Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Arrivo chiuso a casa base nel match tra Collecchio e Bussolengo (Daniela Negri/Oldmanagency)

Bollate e La Loggia a braccetto, il Forlì affianca la Sestese

Viaggiano a punteggio pieno il Thermotechnick Bollate e il Rhibo La Loggia dopo la terza giornata di andata della Italian Softball League (ISL). Favorite alla vigilia per la vittoria finale del campionato le squadre di Soldi e Barberis conquistano la seconda doppietta stagionale e rimangono le uniche squadre a punteggio pieno. Bella doppietta anche per il Rheavendors Caronno, in casa contro l’Old Parma Taurus. Pareggio, invece, tra Metalco Thunders Castellana e Stars Tecnovap Staranzano che conquista così la prima vittoria dell’anno.

Domenica 17 il Collecchio e lo Specchiasol Bussolengo escono dal campo con una vittoria per parte, mentre il Forlì affiancala Sestese in testa alla classifica del girone B, dopo due vittorie prima del limite sul campo del Tecnolaser Europa Blue Girls Bologna.

 

La Loggia-Saronno
Quello tra la formazione piemontese e la neopromossa Saronno e un confronto che si gioca sul filo di lana, dominato dalle difese e vinto di misura (2-1), all’ultima opportunità, dalla più esperta squadra di casa. In gara 1 Francesca Betti, prima e Alice Nicolini, poi, tengono ottimamente il passo dell’australiana Ellen Roberts e la partita è decisa al tie-break al quale si arriva addirittura sullo 0-0. Sblocca il risultato il Saronno nella parte alta dell’ottavo grazie a Nicole Motta che, posizionata in seconda per regolamento, ruba la terza e poi corre a casa su singolo di Valentina Grazzi. 2 errori difensivi del Saronno, nella parte bassa della medesima ripresa aprono la strada della vittoria al Rhibo che segna con Lucia Carlucci (partita per regolamento dalla seconda) e Giorgia Necco che, arrivata in prima grazie a un singolo e avanzata sugli errori, è spinta a casa da un sacrifice-fly di Beatrice Ricchi.

IL TABELLINO DI GARA 1

La seconda partita si chiude comunque con un solo punto di scarto (3-2) ma è diversa come andamento: sono ben 14 le valide che il Rhibo La Loggia riesce a battere sui 4 lanciatori che si alternano in pedana per il Saronno: Alice Nicolini, Susanna Soldi, Arianna Nicolini e Francesca Betti. In vantaggio al terzo Saronno (singolo di Grazzi che avanza con un lancio pazzi e un bunt di sacrificio di Soffiantini e segna su un altro lancio pazzo), al sesto La Loggia effettua il sorpasso grazie a una sequenza di 4 valide (Pizzorni, Necco, Carlucci e Vigna), ma la formazione lombarda riporta tutto in parità nella parte alta del settimo: colpita Rotondo, che ruba la seconda e corre a casa su doppia di Fumagalli. Un equilibrio effimero che il Rhibo spezza immediatamente, evitandosi un altro epilogo al tie-break, con Beatrice Ricchi a segno, dopo singolo e doppio di Musitelli, grazie a un singolo di Alba Pizzorni.

IL TABELLINO DI GARA 2

Legnano-Bollate
Anche il Thermotechnick Bollate, come La Loggia, infila la quarta vittoria su altrettante partite in stagione, facendo proprio il derby con Legnano. Un derby con alcune assenze, soprattutto in casa legnanese, che non può schierare uno dei 2 pitcher titolari, Alessia Buscaglia, e affronta la sfida contro Greta Cecchetti con Francesca Rossini in pedana. Proprio per questo motivo, quello della prima partita è un confronto impari: Rossini non è un lanciatore di ruolo e subisce 9 valide con 11 punti, 8 dei quali guadagnati. Cecchetti, invece, resta con una certa tranquillità in pedana per 4 riprese, lasciando poi spazio alla giovane Laura Bigatton. Il match potrebbe andare in archivio alla sesta ripresa, ma un errore difensivo, peraltro della stessa Bigatton, accorcia a più 6 il divario e solo al settimo, Bollate, sfruttando a sua volta un errore della difesa del Legnano, ristabilisce le distanze e vince 11-2.

IL TABELLINO DI GARA 1

Nella seconda partita Silvia Durot affronta le mazze del Bollate da partente e di contro la squadra di Soldi, in tribuna perché squalificato, fa esordire l’americana Leslie Jury. Per lei le prime 4 riprese italiane portano in dote 0 valide subite, 2 strike-out e 4 basi ball; chiude Cecchetti con 3 riprese senza sbavature.
L’attacco intanto produce 2 punti al secondo che sono sufficienti per la vittoria: è proprio l’americana a Jury ad aprire con un singolo al centro; poi bunt di sacrificio di Giorgia Perricelli, errore difensivo sulla battuta in diamante di Elisa Rocchi e singolo interno di Laura Bigatton, che batte a casa entrambi i punti per chiudere la sfida con il minimo sforzo. Il resto della partita è infatti dominato dai pitcher e non ci sono più emozioni.

