Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Pareggio tra Sestese e Thunders, mentre il Banco di Sardegna Nuoro realizza la doppietta a Saronno, andando a un passo dalla perfect-game di Jolene Henderson in gara 1. Si è completata così la quarta giornata di andata di Italian Softball League, dopo che Thermotechinck Bollate aveva ottenuto lo sweep nel  derby con il Rheanvendors Caronno e, approfittando del pareggio del Rhibo La Loggia a Parma, era rimasta l’unica squadra imbattuta del campionato. Nel contempo continua la pareggite  del Labadini Collecchio, che a Forlì perde la prima per manifesta e si riprende con la lanciatrice americana in pedana e lo Specchiasol Bussolengo scava il solco su Staranzano.

Castellana-Sestese
È battaglia tattica tra i manager, Simona Nava e Adriano Morabito: la decisione iniziale, nonostante nel line-up ufficiale la squadra toscana metta Monica Perry, una volta vista salire in pedana Carlotta Salis, è di giocare la prima sfida con le italiane in pedana, e così la Sestese sostituisce Perry con Stefania Balloni.
Dopo 2 riprese, però, le Thunders si giocano la carta Krista Jo Menke e per la Sestese, che al primo inning aveva aperto con un triplo di Chantal Versluis, ma lasciando le basi piene senza segnare, non ci sono più occasioni; salvo quando ormai è troppo tardi. La formazione veneta segna 3 punti al terzo grazie a gioco spremuto alternato a un triplo di Lara Campesato. Altri 3 punti arrivano al quinto: è un altro triplo, di Claudia Zonta a permettere al Metalco di allungare 6-0. I singoli di Versluis e Perry e un errore difensivo fissano, al sesto il finale 6-2.

IL TABELLINO DI GARA 1

In gara 2 il riscatto della squadra di Simona Nava è immediato e regala una vittoria ampio: 14-0.
Quasi non c’è partita. Monica Perry viaggia ad alti ritmi in pedana, pur subendo 4 valide, vince un match senza sbavature con 12 strike-out. Le Thunders reggono fino alla quarta ripresa e cioè fino a quando rimane in pedana la giovane Carlotta Salis, sebbene al terzo arrivi il primo punto della squadra toscana, grazie però a una coppia di errori difensivi. Il problema della difesa fallosa è quello che determina molti dei problemi delle Thunders che, ancora senza valide, subiscono altri 3 punti al quinto e poi cedono di schianto al settimo: Sara Fogliato concede 7 valide e, con la complicità di un altro errore difensivo, subisce 10 punti (tutti comunque guadagnati).

IL TABELLINO DI GARA 2

Saronno-Nuoro
Dominio di Jolene Henderson, nella prima partita. Il pitcher americano del Banco di Sardegna ha condotto la gara a suon di eliminazioni al piatto (11) e battute rimbalzanti, mentre in attacco l’altra americana, Brianna Hamilton suonava la carica al quarto, con un fuoricampo da 2 punti. Al sesto, dopo un inning (il quinto) perfetto in pedana per la giovanissima Anita Minari (rilievo del partente Francesca Betti), Nuoro ha allungato segnando altri 3 punti; replicando poi al settimo. Nel frattempo, mentre stava per concretizzarsi la perfect-game per Henderson un errore difensivo, un triplo di Manuela Fabrizi e un illegal pitch hanno regalato 2 punti al Saronno, per rendere meno amara la sconfitta: 2-8.

IL TABELLINO DI GARA 1

Il Nuoro completa la doppietta con Mara Papucci in pedana, contro Alice Nicolini, al termine di una partita condizionata dal vento freddo, quasi come da partita autunnale e caratterizzata dai molti errori, sia in difesa, sia sulle basi. Apre il Nuoro con il singolo di Henderson e il doppio di Mayra Liori al secondo; risponde subito Saronno che segna 3 punti, approfittando di un errore, dopo la base ball Grazzi e il singolo di Alice Nicolini. Un doppio a basi piene di Ambra Collina, al quinto, riposta il Banco di Sardegna avanti.
Al cambio campo sono 2 errori della difesa sarda a consentire alle padrone di casa di portarsi di nuovo sopra di un punto, ma al settimo Nuoro segna i 2 punti della vittoria 6-5 senza valide: sono 2 basi ball, un errore 2 lanci pazzi a costare ancora lo zero in classifica alla formazione lombarda.

