Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Serie A2 softball: Metalco Thunders senza rivali

Nel girone A prosegue la corsa di Bulls Rescaldina e Saronno, che escono dal weekend con due doppiette che non mutano la classifica, le due compagini si giocheranno probabilmente la prima piazza all’ultima giornata.
Rescaldina sconfigge il Carpana Crocetta faticando solo in gara uno, 13-10 e 12-0 al quinto i parziali, mentre Saronno passa due volte in casa contro il Porta Mortara Novara con i punteggi di 6-0 (6 inning) e 10-5.

 

Il girone B è ormai il teatro della fuga solitaria delle Metalco Thunders, che anche nell’ultimo turno infligge due sconfitte per manifesta inferiorità alla avversarie di turno, il Tommasin Padova, con identico punteggio, 10-0.
Per il secondo posto è lotta serrata tra Wild Pitch Bussolengo e Friul’81, mentre le veronesi osservano il turno di riposo le friulane vengono bloccate dal Dynos Verona, che teoricamente potrebbe rientrare ancora in corsa.
Il Friul’81 vince la prima partita per 7-6 segnando il punto decisivo all’ultima ripresa, dopo la rimonta dal 3-6 il Dynos buttano via tutto con due errori che costano la partita, quando manca un solo eliminato agli extrainning.
Verona si riprende in gara 2, e dopo lo 0-3 iniziale segna 5 punti che valgono la vittoria grazie alle valide di Ederle, Pacini, Pavan e Garzon.
Per la classifica contano poco, ma fanno tanto per il morale le due vittorie nel “derby” del Dolomiti Bolzano sul Villazzano (10-0, 16-9) che rimane ultimo ed ancora a quota zero vittorie.

 

Nel girone C il Chieti riposa e le due avversarie dirette per la promozione non cedono centimetri, arrivano due doppiette senza patemi.
L’Unione Fermana termine le due gare con i punteggi di 15-0 (in 4 riprese) e 5-1 sul Civis Valmarecchia, mentre Monnalisa Arezzo non ha problemi con l’inesperto Macerata, che deve arrendersi per 6-0 e 12-2.
L’Atoms ora deve rincorrere, trovandosi ad una partita di distanza da Arezzo e due dalla Fermana.