IL TABELLINO DI GARA 2

Caronno-Parma
La terza doppietta di giornata arriva nel confronto tra Rheavendors e Taurus. Non c’è storia nella prima partita, quella nella quale si affrontano le lanciatrici straniere: Karla Claudio (una sola valida concessa) e Julia Morrow (alla terza sconfitta stagionale). L’americana del Parma, dopo aver subito un triplo in apertura di Diaz Patterson che, combinato con una rimbalzante di Claudio, diventa punto, è punita duramente al terzo inning, che inizia con qualche lancio fuori controllo di troppo: un doppio proprio di Claudio le costa i primi 2 punti subiti; altri 2 arrivano per colpa di un paio di palle mancate e un singolo a basi piene di Fiorentini. Sul 5-0 Caronno ha la partita in mano e una ulteriore segnatura al sesto fissa il definitivo 6-0.

IL TABELLINO DI GARA 1

Solo 7 (2 Parma, 5 Caronno) le valide nella seconda partita, che ha visto sfidarsi in pedana Giulia Bollini e Alessia Zavaroni. Entrambe molto precise, hanno dominato gli attacchi e il match è rimasto bloccato fino al sesto inning. A sbloccarlo 2 doppi back-to-back  al sesto di Karla Claudio (ancora lei) e Giulia Fiorentini; un singolo di Giulia Bertani, per il punto di Fiorentini, ha consentito alla formazione lombarda di vincere 2-0.

IL TABELLINO DI GARA 2

I RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE A

20160521 jolene henderson nuoro in pedana claudio atzori-oldmanagency
20160521 jolene henderson nuoro in pedana claudio atzori-oldmanagency
20160521 alice parisi bollate nel box di battuta claudio atzori-oldmanagency
20160521 alice parisi bollate nel box di battuta claudio atzori-oldmanagency
20160521 leslie jury bollate in pedana claudio atzori-oldmanagency
20160521 leslie jury bollate in pedana claudio atzori-oldmanagency
20160521 ambra collina nuoro fuoricampo claudio atzori-oldmanagency
20160521 ambra collina nuoro fuoricampo claudio atzori-oldmanagency
20160521 ambra collina nuoro festeggiata dopo home run claudio atzori-oldmanagency
20160521 ambra collina nuoro festeggiata dopo home run claudio atzori-oldmanagency
20160521 elisa cecchetti bollate curiosa scivolata in seconda claudio atzori-oldmanagency
20160521 elisa cecchetti bollate curiosa scivolata in seconda claudio atzori-oldmanagency
20160521 linda leonesio bollate spaccata con eliminazione claudio atzori-oldmanagency
20160521 linda leonesio bollate spaccata con eliminazione claudio atzori-oldmanagency
20160521 giorgia fumagalli bollate eliminata in terza claudio atzori-oldmanagency
20160521 giorgia fumagalli bollate eliminata in terza claudio atzori-oldmanagency

Staranzano-Castellana
Si chiude in pareggio il derby del nord-est. Giocata tatticamente dai 2 manager, che hanno evitato il confronto tra le lanciatrici straniere, la sfida ha portato la vittoria della Stars Tecnovap in gara 1, con  il punteggio di 6-0, mentre nella seconda partita le Thunders Metalco hanno avuto la meglio 7-3.
Nella prima partita battaglia iniziale delle sostituzioni dei pitcher: parte Staranzano con Teresa Cernecca come partente da lista iniziale e Anisley Lopez in prima base; serie di cambi interni e in pedana va proprio la cubana. Risponde Castellana che, dopo aver messo Krista Jo Menke come partente, rileva immediatamente l’americana con la giovanissima Carlotta Salis. Il prospetto veneto non riesce però a reggere il confronto con il pesante line-up goriziano e alla fine le Stars vincono nettamente con un big-inning (il quarto) da 5 punti e 3 valide (il triplo a basi piene di Marta Gasparotto e 2 singoli di Bertossi e Lupetti).

IL TABELLINO DI GARA 1

La seconda partita, a questo punto, ha un confronto lanciatori scontato: Teresa Cernecca è il partente di Staranzano e la statunitense Krista Jo Menke rimane in pedana per le Thunders. Parte in vantaggio la formazione friulana, grazie alla solita accoppiata Gasparotto (singolo), Mariel Bertossi (doppio e rbi), ma non basta: un doppio lungo-linea di Sofia Cecchin consente al Metalco di mettere pressione sulle padrone di casa che commettono un paio di errori determinanti, subiscono un’altra valida di Campesato e dopo 3 riprese si trovano sotto 3-1. Al quarto e al sesto arrivano gli altri 4 punti dei Thunders, tutti costruiti da un attacco capace di giocare colpo su colpo, con l’aiuto di una difesa fallosa. Le Stars, ancora Gasparotto (solo-homer in apertura di sesta ripresa) e Bertossi (doppio subito dopo il fuoricampo), provano una reazione, ma il divario è ormai troppo ampio e il tempo per recuperare non c’è più. Finisce 7-3 per la squadra veneta che conquista così la seconda vittoria in ISL.