IL TABELLINO DI GARA 2

Bollate-Caronno
Nel primo match il manager del Rheavendors, Argenis Blanco, si gioca la straniera Karla Claudio contro Greta Cecchetti: ne esce una partita molto equilibrata nella quale la squadra ospite si trova per ben 3 volte con corridori in posizione punto (l’ultima delle quali, al sesto, addirittura con basi piene), senza però essere capace di sfruttare le occasioni. La maggiore esperienza fa sì che il Bollate porti a casa la vittoria con il minimo sforzo: al settimo apre Lara Buila con un doppio, con 2 basi intenzionali ad Alice Parisi e McKenzie Corn Caronno riempie le bas; sulla battuta in diamante di Brianna McGovern, presa e pronto tiro a casa dell’ex, Melany Sheldon, ma un errore del catcher del Caronno, Giulia Bertani, regala di fatto il punto e la vittoria alla formazione di Luigi Soldi: 1-0.

IL TABELLINO DI GARA 1

Grande equilibrio anche nella seconda partita, risolta solo al nono inning, dopo 2 riprese di tie-break, da un safety squeeze di Lara Buila, che spinge a casa Margherita Radice (pinch-runner per Laura Costa), arrivata in terza su bunt di sacrificio di Elisa Rocchi. Prima si era arrivati al settimo sul 2-2. In vantaggio 2-0 il Caronno al primo inning, grazie ai singoli di Diaz Patterson e Claudio, più eliminazione in diamante di Bertani e palla mancata; l’1-2 era arrivato subito con i singoli di Alice Parisi e McKenzie Corn e il pareggio al quinto con triplo di Lara Buila e singolo rbi di Alice Parisi.

IL TABELLINO DI GARA 2

Parma-La Loggia
A Parma, in gara 1, arriva la prima vittoria italiana di Julia Morrow, alla quale il Rhibo oppone Ellen Roberts. È una sfida tra le pitcher che si risolve nella parte bassa della sesta ripresa grazie a un errore difensivo che cosa alle piemontesi punto, partita, e vetta della graduatoria del girone A. Segna Nicole Gaita, grazie a: base ball, rubata e, sul singolo interno di Anna Mancini, errore difensivo del prima base, Giulia Villirillo. Finisce 1-0.

IL TABELLINO DI GARA 1

Il riscatto in gara 2, per la squadra di Maria Grazia Barberis, arriva a suon di valide. Nel confronto in pedana tra Alessia Zavaroni (poi rilevata da Chiara Lottici) e Alice Ronchetti, vince la lanciatrice torinese, concedendo solamente 3 valide. Rhibo subito avanti con Laura Vigna che segna, dopo singolo e rubata, su singolo di Giulia Villirillo. La Loggia, dopo aver sprecato le basi piene al terzo inning, segna al quinto grazie a un triplo di Beatrice Ricchi, che corre a casa su errore difensivo. Un punto al sesto e un altro punto al settimo e a nulla serve il triplo di Alessia Zavaroni nell’ultimo attacco parmigiano. Il match va in archivio con la vittoria 4-1 per la squadra piemontese.

IL TABELLINO DI GARA 2

IL PROGRAMMA, LA CLASSIFICA E LE STATISTCHE DEL GIRONE A

Bussolengo-Staranzano
Le campionesse d’Italia dello Specchiasol sfruttano nel migliore dei modi gli innesti di Lacey Waldrop, pitcher americano e Nathalie Gosewehr, esterno olandese, e il turno casalingo, lasciando le Stars in coda alla classifica. Doppietta per la squadra di Obletter che, in gara 1, si accontentano di un punto segnato al primo tie-break grazie alla grande velocità e aggressività sulle basi della giovane sedicenne Elisa De Trombetti, spinta a casa dal bunt della più esperta del gruppo, Sabrina Del Mastio (dopo un altro bunt di Fabrizia Marrone).

