fiorentini) su volata di sacrificio dell’ex Giulia Bertani.

IL TABELLINO DI GARA 1

La seconda partita, invece, si risolve tutta in una ripresa, la quinta, quando in pedana ci sono ancora il lanciatori partenti: Alice Nicolini e Roberta Colombo. Il Rheavendors passa in vantaggio sfruttando un paio di errori difensivi, uno dei quali a basi piene e un'altra battuta decisiva, questa volta valida (singolo a destra) di Giulia Bertani. Saronno prova immediatamente la reazione, tanto da costringere Argenis Blanco, dopo una base ball concessa a Nicoletta Motta, a cambiare Roberta Colombo con Giulia Bollini. Il nuovo lanciatore contiene  la rimonta del Saronno a 2 soli punti (singolo di Alessandra Rotondo e doppio di Susanna Soldi) e alla fine Caronno completa la doppietta vincendo 3-2.

IL TABELLINO DI GARA 2

Parma-Nuoro
Inizia alle 18.00 la prima partita tra Old Taurus e Banco di Sardegna e termina dopo quasi 5 ore, alle 22.50; dopo mezzora di pausa si ricomincia per gara 2 ma ancora la pioggia stoppa tutto e, dopo la valida di apertura di Brianna Hamilton, tutti a casa. Completata così solo la prima partita che va in archivio con un nettissimo 11-1 per il Banco di Sardegna, maturato grazie a 9 valide, ma soprattutto a una prestazione disastrosa della difesa parmigiana, capace di commettere addirittura 9 errori. Un avvio tremendo per Alessia Zavaroni, colpita da un fuoricampo di Brianna Hamilton da lead-off. Poi Nuoro, dopo la prima pausa, infila una ripresa (la terza) da 5 punti, con sole 3 valide: Corda, Spada e Gnani. Mentre sulla pedana Jolene Henderson (14 strike-out) domina, la pioggia interrompe di nuovo il match e, al rientro, al settimo, altro big-inning da 5 punti per un finale schiacciante.

IL TABELLINO DI GARA 1

PROGRAMMA E RISULTATI, LA CLASSIFICA E LE STATISTCHE DEL GIRONE A

LIVE PLAY BY PLAY DI DOMENICA