Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Finale 'thrilling' per l'Italian Softball League

Peccato! Il campionato, o meglio, la regular season della Italian Softball League si chiude così come era iniziata: sotto la pioggia. È una vera e propria disdetta, visto che vengono rinviate molte partite, alcune delle quali decisive per stabilire chi avrà accesso ai playoff. Si viaggia quasi regolarmente solamente nel girone A, dal quale arrivano entrambi i verdetti che mancavano: primo il Rhibo La Loggia, che vince entrambe la partite contro le Staranzano Stars; secondo il Bollate, al quale basta vincere la prima partita del derby di Caronno (la seconda è rinviata per pioggia ed è facile pensare che, essendo ormai ininfluente per la classifica, possa non essere recuperata). Non si è giocato a Legnano, dove era di scena il Banco di Sardegna Nuoro.

I RISULTATI DEL GIRONE A   LA CLASSIFICA DEL GIRONE A

Nel girone B, invece, il Dino Bigioni Unione Fermana vince le prime due partite della stagione, contro il Parma, mentre Bussolengo toglie un po’ di spinta al Caserta; anche se il secondo posto per le campane è ancora possibile, visto che tra Fiorini Forlì e Labadini Collecchio è ancora tutto in bilico: a Collecchio, infatti, non si è conclusa nemmeno la prima partita (sospesa con un out e due corridori in base nella parte bassa dell’ottavo inning con Forlì avanti 4-3).

I RISULTATI DEL GIRONE B   LA CLASSIFICA DEL GIRONE B

L’unica situazione chiara, per ora, è che il Bussolengo (primo nel girone B) in semifinale, affronterà il Bollate (secondo nel girone A). Dovremo ancora attendere per sapere quale sarà l’avversario del Rhibo La Loggia (primo nel girone A). Rhibo che non ha avuto difficoltà a mettere a segno la doppietta contro Staranzano. In gara 1 è stato dominio totale, dopo una partenza ad handicap, dovuta a un inizio “falloso” di Elisa Brandino. Poi il box torinese si è scatenato, con 8 valide (su 10 totali) nei primi due inning sono arrivati ben 9 punti. Cernecca, Russi e Comar, in pedana per le friulane, non sono state in grado di tenere a freno un attacco decisamente in forma, guidato da una grande prestazione di Sandra Bosdachin (3 su 3 con un doppio, un rbi e 3 punti segnati). Finisce 10-1.

Nella seconda partita la partenza ad handicap è del pitcher americano delle Stars, Mikayla Endicott, che concede 4 valide e, con la collaborazione di un errore della difesa, subisce 5 punti. Il recupero, della squadra di Pizzolini diventa impossibile, anche perché la sconfitta di gara 1 aveva ormai tolto ogni possibilità di sorpasso a Bollate, per i playoff e quindi si va verso una chiusura comunque netta a favore del Rhibo che vince 8-3. In serata il 3 su 3 (con un doppio) è di Sara Avanzi che chiude anche con 2 punti segnati e 2 rbi, mentre Bosdachin, con un triplo da 3 rbi in apertura, dà alla squadra la spinta per continuare a spingere forte sull’acceleratore.

IL TABELLINO DI GARA 1   IL TABELLINO DI GARA 2

A Caronno, nel derby tra Rheavendors e Bollate, si gioca solo la partita del pomeriggio. Anche in questo caso la pioggia è protagonista. Ma è quanto basta per la squadra allenata da Luigi Soldi per conquistare la semifinale. Una vittoria netta e inequivocabile che, come è accaduto spesso ultimamente, porta la firma di Greta Cecchetti. Il pitcher delle rossoblù “tira” una partita encomiabile: una sola valida concessa e 11 strike-out ed è decisiva anche nel box, dove chiude con 2 valide (di cui un doppio) su 3 turni, 3 rbi. 9-0 è il risultato finale con 3 punti a inning dal secondo al quarto.

IL TABELLINO DI GARA 1

Già annullato il recupero che si sarebbe dovuto giocare domenica, perché ininfluente per la classifica, a Legnano sono andate in archivio anche le due partite della decima giornata di regular season tra Legnano e Banco di Sardegna Nuoro.

Per il girone B, si è giocato regolarmente a Caserta dove il Bussolengo è andato per dimostrare di essere una squadra “intoccabile” e così è stato: doppietta. In gara 1 è finita 10-1 al 5° inning; nella seconda 5-1 all’8°.

Prima, anzi prime vittorie stagionali per il Dino Bigioni Unione Fermana, che in casa contro l’Old Parma Taurus ha chiuso di misura entrambe le partite: 6-4 la prima, 1-0 la seconda. In gara 1 è una vittoria in rimonta, mentre nella seconda partita 1 punto al primo inning basta per chiudere i conti.Melissa Roth, Collecchio, in battuta ISL (Maurizio Bonazzi)

Tutto ancora in bilico a Collecchio, dove Labadini e Fiorini Forlì, che si giocano ancora l’accesso ai playoff e lo fanno anche a distanza contro Caserta (squadra che deve recuperare ancora 4 partite, due contro Bussolengo e due proprio contro il Forlì), hanno giocato per quasi due ore la prima partita e poi si sono dovute arrendere al temporale. Si continuerà domenica 15 giugno, a partire dalle ore 12.00 (la seconda partita inizierà alle 14.00), sul punteggio di 4-3 per il Fiorini Forlì, nella parte bassa dell’ottavo inning, con due corridori in base (prima e seconda) e un out. Una situazione alla quale si arrivati con un continuo ribaltamento di risultati e Collecchio che, quasi sul filo di lana, sotto 3-2 al sesto, con due out, grazie al solo-homer di Melissa Roth, era riuscito a riequilibrare il punteggio. Si ricomincerà da dove la pioggia ha interrotto, ma con una intensità altissima, vista la posta in palio e visto che tutto è ancora possibile.

IL TABELLINO PARZIALE

LIVE E PLAY BY PLAY DI DOMENICA 15 GIUGNO

La foto di copertina è di Cristiano Gatti/Oldmanagency