Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Serie A2 softball: prosegue la marcia del Metalco Thunders

Si è giocato su tre giorni il quarto turno di andata dei tre gironi della serie A2, nel girone A i risultati non hanno cambiato la classifica, anche perché a Saronno si è disputata solo una partita, vinta 5-1 al quinto inning dalla squadra di casa sul Crocetta Parma, dopodiché la pioggia non ha permesso di continuare.

Nell'altro confronto del girone il Porta Mortara ha vinto due volte con il Malnate, ancora fermo a quota zero vittorie, con i parziali di 14-4 e 3-1.

La prima gara non ha avuto storia, mentre la seconda si è decisa solo all'ultima ripresa, quando Novara ha segnato due punti grazie ad un triplo di LaMontagna ed un errore difensivo.

 

Nel girone B il Metalco Thunders ha ottenuto la doppietta contro il Wild Pitch al termine di due partite piuttosto diverse.

Gara 1 è terminata per 10-0 al quinto inning, con Sara Fogliato in pedana che è rimasta a media ERA 0.00 in campionato, mentre Kucharova, Zonta, Sari e Buffington hanno battuto a casa i punti necessari.

Gara 2 è stata più combattuta, Thunders avanti e Wild Pitch che recuperava terreno subito dopo, il break decisivo è arrivato al quarto inning quando i singoli di Cecchin e Kucharova hanno spinto a casa 3 punti, ed un quarto è arrivato su errore.

Il punteggio parziale di 12-8 non è più cambiato sino alla fine.

Il Friul'81 si propone come candidato al secondo posto dopo due vittorie larghe sul campo del fanalino di coda Villazzano (8-2 e 20-1), nelle due partite hanno brillato nel box Ester Marinig ed Elisa Plusigh.

L'unico pareggio della giornata è arrivato da Verona, dove i Dynos hanno perso gara 1 contro Padova per 5-0, con Alessandra Accordi che ha ottenuto una one-hit shut-out, ed Alessandra Biscari che ha battuto a casa 3 dei 5 punti delle patavine.

In gara 2 c'è stato il riscatto delle padrone di casa, che hanno vinto 13-3 al sesto, nonostante una sola valida in più delle avversarie (7 a 6) ma con un grande slam di Giarraputo al quarto inning.

 

Dal girone C è arrivata la sorpresa della giornata, il Civis Valmarecchia ha battuto due volte in trasferta l'Atoms Chieti capolista.
Gara 1 è stata ricca di errori ma Chieti li ha pagati a caro prezzo, solo 1 dei 6 punti subiti infatti è a carico dei lanciatori, mentre il Civis ha capitalizzato le 5 valide battute.

Valmarecchia ha segnato 5 punti tra secondo e terzo inning, fissando il risultato sul 6-4 all'lultima ripresa.

Valmarecchia ha iniziato gara 2 di prepotenza, segnando 7 punti nelle prime tre riprese, anche stavolta sfruttando parecchi errori delle avversarie, che hanno recuperato parzialmente a metà gara, ma un quinto inning da 4 punti (battuti a casa dalle valide di Zanon e Parma) ha ristabilito definitivamente le distanze, facendo terminare la partita per 12-6.

L'Unione Fermana ha approfittato della situazione per scavalcare Chieti in testa al girone, le marchigiane infatti hanno fatto doppietta nel derby contro Macerata, uscendo vincitrici per 12-2 (al sesto inning) e 10-8.

Gara 1 è stata dominata dall'Unione Fermana, ma le avversarie hanno commesso ben 7 errori difensivi che hanno compromesso la partita sin dall'inizio.

Macerata ha lottato in gara 2, che dopo quattro riprese era in parità (8-8), ma al quinto ed al sesto l'Unione Fermana ha segnato i due punti che le hanno dato la vittoria, il primo su lancio pazzo, il secondo sul doppio di Luana Luconi.