IL TABELLINO DI GARA 2

 

Labadini Collecchio - Specchiasol Bussolengo

Il Labadini Collecchio si impone in gara 1 (5-4) contro le Campionesse in carica con rimonta e sorpasso nell'ultima e decisiva ripresa.
La partita inizia con le lanciatrici italiane in pedana, Ablondi per il Labadini e Boniardi per lo Specchiasol, ma dopo due riprese sul risultato parziale di 1-1 il manager Longagnani decide di buttare nella mischia l'americana Kyle Studioso.
Nella terza ripresa le padrone di casa vanno in vantaggio sul doppio di Elena Chiesa, ma Bussolengo riprende in mano la partita tra quinto e sesto inning.
Le valide di Refrontolotto e Bortolomai portano la squadra veronese sul 3-2, mentre due lanci pazzi permettono a Kelly Sheldon di segnare il quarto punto.
Collecchio si riporta sotto al quinto con un solo-homer di Coleman, archivia il settimo inning in difesa con tre fly-out, e nel turno in attacco pareggia sul doppio di Lori e segna il punto vincente su errore della difesa a basi piene.

IL TABELLINO DI GARA 1

La seconda partita è a senso unico, al Bussolengo basterebbe la one-hit con 13 strike-out dell'americana Aimee Creger, ma la squadra di Obletter spinge sull'acceleratore anche in attacco con ben 13 valide.
Longhi, Liberatore e Bortolomai battono un doppio a testa, le prime due chiudono con tre valide su quattro nel box di battuta.
Il Collecchio può fare poco e commette anche quattro errori difensivi che portano al risultato finale di 8-0 al sesto inning.

IL TABELLINO DI GARA 2

 

Forlì - Tecnolaser Europa Blue Girls Bologna

Forlì vince gara 1 (8-1) con una ripresa di anticipo grazie a 13 valide del lineup ed alla solida prestazione in pedana di Ilaria Cacciamani, che chiude il match con 3 valide concesse ed 11 eliminazioni al piatto.
La squadra romagnola va a segno nelle prime due riprese ed allunga con 4 punti al quarto inning, il punto che sancisce la manifesta inferiorità arriva al sesto inning grazie a tre valide consecutive di Mazzoni, Laghi e Zanotti.
Il box score del Forlì registra 9 giocatrici su 10 a segno con almeno una valida, di cui ben 4 extrabase.

IL TABELLINO DI GARA 1

In gara 2 il copione non cambia, nonostante il Tecnolaser sia più prolifico in attacco Forlì chiude anche questa partita una ripresa prima del limite.
Bologna comunque passa a condurre nella prima ripresa, Mattioli apre con un doppio, poi due walk, due lanci pazzi ed un errore difensivo portano le felsinee sul 2-0, facendo sperare in un andamento diverso rispetto alla prima gara.
Matilde Zanotti però riacquista sicurezza grazie alla difesa, ed il Forlì torna in vantaggio al terzo inning, batte 4 valide (1 doppio) contro la cubana Vega (che concede una base) e segna 5 punti grazie alla solita aggressività sulle basi.
Bologna reagisce e segna un punto al quarto inning, ma Forlì chiude la pratica segnando ben 8 punti tra quinto e sesto, 2 arrivano sul doppio di Parrish prima del cambio in pedana (DelRio per Vega), 4 vengono battuti a casa da Zauli, Laghi (2) ed Onofri, e 2 grazie a due errori difensivi.
Il punto del Bologna nella parte bassa del sesto decreta il 13-4 finale per le ospiti.

IL TABELLINO DI GARA 2

 

 

I RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE B

IL PLAY BY PLAY DELLE GARE DI DOMENICA

Il derby Legnano-Bollate accende la terza giornata

20160521 claudia siviero thunders nel box arnaldo cavallotti-oldmanagency
20160521 claudia siviero thunders nel box arnaldo cavallotti-oldmanagency
20160521 carlotta salis thunders in pedana arnaldo cavallotti-oldmanagency
20160521 carlotta salis thunders in pedana arnaldo cavallotti-oldmanagency
20160521 scontro a casa collecchio-thunders arnaldo cavallotti-oldmanagency
20160521 scontro a casa collecchio-thunders arnaldo cavallotti-oldmanagency
20160416 brianna mcgovern bollate nel box contro legnano stefano fagnani-oldmanagency
20160416 brianna mcgovern bollate nel box contro legnano stefano fagnani-oldmanagency
20160416 ilaria pino legnano nel box contro bollate stefano fagnani-oldmanagency
20160416 ilaria pino legnano nel box contro bollate stefano fagnani-oldmanagency
20160416 lara buila bollate nel box contro legnano stefano fagnani-oldmanagency
20160416 lara buila bollate nel box contro legnano stefano fagnani-oldmanagency
20160416 lara frassine legnano si tuffa a casa stefano fagnani-oldmanagency
20160416 lara frassine legnano si tuffa a casa stefano fagnani-oldmanagency
20160416 leslie jury bollate in pedana allesordio contro legnano stefano fagnani-oldmanagency
20160416 leslie jury bollate in pedana allesordio contro legnano stefano fagnani-oldmanagency