Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Amatori: nasce la "Wild Pitch League"

Al mondo del softball amatoriale si aggiunge la Wild Pitch League (WPL), un torneo che stilerà una classifica in base ai risultati di quelli che gli organizzatori chiamano one day league, nella sostanza concentramenti di un giorno.

Gli organizzatori sono i Red Foxes di Roma, una realtà nata nel 2012 e che conta su 50 tesserati divisi in 3 fasce: squadra avanzata, squadra intermedia e squadra rookie.
"La WPL si rivolge soprattutto ai giocatori di fascia intermedia" spiega il Presidente Davide Garzia "E' un'occasione per fare esperienza, divertirsi e candidarsi per entrare nella prima squadra, che partecipa a vari tornei".
Parlaci di queste one day league: "E' un po' come il tabellone ATP" spiega Garzia "Alla fine ci Il manifesto che presenta l'eventosarà un ranking per premiare sia i risultati che la continuità. A ottobre si giocherà la finale".

I RED FOXES su FACEBOOK

Il primo concentramento si gioca domenica 13 marzo a Villa Pamphili, il più grande parco urbano di Roma. L'evento è stato organizzato prendendo spunto da un fatto di cronaca avvenuto nel parco. Un cane non tenuto al guinzaglio ha azzannato e ucciso una volpe. Non a caso il concentramento è denominato Save the Fox: "Noi Red Foxes abbiamo deciso di organizzare un quadrangolare in collaborazione con l'Associazione per Villa Pamphili, allo scopo di sensibilizzare le persone sul tema della fauna dei parchi urbani" spiega Davide Garzia. Proprio per questo si gioca a Villa Pamphili.
Alla one day league i Red Foxes si confronteranno con i filippini Azbok, i giapponesi Samurai, e la squadra dei Collegio Pontificio americano, che è denominata I Padri.