Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

La pioggia consegna alla Repubblica Ceca il Prealpi 2014

Il maltempo rovina la giornata finale, ma Coppa delle Prealpi ha celebrato con successo la ventesima edizione. Vittoria alla nazionale della Repubblica Ceca, che sabato 22 marzo aveva battuto in amichevole il Bollate 5-0 e, visto che le finali di domenica 23 marzo (tra cui anche quella tra la nazionale ceca e il Bollate) non si sono disputate a causa della pioggia, sono stati ritenuti validi i risultati delle qualificazioni.  
Una nuova squadra si aggiunge quindi all'albo d'oro del torneo.

La classifica finale: 1° Rep. Ceca, 2° Bollate, 3° Caronno, 4° Joudrs Praga, 5° Rescaldina, 6° Tolone, 7° La Loggia, 8° Collecchio.

Bollate – che puntava alla stella di vittorie, visto che finora si era aggiudicata il torneo per ben 9 volte – chiude con un bilancio positivo: l’unica sconfitta è proprio quella contro la nazionale ceca e due vittorie con il punteggio di 6-3 contro lo Joudrs Praga e 4-1 contro Collecchio. I buoni risultati di squadra sono stati impreziositi dai premi individuali ricevuti da Laura Costa come miglior battitore del torneo e da Alice Nicolini come miglior giocatore: c’è da sottolineare che Alice ha sfiorato una clamorosa doppietta perché per un soffio non ha ottenuto il premio come miglior lanciatore, essendo arrivata seconda nella classifica individuale dietro il pitcher caronnese Ramirez.

Il manager Luigi Soldi commenta così il lavoro della sua squadra: ”La squadra ha macinato gioco e questo è molto positivo: le ragazze hanno una grande carica agonistica che non guasta. Il primo obiettivo che dobbiamo raggiungere per migliorarci è quello di imparare a gestire meglio l’emotività durante la partita, che è la causa principale dei nostri errori in campo. L’unica sconfitta è stata quella contro la Repubblica Ceca, una squadra nazionale molto forte, contro la quale abbiamo pagato molto i nostri errori difensivi. Aver conquistato un secondo posto in una manifestazione così blasonata ci dà un’ulteriore carica positiva ed è sicuramente il riconoscimento del lavoro duro e di qualità svolto da tutta la squadra in questi mesi invernali passati”.

Prossimo appuntamento di spring training: domenica 30 marzo a partire dalle ore 10 sui due campi di Bollate, quadrangolare tra Bollate, Legnano, Collecchio e Pianoro.