Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Mercato ISL, prende forma il Saronno che avrà un manager venezuelano: Larry Castro

Martedì 19 gennaio sarà il giorno dell’arrivo in arriverà in Italia di Larry Castro, il nuovo manager del Saronno, neo-promosso in Italian Softball league. Castro lavorerà con la prima squadra, ma seguirà anche il coordinamento e la crescita di tutte le formazioni giovanili, dando un contributo fondamentale per lo sviluppo della società.

Il Presidente del Saronno, Piero Bonetti, Larry Castro e il vice Presidente, Massimo Rotondo (Saronno Softball)Personaggio di grande spicco nel panorama del softball internazionale, con grande esperienza sia come giocatore di softball maschile che come allenatore. La società ha, da tempo, deciso di investire sulla componente tecnica per poter far crescere un team molto giovane e completamente italiano.

Castro è di origine venezuelana, ha conseguito la Laurea in educazione fisica con specializzazione in softball e baseball. Ha allenato diverse formazioni a tutti i livelli in campo internazionale, e ha seguito diversi atleti come personal coach portandoli a raggiungere la firma di contratti con diverse organizzazioni MLB. Oltre ad essere allenatore è anche giocatore di softball, è stato più volte membro della nazionale venezuelana con cui ha ottenuto diversi riconoscimenti individuali.

Larry Castro si unisce solo ora al team, ma in realtà tutte le squadre stanno già lavorando ai suoi programmi da inizio novembre, grazie a tutto lo staff italiano coordinato dal direttore tecnico Davide Soldi che, peraltro, ha già aggiunto al roster alcune pedine: Sara Cozzi (proveniente dalle Bulls Rescaldina) e Nicoletta Motta (dal Sanremo). Cozzi, classe 1995, può occupare diversi ruoli, sia in campo interno, sia in campo esterno. Ha giocato le ultime 2 stagioni in Serie A2. Motta, di 2 anni più vecchia (è nata nel 1993) sarà la prima giocatrice sanremese ad avere l’opportunità di vestire la casacca di una squadra di ISL.