IL TABELLINO DI GARA 1

Lo Specchiasol completa la doppietta, mettendo a frutto ogni singola occasione lasciata dalle Stars Tecnovap, troppo fallose in difesa. Nel contempo la squadra di Pizzolini non riesce a sfruttare un avvio difficile del Bussolengo, a causa di un leggero infortunio alla mano destra capitato in riscaldamento alla partente veronese, Serena Boniardi che, dopo 2 basi ball e un lancio pazzo, Obletter rileva con Kelly Sheldon. Nella prima ripresa le friulane lasciano 2 corridori in base mentre Bussolengo segna con Nathalie Gosewehr: base ball, palla mancata, lancio pazzo (del partente Teresa Cernecca) e volata di sacrificio di Sheldon. Al secondo le biancoverdi segnano altri 2 punti: 2 valide, una base ball a basi piene e un errore difensivo tagliano le gambe allo Staranzano, che prova ad accorciare al quinto (doppio di Veronica Comar e singolo di Francesca Concina) ma non basta. Termina 3-1 per le padrone di casa.

IL TABELLINO DI GARA 2

Forlì-Collecchio
C’era attesa per questa sfida, soprattutto per capire se il Labadini, il cui cammino era finora stato costellato di pareggi, possa realmente considerarsi la terza forza del girone, a dispetto delle sorprese Sestese e Bologna. Alla fine per la squadra di Longagnani è arrivato un altro risultato di parità, con la prima partita persa nettamente al sesto inning e decisa da un walk-off grand-slam di Amber Parrish al sesto inning. Avanti a partire dalla quarta ripresa, il Forlì, guidato in pedana da Ilaria Cacciamani, ha dimostrato di avere il solito potente line-up nel quale si è rivista, finalmente, dopo la convalescenza post intervento al ginocchio, Andrea Montanari. Il finale, al termine di una partita senza errori per le difese, dice 8-0.

IL TABELLINO DI GARA 1

Il riscatto della seconda gara è firmato dalla quarta vittoria (su altrettante partite giocate) di Kylee Studioso; l’americana del Collecchio, che affrontava Matilde Zanotti, questa volta però concede 5 valide (di cui un solo-homer di Montanari  al secondo) e 3 punti (2 guadagnati). In attacco il Labadini produce invece 10 valide con un fuoricampo interno di Chiara Bassi e un doppio di Studioso. 3 punti al primo inning, 3 punti al terzo e uno al sesto danno al Collecchio la vittoria 7-3 e al Forlì la seconda sconfitta stagionale che potrebbe consentire alla Sestese, con una doppietta a Castelfranco Veneto, di prendere il largo in classifica.

IL TABELLINO DI GARA 2

IL PROGRAMMA, LA CLASSIFICA E LE STATISTICHE DEL GIRONE B

LIVE PLAY BY PLAY DELLE PARTITE DEL 25 APRILE 

IL MEDIA GUIDE DELLA STAGIONE

20160521 jolene henderson nuoro in pedana claudio atzori-oldmanagency
20160521 jolene henderson nuoro in pedana claudio atzori-oldmanagency
20160521 alice parisi bollate nel box di battuta claudio atzori-oldmanagency
20160521 alice parisi bollate nel box di battuta claudio atzori-oldmanagency
20160521 leslie jury bollate in pedana claudio atzori-oldmanagency
20160521 leslie jury bollate in pedana claudio atzori-oldmanagency
20160521 ambra collina nuoro fuoricampo claudio atzori-oldmanagency
20160521 ambra collina nuoro fuoricampo claudio atzori-oldmanagency
20160521 ambra collina nuoro festeggiata dopo home run claudio atzori-oldmanagency
20160521 ambra collina nuoro festeggiata dopo home run claudio atzori-oldmanagency
20160521 elisa cecchetti bollate curiosa scivolata in seconda claudio atzori-oldmanagency
20160521 elisa cecchetti bollate curiosa scivolata in seconda claudio atzori-oldmanagency
20160521 linda leonesio bollate spaccata con eliminazione claudio atzori-oldmanagency
20160521 linda leonesio bollate spaccata con eliminazione claudio atzori-oldmanagency
20160521 giorgia fumagalli bollate eliminata in terza claudio atzori-oldmanagency
20160521 giorgia fumagalli bollate eliminata in terza claudio atzori-oldmanagency