Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Si è conclusa l'edizione 2014 dei campionati studenteschi di softball misto in Lombardia

Dopo 2 mesi di selezione ai livelli d'Istituto, zonale, provinciale e interprovinciale, il 27 maggio si sono conclusi, con la Finale Regionale, i Campionati Studenteschi 2014 di softball misto destinati agli studenti delle scuole medie di primo grado.

Ai Campionati quest'anno hanno partecipato selezioni di 7 province (Milano, divisa in 2 macrozone, Bergamo, Como, Monza/Brianza, Varese, Pavia, Mantova), in aumento rispetto alle 5 dello scorso anno e alle 3 del 2012.
I Campionati, rinati nel 2012 grazie alla collaborazione del settore sport dell'Ufficio Scolastico Regionale diretto da Marco Bussetti e Giuliana Cassani, arrivano così al terzo anno, e vedono ormai realtà consolidate nel ruolo di leader (i finalisti di quest'anno, Verdellino e Milano-Graf, erano stati fra le promesse del 2013) e nuove realtà in crescita (Pavia e la Brianza arrivano per la prima volta alle fasi finali), e una notevole crescita del livello tecnico nonostante l'orientamento decisamente promozionale che la FIBS Lombardia ha voluto mantenere per il torneo.

La scelta regolamentare di utilizzare il lanciatore/allenatore (nella persona di tecnici da batting practice) ha alleggerito il lavoro degli insegnanti, che nella formazione non si sono dovuti preoccupare di assegnare il ruolo più complesso, e ha consentito di disputare partite rapide e intense, concentrate su battuta, difesa e corsa sulle basi.
Un progetto di più ampio respiro, che consenta alle Scuole di proseguire per più anni l'attività formativa, potrà consentire anche, in futuro, di utilizzare ovunque come lanciatori gli studenti stessi, creando un vero e proprio circuito scolastico per softball e baseball.

Dopo le fasi preliminari di Milano (Est al "Saini" e Ovest al "Kennedy"),  Malnate, Sannazaro de' Burgundi, Curtatone e Bergamo, la finale regionale si è tenuta il 27 Maggio presso il Centro Sportivo "Saini" di Milano. Hanno partecipato 6 squadre, che si sono scontrate in 2 gironi all'italiana con 3 finalissime:Un momento delle premiazioni L'IC "Carminati", Lonate Pozzolo-VA, allenato dalla professoressa Santi; la Scuola Media "Cassinis", Milano-MI, allenata da un pioniere dei Giochi Studenteschi, il professor Sacco; l'IC via Trilussa/Graf, Milano-MI, allenato dalla professoressa Odorici; IC Curtatone-MN con il professor Motta; IC "Del Prete", Cilavegna-PV, con la professoressa Maja; la Scuola Media di Verdellino-BG, allenata dal professor Messina.

Dopo una combattuta selezione, la finale per il primo e secondo posto ha visto in campo 2 squadre dalle caratteristiche molto diverse, quindi emblematiche dei volti diversi che l'attività scolastica può assumere nel batti e corri: Verdellino-BG ha schierato studenti perlopiù maschi, di terza media, quindi fisicamente più potenti, allenati da anni, e cresciuti interamente grazie al lavoro del loro insegnante. L'avversario era una prima media di Milano, femminile, allenata, insieme all'insegnante, da un tecnico pro come Daniela Soldi del Bollate softball. Quindi: differente prestanza fisica, attenuata da una preparazione tecnica più aggressiva per le ragazze. Con in pedana il lanciatore/allenatore, la finale è stata decisa dalla differente potenza delle mazze, con un primo big inning del Verdellino che ha sostanzialmente deciso l'incontro, nonostante una rimonta delle ragazze milanesi. Aspettiamo di vederle all'opera il prossimo anno.
La classifica ha visto al terzo posto la scuola media "Cassinis", una presenza regolare da anni alle finali e nei tornei promozionali.

Commenta per conto degli organizzatori il tecnico FIBS Ozy Miani: "Il numero di squadre coinvolte, e l'evidente vantaggio che deriverebbe dallo sperimentare i ragazzi in campo prima della concisa fase agonistica primaverile (per di più disputata in un periodo di intensi impegni sportivi scolastici), suggeriscono che una Lega Scolastica Invernale sarebbe opportuna e ben frequentata".
Conclude Miani: "Ringraziamo le società che hanno messo a disposizione propri tecnici o impianti per l'attività che ha portato a questa edizione dei Campionati: Ares Milano, Bergamo baseball, Bollate softball, Bulls Rescaldina, Flames Flash Brianza, Malnate baseball, Malnate softball, Milano 1946, Sannazaro baseball.