Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Serie A2 softball: Saronno sorpassa Rescaldina, il Friul'81 conquista la seconda piazza nel girone B

La ripresa delle ostilità dopo l'all star game nella serie A2 softball coincide con la prima grande sorpresa, il Saronno batte due volte le Bulls Rescaldina e le scavalca in testa alla classifica.
La prima partita si decide all'ultima ripresa, dopo 6 inning e mezzo sullo 0-0 e due eliminati Saronno guadagna due basi per ball, ed il singolo di Alice Nicolini spinge a casa in punto della vittoria.
Tiratissima anche gara 2, che vede Saronno pareggiare 2-2 alla settima ripresa grazie al punto segnato da Fabrizi su una battuta in diamante.
Al tie-break Lisa Soldi infila due strike out per chiudere la ripresa ed al cambio di campo Saronno riempie le basi con due bunt validi, un errore difensivo sulla successiva battuta condanna Rescaldina alla sconfitta.
Nell'altro confronto della giornata il Carpana Crocetta ed il Malnate si dividono la posta (3-2, 1-6) con le lombarde che festeggiano la prima vittoria stagionale.

 

Nel girone B il Metalco Thunders continua a dettare legge, ne fa le spese il Dolomiti Bolzano, che torna a casa con due sconfitte per manifesta inferiorità, 10-0 ed 11-0 entrambe al quinto inning.
Passa in seconda posizione il Friul'81 che fa doppietta contro il Tommasin Padova, la prima partita termina 15-5 al sesto inning nonostante le friulane battano una sola valida in più delle avversarie, ma i 7 errori in difesa del Padova fanno la differenza.
Gara 2 termina con un solo punto di scarto (8-7) con il Friul'81 che rimonta nel finale lo svantaggio, con i due punti decisivi segnati sul singolo di Vrech e su lancio pazzo.
Chiude al giornata il pareggio tra Bussolengo e Verona, l'attacco del Bussolengo decide la prima partita (15-7) con ben 19 valide, la seconda invece va ad appannaggio del Dynos, che arriva sul 3-3 all'ultima ripresa, e segna il punto decisivo sulla volata di sacrificio di DallaRiva.

 

Non cambia la classifica del girone C, l'Atoms Chieti vince facile con Macerata, che rimane ancora a secco di vittorie (6-1; 11-1 al 6°, homerun di Liberatore), mentre Fermana ed Arezzo concludono con una vittoria a testa.
Le toscane chiudono per 3-1 la prima partita, decisa al sesto inning sulla situazione di 1-1 quando il singolo di Venturini spinge a casa i corridori agli angoli.
In gara 2 l'Arezzo arriva a condurre per 4-2, ma subisce la lenta rimonta e il sorpasso delle avversarie, tra quinto e sesto inning arrivano i punti che fanno terminare la partita sul 6-4 in favore della Fermana, decisive la valide di Luconi, Seguella e la volata di Tittarelli.

 

RISULTATI E TABELLINI