Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

La Loggia e Bollate proseguono a braccetto

Facile affermazione casalinga per il Rhibo La Loggia che, contro il Legnano, chiude entrambe le partite prima del termine naturale delle sette riprese. È affermazione piena anche del Thermotechnick Bollate sul campo del Banco di Sardegna Nuoro, ma mentre la partita lanciata da Greta Cecchetti (rilievo Laura Bigatton) è un dominio, la seconda partita, quando si affrontano le straniere in pedana termina agli extra-inning. A Caronno il Rheavendors subisce in gara 1 contro Rovigo, ma si riscatta con Johana Gomez in pedana: partita perfetta per 4 riprese con 11 strike-out su 12 battitori affrontati.
Tutto fermo nel girone B dove è in programma domenica 19 la sfida tra Fiorini Forlì e Blue Girls Bologna, mentre a Bussolengo un violento temporale costringe al rinvio del match di “cartello” tra Specchiasol e Labadini Collecchio.

La Loggia-Legnano

Senza storia la serie con una doppietta nettissima per il Rhibo La Loggia che vince la prima 7-0 e la seconda 11-0. Entrambe le partite si concludono prima del termine regolamentare delle sette riprese. La squadra di Maria Grazia Barberis, nella gara del pomeriggio, manda in pedana Alice Ronchetti, che concede all’attacco legnanese solamente quattro valide, mentre le biancorosse si presentano con Silvia Durot, nel tentativo di giocarsela alla pari. L’attacco delle campionesse d’Italia, però, è riuscito a scavare un gap presto diventato incolmabile.
Legnano lascia un corridore in base al primo attacco (singolo di Rossini), mentre La Loggia va a secco. Un doppio di Monica Verga non viene sfruttato al secondo e così per La Loggia è tempo di portarsi avanti: doppio di Patrice Jackson, bunt di sacrificio di Michela Musitelli e doppio di Giulia Villirillo per l’1-0.
Il raddoppio arriva al terzo: solo-homer di Amanda Fama, poi i singoli di Beatrice Ricchi, Musitelli e Il potente swing di Amanda Fama, La Loggia: 3 fuoricampo in un giorno (Cristiano Gatti-Oldmanagency)Villirillo per il 3-0. Il quinto, dopo che Fama batte anche un doppio al quarto, ma viene eliminata in terza nel tentativo di allungare la corsa, è l’inning che chiude i conti: due basi ball consecutive Sara Avanzi e Ricchi costano la pedana a Silvia Durot; Alessia Buscaglia mette in base il primo battitore e con i cuscini pieni Michela Musitelli sparecchia con un doppio; un singolo di Alessia Di Maio consente anche a Musitelli di segnare e mandare il match agli archivi.

IL TABELLINO DI GARA 1

In gara 2 si ricomincia con Alessia Buscaglia (tornerà a lanciare per una ripresa anche Silvia Durot) in pedana, ad affrontare Femke Van Dusschoten. Anche in questa occasione è un monologo della formazione piemontese che subito, con Amanda Fama, alla prima ripresa, fa sentire la voce grossa: fuoricampo al centro da lead-off; al primo la segue a punto Beatrice Ricchi, spinta da un doppio di Villirillo. Ma al primo attacco, come nel pomeriggio, Legnano aveva sprecato un doppio di Monica Verga. Alla seconda ripresa incrementa il vantaggio fino al 4-0 con un altro (terzo di giornata) fuoricampo di Amanda Fama, questa volta da due punti. Al terzo due doppi in apertura di Beatrice Ricchi e Arianna Dall’ò danno il via al big-inning che chiude costringe Alessia Buscaglia ad uscire dalla partita. Un match che prosegue, nonostante il vantaggio, con un gioco spremuto, forse fin troppo punitivo per Legnano, anche perché, in questo momento, i valori in campo dicono che il Rhibo è abbondantemente fuori portata per molte squadre.

IL TABELLINO DI GARA 2

Caronno-Rovigo

Il confronto tra Rheavendors Caronno e Rovigo si chiude in parità, con due partite dall’andamento opposto. Nella prima la formazione veneta conquista un prezioso 8-1 al quinto inning, che rappresenta la seconda vittoria stagionale, poi, in gara 2 si deve arrendere alla reazione delle padrone di casa.

La seconda gara ha tutto un altro copione rispetto alla prima: Johana Gomez lancia solo strike (sono 11 i K su 12 battitori) e per Rovigo non c’è scampo, anche perché già alla prima ripresa si comincia con 7 punti del Rhea, che apre addirittura con un solo-homer di Elisa Oddonini che poi, al terzo, si ripete spedendo un’altra palla oltre la recinzione, questa volta da 2 punti.
Nella prima ripresa, oltre al fuoricampo di Oddonini, sono altre 4 le valide: Beatrice Salvioni, Giulia Fiorentini (rbi), Bernadette Pedote (2 rbi) e un doppio ancora di Oddonini (2 rbi); unitamente a un errore e un colpito danno a Caronno la certezza di giocarsi il resto della partita sul velluto. Il finale è scontato 10-0.

IL TABELLINO DI GARA 2

A causa di un disguido tecnico mancano alcuni tabellini: ce ne scusiamo. Al più presto provvederemo ad aggiornare il sito.

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE A

IL PLAY BY PLAY DI DOMENICA

Nella foto di copertina un out in terza effettuato da Giorgia Fumagalli, durante gara 2 tra Banco di Sardegna Nuoro e Thermotechinick Bollate (Claudio Atzori/Oldmanagency)